Seminario sull’esecuzione penale esterna quale opportunità del territorio

Versione stampabileVersione PDF

Il Tavolo territoriale sul carcere, istituito dalla Presidenza del Consiglio Comunale di Cremona, promuove una iniziativa pubblica in collaborazione con la locale Camera di Commercio dal titolo "Esecuzione penale esterna, opportunità per il territorio" che si terrà martedì 5 dicembre, alle 15, in Sala Mercanti (via Baldesio, 10).

Dopo i saluti del Commissario camerale Gian Domenico Auricchio, del Presidente del Consiglio Comunale Paolo Carletti, di Ornella Bellezza, Garante provinciale delle persone private della libertà personale, di Rossella Padula, Direttrice della Casa circondariale di Cremona,  e di Laura Negri della locale Camera Penale, interverranno Francesca Malzani, Professore associato dell’Università degli studi di Brescia, che illustrerà gli strumenti normativi a disposizione delle imprese, Davide Longhi  della cooperativa Il Solco sulle esperienze già maturate sul territorio inquadrando la figura del tutor, un imprenditore locale che porterà la propria esperienza aziendale, Lucia Monti, Capo area trattamentale della locale Casa Circondariale, Antonella Salvan, Direttore dell'Ufficio Esecuzione penale esterna di Mantova e Cremona e Loretta Manini Orientatrice del Centro per l’Impiego di Cremona. Le conclusioni sono affidate a Rosita Viola, Assessora alle Politiche Sociali e Fragilità del Comune di Cremona.

"Il Tavolo sta dando seguito agli impegni assunti dall'Amministrazione comunale in ordine alla Casa circondariale di Cremona. L'incontro del 5 dicembre è un altro passo per integrare il più possibile la nostra Casa circondariale alla comunità cremonese. Ritengo molto positivo vedere che realtà come la Camera di Commercio colgano l'importanza del messaggio e lo rilancino al territorio. Di questa sensibilità ringraziamo Gian Domenico Auricchio, Commissario straordinario della Camera di Commercio e Maria Grazia Cappelli, Segretario generale della Camera di Commercio" dichiara il Presidente del Consiglio Comunale Paolo Carletti.

Il reinserimento nella società rappresenta una priorità del nostro sistema carcerario prevista dall’art.27 della nostra Costituzione. E’ un principio di civiltà. Sono convinto che il lavoro costituisca un’opportunità insostituibile che permette di modellare conoscenze e competenze spendibili nella fase post detentiva per l’attuazione di concreti percorsi rieducativi ed inclusivi. Creare occasioni di lavoro per i detenuti può, inoltre, offrire vantaggi competitivi per le imprese, che devono affrontare il problema della mancanza di personale qualificato. L’auspicio è che il seminario del 5 dicembre possa offrire spunti per la presentazione di progetti da parte di realtà imprenditoriali, con l’ausilio delle Associazioni di Categoria e degli Ordini professionali dei Consulenti del lavoro e degli Avvocati.” afferma il Commissario Straordinario della Camera di Commercio Gian Domenico Auricchio.

Tipologia
News
Categoria di News