Bando di concorso unico pubblico, per soli esami, per la copertura di complessivi 27 posti, a tempo pieno ed indeterminato, appartenenti a vari profili professionali di categoria C e D

Versione stampabileVersione PDF

Data di pubblicazione: 

03/11/2020

Data di Scadenza: 

03/12/2020

BANDO DI CONCORSO UNICO PUBBLICO, PER SOLI ESAMI, PER LA COPERTURA DI COMPLESSIVI N. 27 POSTI , A TEMPO PIENO ED INDETERMINATO, APPARTENENTI A VARI PROFILI PROFESSIONALI DI CATEGORIA C e D 
di cui n. 8 posti prioritariamente riservati ai volontari delle Forze Armate ai sensi del D.Lgs 66/2010
e n. 5 posti prioritariamente riservati al personale interno del Comune di Cremona ai sensi dell'art. 52, comma 1 bis, del D.Lgs 165/01.

IL DIRIGENTE DEL SETTORE GESTIONE GIURIDICO AMMINISTRATIVA ED ECONOMICA DEI RAPPORTI DI LAVORO

  • In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 156 del 14 ottobre 2020 ad oggetto: “Apertura del concorso unico pubblico, per soli esami, per la copertura , a tempo pieno ed indeterminato, di complessivi n. 27 posti appartenenti a vari profili professionali di categoria C e D”;
  • richiamato il Piano Triennale del Fabbisogno di Personale 2020-2022 approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. 90 del 26 giugno 2020
  • visti:
    • il D.Lgs 11 aprile 2006 n. 198 “Codice delle pari opportunità tra uomo e donna”;
    • il D.P.R. 9 maggio 1994 n. 487, integrato e modificato “Regolamento recante norme sull'accesso agli impieghi nelle Pubbliche Amministrazioni e le modalità di svolgimento dei concorsi, dei concorsi unici e delle altre forme di assunzione nei pubblici impieghi”;
    • il D.Lgs 18 agosto 201) POSTI MESSI A CONCORSO:00 n. 267, integrato e modificato “Testo unico delle leggi sull'ordinamento degli Enti Locali”;
    • il D.Lgs 30 marzo 2001 n. 165, integrato e modificato “Norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche”;
    • l'art. 48, 3° comma, del D.Lgs 18 agosto 2000 n. 267;
    • il vigente C.C.N.L. dei dipendenti non dirigenti del comparto Funzioni Locali;
    • l Regolamento per la disciplina dei concorsi dell’accesso agli impieghi e delle procedure selettive vigente presso il Comune di Cremona;

RENDE NOTO

che è indetto un concorso unico pubblico, per soli esami, per la copertura di complessivi n. 27 posti, a tempo pieno ed indeterminato, appartenenti a vari profili professionali di categoria C e D, di cui n. 8 posti prioritariamente riservati ai volontari delle Forze Armate ai sensi del D.Lgs 66/2010, art. 1014, comma 1, lettera a) e comma 3, nonché art. 678 comma 9 e n. 5 posti prioritariamente riservati al personale interno del Comune di Cremona ai sensi dell'art. 52, comma 1 bis, del D.Lgs 165/01.

L'espletamento del concorso di cui al presente avviso è subordinato all'esito negativo della procedura di cui all'art. 34 bis del D.Lgs 165/01 in materia di personale in disponibilità.

1) POSTI MESSI A CONCORSO:

n. posti a concorso

posti prioritariamente riservati

categoria

Profilo professionale

Codice concorso

11

- n. 3 posti Volontari Forze Armate

- n. 2 posti personale interno

D1

Istruttore Direttivo Amministrativo-Contabile

IDAC

9

- n. 3 posti Volontari Forze Armate

- n. 2 posti personale interno

D1

Istruttore Direttivo tecnico

IDT

4

- n. 1 posto Volontari Forze Armate

- n. 1 posto personale interno

C1

Istruttore Amministrativo-Contabile

IAC

3

- n. 1 posto Volontari Forze Armate

 

C1

Istruttore tecnico

IT

2) REQUISITI GENERALI PER L'AMMISSIONE

(riferiti a tutti i profili professionali) 

  1. Cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell' Unione Europea o cittadinanza di Paesi terzi, secondo i contenuti dell’art. 38 del D.Lgs 165/2001, modificato dall’art. 7 della legge 97/2013 (per i cittadini non italiani è richiesto il possesso dei requisiti previsti dall’art. 3 del DPCM 7 febbraio 1994 n. 174 ovvero: a) godere dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o provenienza; b) essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica; c) avere adeguata conoscenza della lingua italiana);
  2. non essere escluso dall'elettorato politico attivo;
  3. non essere stato destituito o dispensato ovvero licenziato dall' impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero essere stato dichiarato decaduto da un impiego pubblico a seguito dell’accertamento che lo stesso fu conseguito mediante la produzione di documenti falsi o con mezzi fraudolenti;
  4. idoneità fisica all’impiego ed alle mansioni proprie del profilo professionale riferito al posto da ricoprire;
  5. posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva e del servizio militare (per i cittadini soggetti all’obbligo di leva ovvero per i candidati di sesso maschile nati entro il 31 dicembre 1985);
  6. non aver riportato condanne penali e non aver procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi della legislazione vigente in materia, la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione.

