Referendum abrogativi del 12 giugno 2022

Versione stampabileVersione PDF

I cinque referendum abrogativi in tema di giustizia previsti dall’articolo 75 della Costituzione si terrano domenica 12 giugno 2022 dalle 07.00 alle 23.00.
 

I quesiti referendari

Decreto Presidente della Repubblica 6/4/2022 (G.U. 7/4/2022 n. 82)
Indizione del referendum popolare per l’abrogazione del Testo unico delle disposizioni in materia di incandidabilità e di divieto di ricoprire cariche elettive e di Governo conseguenti a sentenze definitive di condanna per delitti non colposi

Decreto Presidente della Repubblica 6/4/2022 (G.U. 7/4/2022 n. 82)
Indizione del referendum popolare per la limitazione delle misure cautelari: abrogazione dell’ultimo inciso dell’art. 274, comma 1, lettera c), codice di procedura penale, in materia di misure cautelari e, segnatamente, di esigenze cautelari, nel processo penale

Decreto Presidente della Repubblica 6/4/2022 (G.U. 7/4/2022 n. 82)
Indizione del referendum popolare per la separazione delle funzioni dei magistrati. Abrogazione delle norme in materia di ordinamento giudiziario che consentono il passaggio dalle funzioni giudicanti a quelle requirenti e viceversa nella carriera dei magistrati

Decreto Presidente della Repubblica 6/4/2022 (G.U. 7/4/2022 n. 82)
Indizione del referendum popolare per la partecipazione dei membri laici a tutte le deliberazioni del Consiglio direttivo della Corte di cassazione e dei Consigli giudiziari. Abrogazione di norme in materia di composizione del Consiglio direttivo della Corte di cassazione e dei Consigli giudiziari e delle competenze dei membri laici che ne fanno parte

Decreto Presidente della Repubblica 6/4/2022 (G.U. 7/4/2022 n. 82)
Indizione del referendum popolare per l’abrogazione di norme in materia di elezioni dei componenti togati del Consiglio superiore della magistratura

ATTENZIONE

  • Per esercitare il diritto di voto, insieme alla tessera elettorale personale, si deve esibire un documento di riconoscimento.
  • Se la tessera elettorale personale si è deteriorata o è inutilizzabile per l'esaurimento degli spazi destinati alla certificazione del voto, l'elettore si deve recare all'ufficio elettorale per chiedere un duplicato o un attestato sostitutivo o una nuova tessera, presentando la tessera originale deteriorata o esaurita. In caso di smarrimento l'elettore deve chiedere un duplicato o un attestato sostitutivo, presentando un’autodichiarazione attestante lo smarrimento.

 

ELETTORI AFFETTI DA GRAVISSIMA INFERMITÀ
Gli elettori affetti da gravissima infermità che renda impossibile l'allontanamento dall'abitazione possono richiedere di esprimere il voto presso l'abitazione inoltrando una richiesta in carta semplice con allegato certificato medico, che attesti l'impossibilità di recarsi
al seggio, rilasciato dall'ASST di via Belgiardino 14, al Sindaco dal 3 maggio al 23 maggio. Le richieste devono essere sottoscritte dall'interessato e riportare, oltre i dati anagrafici completi anche un RECAPITO TELEFONICO.
I suddetti certificati saranno rilasciati, previo appuntamento, chiamando il 0372/408603, dalle ore 8,30 alle ore 12,00 o a mezzo email all'indirizzo: medlegale.cremona@asst-cremona.it entro lunedì 23 maggio 2022.

 

ELETTORI IMPOSSIBILITATI AD ESPRIMERE IL VOTO SENZA ACCOMPAGNATORE
Gli elettori che non possono esprimere il voto senza accompagnatore, in quanto ciechi, amputati delle mani, affetti da paralisi o da altro impedimento di analoga gravità è garantito il rilascio di idonea certificazione sanitaria rilasciato dall'ASST di via Belgiardino 14, da esibire all'atto della votazione al Presidente di seggio.
I suddetti certificati saranno rilasciati, previo appuntamento, chiamando il 0372/408603, dalle ore 8,30 alle ore 12,00 o a mezzo email all'indirizzo: medlegale.cremona@asst-cremona.it entro sabato 11 giugno 2022.
Nella sola giornata di sabato 11 giugno 2022 dalle ore 9,00 alle ore 10,00 presso la Medicina Legale Via San Sebastiano 14 sarà disponibile un funzionario medico, previo appuntamento, contattando il n. 0372 408603.

 

ELETTORI TEMPORANEAMENTE ALL'ESTERO (NON ISCRITTI AIRE) PER MOTIVI DI STUDIO, LAVORO, CURE MEDICHE
Gli elettori temporaneamente all'estero, per un periodo minimo di almeno 3 mesi, per motivi di studio, lavoro, cure mediche ed i loro famigliari conviventi NON ISCRITTI ALL'AIRE, possono esprimere l'opzione di esercitare il diritto di voto per corrispondenza.
A tal fine gli interessati dovranno far pervenire ENTRO E NON OLTRE il giorno 11 MAGGIO l'opzione di voto all'estero, utilizzando l'apposito modulo con allegata copia di un documento di riconoscimento, direttamente al Comune di iscrizione nelle liste elettorali secondo le seguenti modalità:
- recapitata a mano anche da persona diversa dall'interessato
- per posta
- telefax al n. 0372-407399
- posta elettronica anche non certificata ai seguenti indirizzi: elettorale@comune.cremona.it oppure servizidemografici@pec.comune-cremona.it

 

Altre informazioni:

Contenuti correlati: