Didattica in presenza: il Sindaco risponde all’Associazione Priorità alla Scuola

Versione stampabileVersione PDF

I membri dell’Associazione Priorità alla Scuola hanno inviato al Sindaco Gianluca Galimberti una lettera chiedendo in particolare una presa di posizione sul rientro in presenza alle lezioni dopo il 6 aprile.

In accordo con l’assessore all’Istruzione Maura Ruggeri – risponde il Sindaco ai firmatari - condivido la richiesta che è più che un auspicio, ossia che dopo il 6 aprile le scuole possano riaprire con continuità, ripristinando il ritorno in presenza dai nidi fino alla secondaria di secondo grado con almeno il 50% degli studenti. Nel frattempo devono proseguire le vaccinazioni a tappeto del personale e, alla ripresa, devono essere rinforzate le azioni di screening anche preventivo e continuato sugli studenti. E' una richiesta che con forza insieme a voi stiamo facendo, unitamente a molti altri sindaci italiani, al Governo e in ogni regione.

La didattica a distanza è una soluzione d’emergenza e, non appena i dati lo consentiranno, e questo dopo il 6 aprile dovrebbe accadere, occorre riaprire rafforzando le misure e le strategie per mettere in sicurezza le scuole. In ogni caso la scuola dell’infanzia e la primaria devono essere riaperte anche in zona rossa per le famiglie e per i bambini.

Porterò di nuovo e con ulteriore forza queste istanze condivise a tutti i livelli, nazionale e regionale, perché la scuola è centrale in questo periodo in particolare e sempre”.

Tipologia
News
Categoria di News