Adesione delle scuole infanzia comunali alla "Carta per l'educazione alla Biodiversità"

Versione stampabileVersione PDF

Le nove scuole infanzia gestite dal Comune di Cremona: Agazzi, Aporti, Castello, Gallina, Lacchini, Martini, Martiri della Libertà, S. Giorgio e Zucchi, aderiranno alla "Carta per l'educazione alla biodiversità" sottoscritta congiuntamente dal Ministero dell'Istruzione e dal Ministero della Transizione ecologica al fine di tutelare l'ambiente e la biodiversità.

Il Comune di Cremona, con il Settore Politiche Educative e Istruzione, è da tempo impegnato nel diffondere una cultura di attenzione all'ambiente, attraverso diverse progettualità educative promosse nell'ambito del Piano degli Interventi Comunali per il Diritto allo Studio ("Una Scuola per l'Ambiente"- "Green School: rete lombarda per lo sviluppo sostenibile") e anche tramite progettualità organizzate direttamente ("Concorso Piccoli passi per un comportamento sostenibile" - "Orto didattico" - "Scegli il tuo menù alimenta il tuo benessere") oltre che con una collaborazione avviata e di recente finanziata dalla Fondazione Cariplo con il Circolo Vedo Verde Legambiente Cremona che coinvolgerà gli Istituti Comprensivi cittadini per potenziare e rendere strutturali gli aspetti di educazione ambientale attraverso il progetto "CR-eco: lezioni per l’ambiente”.

Questa nuova iniziativa che coinvolgerà i più piccoli raccoglie lo spirito della "Carta per l'educazione alla Biodiversità" che ritiene fondamentale agire collettivamente ed educare le nuove generazioni a comprendere la complessità dei fenomeni della natura.

Gli alunni e gli studenti, con gli insegnanti e con tutto il sistema scolastico, attraverso adeguate conoscenze e competenze tecnico-scientifiche, con una sensibilità sociale e ambientale sempre più avvertita, possono dare forza al percorso di transizione ecologica che l’Italia sta portando avanti.

Tipologia
News
Categoria di News