PROROGATO - Bando per contributi a favore delle imprese che hanno aperto una nuova attività e per le agenzie di viaggio, a ristoro dei danni causati dall’emergenza COVID-19

Versione stampabileVersione PDF

Data di pubblicazione: 

18/12/2020

Data di Scadenza: 

11/01/2021

Bando pubblico per la concessione di contributi a ristoro dei danni causati dall’emergenza COVID-19 a favore delle imprese che hanno aperto una nuova attività e per le agenzie di viaggio

 

ATTENZIONE: Il presente Bando in scadenza al 30/12/2020 è PROROGATO al 11/01/2021. Leggi l'avviso

 

Art. 1 (Finalità e interventi)

1. In considerazione del Decreto-legge 23 febbraio 2020 n. 6 e successivi decreti statali e ordinanze regionali e comunali (misure urgenti per far fronte all'emergenza epidemiologica da COVID-19), il presente bando stabilisce criteri e modalità di concessione a favore delle imprese (escluse quelle inserite in centri commerciali) del commercio al dettaglio in esercizio di vicinato, esercizi pubblici, artigianato di contributi a fondo perduto che hanno aperto una nuova attività (esclusi i trasferimenti, le nuove aperture a seguito di precedenti cessazioni avvenute nel 2019 o nel 2020, le variazioni societarie) a partire dal 01/07/2019 e per le agenzie di viaggio volti a maggiorare l’intensità contributiva rispetto ai corrispondenti interventi previsti a livello statale con il decreto legge 17 marzo 2020, n. 18 recante “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”.

Art. 2 (Soggetti beneficiari e requisiti)

1. I contributi sono riconosciuti alle imprese iscritte nel Registro delle imprese della Camera di commercio competente per territorio, che hanno la sede legale o almeno un’unità operativa attiva nel territorio comunale.

2. Per poter beneficiare dell’agevolazione il beneficiario:

  1. non doveva trovarsi in difficoltà (ai sensi del regolamento generale di esenzione per categoria) al 31 dicembre 2019 e si è trovato in una situazione di difficoltà successivamente, a seguito dell'epidemia di COVID-19;
  2. non deve essere in stato di scioglimento o liquidazione volontaria o sottoposto a procedure concorsuali o avere in corso un’iniziativa per la sottoposizione a procedure concorsuali, salvo il caso del concordato preventivo con continuità aziendale;
  3. non deve essere destinatario di sanzioni interdittive ai sensi dell’articolo 9, comma 2, del decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231 (Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica, a norma dell'articolo 11 della legge 29 settembre 2000, n. 300);
  4. deve rispettare la normativa vigente in tema di sicurezza sul lavoro di cui al D.Lgs. 81/2008 (in materia di sicurezza sul lavoro;
  5. non deve avere situazioni debitorie nei confronti del Comune di Cremona anche pregresse.

3. Per poter beneficiare dell’agevolazione il beneficiario dovrà inoltre dichiarare:

f. il periodo di chiusura dell'immobile destinato all'attività, causato dall'emergenza Covid-19, che dovrà essere pari ad almeno 20 giorni nell'arco dell'anno 2020 anche non continuativi (dimostrabili anche attraverso registro dei corrispettivi o assenza di fatturazioni nel periodo di riferimento soggetti a controlli a campione);

Art. 3 (Attività non ammesse al contributo)

Sono escluse, in analogia alle indicazioni di Regione Lombardia inserite nei bandi di finanziamento dei Distretti urbani del commercio, le imprese con i codici Ateco di attività prevalente elencati di seguito:

  • 47.78.94 Commercio al dettaglio di articoli per adulti (sexy shop);
  • 92.00 Attività riguardanti le lotterie, le scommesse, le case da gioco;
  • 92.00.02 Gestione apparecchi che consentono vincite in denaro funzionanti a moneta e gettone;
  • 92.00.09 Altre attività connesse con le lotterie e le scommesse;
  • 96.04 Servizi dei centri per il benessere fisico;
  • 96.04.1 Servizi di centri per il benessere fisico (esclusi gli stabilimenti termali);

inoltre,

  • armi, munizioni e materiale esplosivo, inclusi i fuochi d’artificio;
  • articoli monoprezzo;
  • vendita attraverso distribuzione automatica;
  • attività di “compro oro”.

