Ordinanza 144H/2021 relativa a lavori di piccola o media entità, di tipo emergenziale, manutentivo o di ripristino, per opere da considerarsi di pubblica utilità nel corso dell'anno 2021

Versione stampabileVersione PDF

Numero Ordinanza: 

144 h

Periodo di validità: 

da 01/01/2021 a 31/12/2021

Orario: 

L'ordinanza è subordinata al rilascio di specifica concessione OSAP.

_________

Ordinanza 144H/2020 relativa a lavori di piccola e/o media entità, di tipo emergenziale/manutentivo e/o di ripristino, per opere da considerarsi di pubblica utilità da eseguirsi per conto del Comune di Cremona, ovvero, gruppo LGH (A2A Smart City, LD RETI srl, Linea Green s.p.a., Linea Gestioni), Padania Acque s.p.a., AEM s.p.a., Snam rete gas, TIM Italia, Wind, Fastweb, E-distribuzione, A.I.P.O., Citelum o altri Enti erogatori di pubblici servizi, tramite ditte, imprese o Enti a loro collegati, tali da non prevederela chiusura totale della circolazione stradale nelle vie interessate ai lavori e con durata complessiva non superiore alle 144 ore consecutive.

DISPOSIZIONI:

  • Deroga alle limitazioni vigenti in loco (transito/sosta in Z.T.L. e area pedonale urbana), nelle vie o piazze cittadine oggetto degli interventi, per i soli veicoli dei tecnici ed operatori delle Ditte di volta in volta incaricate all’esecuzione dei lavori. Munirsi di autorizzazione per il passaggio nelle ZTL/ZPU.
     
  • Senso unico alternato di marcia, reso noto con la prescritta segnaletica verticale, orizzontale e se necessario, luminosa notturna, nel rispetto della normativa vigente, sopra in premessa elencata. Per itratti in cui l’area di cantiere supera i 40 mt lineari (con riferimento ai soli lavori di fresatura/asfaltatura di cui al punto 2), è necessario attuare il provvedimento con l’ausilio di movieri a terra; contestuale limitazione della velocità oraria a 30km/ora in corrispondenza dei lavori.
     
  • Restringimento della carreggiata viabile, senza precludere la normale circolazione veicolare che dovrà essere garantita su corsie contrapposte non inferiori in larghezza a mt. 2.75, ovvero, mt. 3.00 nel caso di transito dei mezzi pubblici di linea urbana e extraurbana. Il provvedimento dovrà essere attuato con specifica segnaletica verticale e posa di birillatura o delineatori flessibili regolamentari (per lavori superiori a due giorni), al fine di ridefinire le corsie di marcia contrapposte.
     
  • Divieto di sorpasso per tutti i tipi di autoveicoli; Limitazione della velocità oraria nei due sensi di marcia a 30 Km/ora, nel tratto di strada che precede e in corrispondenza dei lavori.
     
  • Divieto di sosta e fermata con rimozione forzata 00.0/24.00 lungo il margine della carreggiata interessato dai lavori, lato opposto e/o ambo i lati, per un’area di cantiere non superiore a 40 mt/300 mt.
     

Il transito pedonale dovrà sempre essere garantito mediante corridoio pedonale protetto e segnalato, di larghezza minima non inferire a mt. 1.00 (uno) a lato dei lavori. Se ciò non fosse tecnicamente possibile, pedoni sul marciapiede opposto ai lavori mediante apposizione di specifica segnaletica verticale di indicazione su entrambe i lati dell’ occupazione. Durante l’esecuzione di lavori in vie o strade particolarmente trafficate, si dovrà obbligatoriamente prevedere, a cura dell’impresa esecutrice, la presenza di un moviere a terra, a tutela dei pedoni in fase di attraversamento della carreggiata o il loro transito in carreggiata a lato occupazione regolandone il passaggio non contemporaneo ai veicoli.

Allegati: 

Tipologia
Ordinanze
Categoria di Ordinanze