Eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati: elenco domande ammissibili (Legge 9 gennaio 1989 n°13)

Versione stampabileVersione PDF

OGGETTO: Legge 9 gennaio 1989 n°13 “ Disposizioni per favorire il superamento e l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati”
Determinazione del fabbisogno complessivo del Comune di Cremona per l'anno 2021 ( 1° marzo 2020 – 28 febbraio 2021) e formazione dell'elenco delle domande ritenute ammissibili.

IL DIRETTORE DEL SETTORE POLITICHE SOCIALI

Premesso che la materia inerente il superamento e l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati è disciplinata dalle seguenti normative statali:

  1. dalla Legge 9 gennaio 1989 n. 13: “ Disposizioni per favorire il superamento e l'eliminazione delle barriere architettoniche degli edifici privati”;
  2. dal Decreto Ministeriale 14 giugno 1989 n. 236 “Prescrizioni tecniche necessarie a garantire l'accessibilità, l'adattabilità e la visitabilità degli edifici privati e di edilizia residenziale pubblica e sovvenzionata e agevolata, ai fini del superamento e dell'eliminazione delle barriere architettoniche”.
  3. dalla Circolare Ministeriale -Ministero del Lavori Pubblici- 22 giugno n.1669/U.L., esplicativa della Legge 9 gennaio 1989 n. 13: “ Disposizioni per favorire il superamento e l'eliminazione delle barriere architettoniche degli edifici privati”;

Richiamati i seguenti provvedimenti regionali:

  1. Legge Regionale 20 febbraio 1989 n. 6 “Norme sull’eliminazione delle barriere architettoniche e prescrizioni tecniche di attuazione”;
  2. Decreto Giunta Regionale 7 ottobre 2009 n. 8/10280 recante “determinazioni in ordine alla assegnazione di contributi per interventi di eliminazione di barriere architettoniche”
  3. Decreto Dirigente Struttura 15 dicembre 2009 n. 14032 che contiene le “Indicazioni per l'accesso ai contribuiti per l'eliminazione delle barriere architettoniche degli edifici privati e criteri di controllo”.

Esaminate le domande di contributo presentate ai sensi dell'art 9 della legge in questione e prevenute al Comune di Cremona entro il termine del 1 marzo 2021.

Richiamato l'art 11, c. 4 della Legge 9 gennaio 1989 n. 13: “ Disposizioni per favorire il superamento e l'eliminazione delle barriere architettoniche degli edifici privati”; che dispone che “il Sindaco, nel termine di trenta giorni successivi alla scadenza del termine per la presentazione delle domande, stabilisce il fabbisogno complessivo del Comune sulla base delle domande ritenute ammissibili e le trasmette alla Regione” attraverso l'invio telematico sulla "Piattaforma informatica Bandi Online della Regione Lombardia per la gestione delle domande di contributo per l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati (legge 9 gennaio 1989 n.13)", attivata specificatamente per l'inserimento delle domande ammissibili. A tale scopo non è più necessario inviare alcuna documentazione cartacea in ordine a quanto in argomento.

DECRETA

in complessivi Euro 58.806,25 il fabbisogno del Comune di Cremona per l'annualità 2021, calcolato sulla base delle n. 15 domande ammissibili pervenute e con l'applicazione dei criteri di calcolo stabiliti dall'art. 9 c. 2 della Legge 9 gennaio 1989 n.13 “ Disposizioni per favorire il superamento e l'eliminazione delle barriere architettoniche degli edifici privati”; così come precisato nel Decreto Dirigente Struttura 15 dicembre 2009 n. 14032, che contiene le “Indicazioni per l'accesso ai contribuiti per l'eliminazione delle barriere architettoniche degli edifici privati e criteri di controllo”.

APPROVA

l'elenco delle domande ritenute ammissibili, redatto sulla base dei criteri individuati dall'art. 10, c. 4 della Legge 9 gennaio 1989 n. 13: “ Disposizioni per favorire il superamento e l'eliminazione delle barriere architettoniche degli edifici privati”; ed allegato alla presente per farne parte integrante e sostanziale

DICHIARA

di aver verificato tutte le domande trasmesse in relazione all'ammissibilità delle stesse e che l'elenco delle stesse è depositato presso la referente: Istruttore Direttivo Dott.ssa Franca Barone del Settore Politiche Sociali - tel. 0372/407343 - e-mail: franca.barone@comune.cremona.it.

IL DIRETTORE DEL SETTORE
POLITICHE SOCIALI
dott.ssa Eugenia Grossi

Contenuto Correlato
Tipologia
News
Categoria di News