Art. 4 (Intensità contributiva)

1. Alle imprese di cui agli articoli 1 e 2, è riconosciuto un contributo a fondo perduto pari ad euro 500,00 (cinquecento/00)

Art. 5 (Regime di aiuto e normativa di riferimento)

1. Le misure sono da intendersi compatibili, ai sensi dell'articolo 107, paragrafo 3, lettera b), del Trattato sul funzionamento dell'Unione europea, in quanto aiuti destinati ad ovviare alla carenza di liquidità delle imprese e destinati a garantire che le perturbazioni causate dall’epidemia di COVID 19 non ne compromettano la redditività.

Art. 6 (Presentazione della domanda)

1. La domanda di contributo è presentata per via telematica attraverso lo SPORTELLO TELEMATICO del Comune di Cremona, a partire dalle ore 9.00 del 18 dicembre 2020 e sino al 30 dicembre 2020 prorogata sino all'11 gennaio 2021.

2. La domanda potrà essere compilata:

  • con accesso mediante identità digitale SPID da parte del legale rappresentante dell'impresa o del titolare di impresa individuale;
  • con accesso mediante CNS/CRS/TS da parte dal legale rappresentante dell’impresa o titolare di impresa individuale o, anche, dalle Associazioni di categoria o dai professionisti incaricati e domanda firmata digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa o titolare di impresa individuale (esclusa delega di firma).

3. La domanda contiene gli elementi identificativi dell’impresa e la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, resa ai sensi dell’articolo 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 (Disposizioni legislative in materia di documentazione amministrativa) con cui l’impresa attesta di essere in possesso dei requisiti di cui all’articolo 2.

4. Saranno ritenute ammissibili le domande inviate in base alle caratteristiche e criteri previsti dal Bando.

Art. 7 (Procedimento di concessione del contributo)

  1. I contributi sono concessi, mediante procedura automatica secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande, con priorità alle agenzie di viaggio.
  2. Il Dirigente del settore competente e i funzionari preposti provvederanno ad esaminare le domande ed a dichiararle ammissibili, a seguito della valutazione della documentazione presentata. Le domande in possesso dei requisiti di ammissibilità formale sono finanziate in ordine cronologico di ricezione, con priorità per le agenzie di viaggio, fino ad esaurimento della dotazione finanziaria. Trattasi di procedura automatica, ai sensi dell’art. 4 del D.Lgs. 123/98.
  3. I contributi sono concessi fino ad esaurimento delle risorse disponibili. Si ricorda che il contributo è al lordo della ritenuta di legge del 4% e che l’erogazione avverrà al netto della suddetta ritenuta, se dovuta.

Art. 8 (Controlli)

L'Amministrazione Comunale e gli Enti preposti, potranno verificare, attraverso controlli, l'effettivo stato di necessità per le quali il contributo è stato concesso. In caso di accertate gravi inadempienze, si procederà alla revoca del contributo ed alla segnalazione dell'eventuale infrazione.

Art. 9 (Responsabile del procedimento)

Ai sensi della Legge 241/90 e successive modificazioni ed integrazioni, il responsabile del procedimento è l’Arch. Marco Masserdotti, Responsabile dell’Unità di Staff Urbanistica ed Area Omogenea del Comune di Cremona.

Art. 11 (Norme per la tutela della Privacy)

Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 Decreto Legislativo n. 196/2003, i dati personali raccolti saranno trattati, anche con strumenti informatici, esclusivamente nell’ambito del procedimento per il quale le dichiarazioni verranno rese. Il titolare del trattamento è il Comune di Cremona - Responsabile del trattamento dei dati è il Dirigente dell’Unità di Staff Urbanistica ed Area Omogenea – Arch. Marco Masserdotti.

Art. 11 (Informazioni)

Il bando e gli allegati sono disponibili:

  • presso l’Ufficio SpazioComune del Comune di Cremona, Piazza Stradivari, 5;
  • sul sito Internet del Comune di Cremona : www.comune.cremona.it

Per informazioni è possibile rivolgersi all’Ufficio Sviluppo Progetti a sostegno del Commercio, Tempi e Orari – Arch. Valerio Demalde’ - tel. 0372/407266, e.mail: distrettocommercio@comune.cremona.it.

Il Dirigente dell’Unità di Staff Urbanistica e Area Omogenea
Arch. Marco Masserdotti

Accedi allo Sportello Telematico per presentare la domanda

Percorsi di navigazione
Categoria di Bandi
Mi Interessa
Io Sono