Nuovo anno scolastico, debutta il progetto " CR-Eco: lezioni per l’ambiente"

Versione stampabileVersione PDF
Presentazione del progetto "CR-Eco: lezioni per l’ambiente"

CR-Eco: lezioni per l’ambiente. Questo il nome del progetto presentato in mattinata ai referenti degli Istituti Comprensivi cittadini, nella Sala Eventi di SpazioComune, dal Circolo Vedo Verde di Cremona, in partenariato con il Comune di Cremona – Servizio Politiche Educative ed Istruzione, progetto finanziato nell’ambito del bando “My Future” promosso da Fondazione Cariplo.

Il progetto verrà attuato nell’anno scolastico 2022/2023, coinvolgerà quattro plessi di scuola secondaria di primo grado e 17 di scuola primaria appartenenti a tutti i cinque Istituti Comprensivi cittadini. Le attività proposte vedono la collaborazione di un’ampia rappresentativa di associazioni del territorio impegnate in campo ambientale - ABC Alleanza Bene Comune La Rete, Fiab Cremona, Gas Filiera Corta e Solidale, Associazione WWF Cremona – nonché il supporto da parte di CAMST Group, Ente di Promozione Sportiva UISP Cremona e Associazione Sportiva Dilettantistica Sansebasket.

L’obiettivo generale del progetto consiste in un’attività educativa volta a sviluppare una consapevolezza sull’importanza della sostenibilità ambientale. Ci si rivolgerà prioritariamente a bambini/e e ragazzi/e delle classi quinte delle scuole primarie e delle classi prime delle scuole secondarie di primo grado dei cinque Istituti Comprensivi di Cremona, secondo una logica di collaborazione tra i diversi ordini di scuola in un’ottica di continuità didattica verticale e di lavoro di rete.

Il progetto è finalizzato ad agevolare la partecipazione ad attività concrete per promuovere una cultura ambientalista evoluta e propositiva. Saranno realizzate attività sia in orario scolastico che in orario pomeridiano, gli insegnanti saranno coinvolti direttamente attraverso moduli formativi specifici destinati ad accrescere le competenze sulle tematiche emergenti, ma anche ad assicurare la replicabilità e la sostenibilità futura del progetto. Le tematiche relative alla corretta raccolta differenziata, al contenimento degli sprechi, all’efficientamento energetico, alla cura e alla tutela del verde, pubblico e privato, rappresentano i punti focali del progetto”, dichiara Giovanna Perrotta Vicepresidente Circolo Vedo Verde Legambiente Cremona.

L’iniziativa costituisce un importante percorso di sensibilizzazione sulle tematiche ambientali per incentivare l’adozione di comportamenti responsabili e facilitare l’attivazione di processi partecipativi e di coinvolgimento. Perché questo accada, è necessario un profondo cambio di mentalità che coinvolga le istituzioni, le imprese e le singole persone. E questa consapevolezza ambientale non poteva che iniziare dalle scuole e dagli studenti, di tutte le età. Soprattutto dai più giovani, quelli che potremmo chiamare ‘nativi ambientali’: una generazione che nella quotidianità dei comportamenti trova già come prospettiva naturale il rispetto dell’ambiente in cui vive”, aggiunge l’assessore all’Istruzione Maura Ruggeri.

Oltre alle citate attività di formazione e aggiornamento dedicate agli insegnanti, il progetto si caratterizza per la proposta di attività laboratoriali nelle scuole, per l’organizzazione di giornate ed eventi outdoor, aperti anche ai genitori, alle famiglie e a tutta la cittadinanza: la volontà è infatti costruire e consolidare una comunità educante consapevole delle tematiche ecologiche emergenti.

Il team di progetto sarà coordinato dal presidente del Circolo Vedo Verde Legambiente Cremona (Gruppo Scuola e Formazione), Gigi Rizzi, affiancato da Giovanna Perrotta, vicepresidente, e da Silvia Bardelli, Alberta Schiavi ed Alice Fornasari del Servizio Politiche Educative ed Istruzione del Comune di Cremona, con la collaborazione di Alessandro Mosa, volontario del Servizio Civile.

Da sottolineare che CR-Eco: lezioni per l’ambiente sarà organizzato in sinergia con il progetto Educhiamo al futuro con capofila Slow Food Lombardia (è intervenuto alla presentazione il referente Alessandro Gatta) e sempre finanziato attraverso il bando “My Future” di Fondazione Cariplo. La collaborazione tra le due progettualità consentirà alle scuole del territorio di poter beneficiare di interventi ed attività varie e diversificate. In successivi incontri tecnici con le varie realtà associative del territorio ed i referenti delle singole scuole saranno concordati i dettagli operativi per la piena realizzazione delle progettualità.

 

Fondazione Cariplo sostiene progetti di utilità sociale legati ad arte e cultura, ambiente, servizi alla persona e ricerca scientifica in Lombardia. Dal 1991 promuove la vita delle comunità, sostenendo i soggetti non profit che operano sul territorio e che sono più vicino ai bisogni delle persone: le distanze all’interno delle nostre comunità stanno sempre più aumentando rendendole più frammentate e fragili: oggi più che mai invece c’è bisogno di accorciare queste distanze per avere comunità forti e inclusive, per sostenere la vita delle persone e per avere istituzioni robuste, in grado di contemperare le diverse esigenze e orientare le risorse e le scelte verso un futuro migliore per tutti e in cui tutti possano riconoscersi. In questi 30 anni di vita Fondazione Cariplo ha reso possibile la realizzazione di 35.600 progetti donando al territorio oltre 3,6 miliardi di euro.

Tipologia
News
Categoria di News