3) REQUISITI SPECIFICI PER PROFILO PROFESSIONALE

  • codice concorso IDAC- Istruttore Direttivo Amministrativo-Contabile (categoria D1)
    Diploma di Laurea (DL) oppure Laurea Specialistica (LS) o Laurea Magistrale (LM) o Diploma di Laurea Vecchio Ordinamento Universitario

  • codice concorso IDT- Istruttore Direttivo Tecnico (categoria D1)
    Diploma di Laurea (DL) oppure Laurea Specialistica (LS) o Laurea Magistrale (LM) o Diploma di Laurea Vecchio Ordinamento Universitario ad indirizzo tecnico

  • codice concorso IAC- Istruttore Amministrativo-Contabile (categoria C1)
    Diploma di Istruzione Secondaria di secondo grado (Diploma di Maturità quinquennale)

  • codice concorso IT- Istruttore tecnico (categoria C1)
    Diploma di Istruzione Secondaria di secondo grado (Diploma di Maturità quinquennale) ad indirizzo tecnico

Per i titoli conseguiti all’estero è richiesto il possesso del provvedimento di riconoscimento dell’equiparazione da parte delle autorità competenti.

I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande di partecipazione alle procedure.

Le Commissioni Esaminatrici e Giudicatrici potranno disporre in ogni momento l’ esclusione dal concorso per difetto dei requisiti prescritti.

La verifica della ammissibilità dei candidati alle procedure concorsuali in ordine ai requisiti dichiarati (requisiti generali e specifici) sarà effettuata dopo l'esito della preselezione, nei confronti dei candidati ammessi alle prove scritte.

4) TITOLI DI PREFERENZA

A parità di merito i titoli di preferenza sono quelli elencati all’art. 5, commi 4 e 5 del DPR 487/94 e successive modifiche ed integrazioni. I predetti titoli devono essere posseduti al termine di scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione ed essere espressamente dichiarati nella domanda di ammissione.

5) DOMANDA DI PARTECIPAZIONE E TERMINI DI PRESENTAZIONE

Per essere ammessi alle procedure gli aspiranti dovranno inviare la domanda di partecipazione al concorso, esclusivamente in via telematica (non sono ammesse altre forme di trasmissione delle domande) mediante lo Sportello Telematico Polifunzionale del Comune di Cremona https://sportellotelematico.comune.cremona.it, entro il termine perentorio di 30 gg. dalla data di pubblicazione dell'avviso sulla Gazzetta Ufficiale ovvero entro il giorno: giovedì 3 dicembre 2020.

Per l'invio telematico è necessario essere in possesso della Tessera Sanitaria (Carta Regionale dei Servizi) - Carta Nazionale dei Servizi e del relativo PIN , oltre al lettore smart card, o Spid (Sistema pubblico di identità digitale)- https://www.spid.gov.it

Alla domanda dovranno essere allegati: 

  • curriculum professionale
  • ricevuta del versamento (generata direttamente dal sistema) della tassa di concorso di euro 10,00, non rimborsabili, da effettuarsi tramite la piattaforma PAGO PA a cui si potrà accedere direttamente dallo Sportello telematico del Comune di Cremona.

Nel caso il candidato intenda concorrere per piu' profili professionali, dovrà inoltrare una domanda di partecipazione per ciascun profilo e versare la tassa di concorso per ogni procedura per la quale intende concorrere.

La modalità di iscrizione on-line (Sportello Telematico) è l'unica consentita. Non sono ammesse altre modalità di invio della domanda di partecipazione ai concorsi.

Ai sensi dell’art. 20 della legge 5 febbraio 1992 n. 104, i concorrenti diversamente abili dovranno specificare, nella domanda di partecipazione al concorso, l’eventuale ausilio necessario in relazione al proprio handicap, nonché l’eventuale necessità di tempi aggiuntivi al fine di sostenere le prove d’esame.

Ai sensi del D.Lgs 196/03, l’Amministrazione Comunale si impegna a rispettare il carattere riservato delle informazioni fornite dai candidati; tutti i dati saranno trattati per le finalità connesse e strumentali al concorso (Vedasi allegata informativa).

6) PROGRAMMA E PROVE D'ESAME

Il programma delle prove d'esame, ai sensi del regolamento per la disciplina dei concorsi dell’accesso agli impieghi e delle procedure selettive, si articolerà in:

  • PRE-SELEZIONE per ogni tipologia di procedura (ovvero per i profili professionali sia di categoria D1 sia di categoria C1). La pre-selezione avrà luogo solo nel caso in cui le domande pervenute risultassero superiori alle 100 unità; la pre-selezione consisterà nella somministrazione di test bilanciati, riguardanti le materie d'esame indicate per ciascuna tipologia di procedura; la pre-selezione non fornisce un punteggio valutabile ai fini della graduatoria.
  • n. 2 prove scritte ed una prova orale per i profili professionali di categoria D1.
  • n. 1 prova scritta ed una prova orale per i profili professionali di categoria C1.

Alle prove d'esame i concorrenti dovranno esibire un documento legale di identità con fotografia, in corso di validità.

Tutte le prove d’esame verteranno sulle seguenti materie:

  • CONCORSO Istruttore Direttivo Amministrativo-Contabile (codice IDAC):

    • Nozioni di diritto costituzionale ed amministrativo
    • Ordinamento degli Enti Locali, con particolare riferimento alle funzioni e ai compiti di un Comune, e ordinamento finanziario e contabile di un Comune (D. Lgs. 267/2000).
    • Principi, strumenti e regole dell’attività amministrativa, con particolare riguardo a tipologie e forme degli atti, procedimento amministrativo, privacy, trasparenza, accesso (D. Lgs. 241/1990; D.Lgs 196/2003; D. Lgs. 33/2013).
    • Disposizioni in materia di documentazione amministrativa (DPR 445/2000 e ss.mm.ii).
    • Strumenti di programmazione negli enti locali.
    • Organizzazione del lavoro e normativa contrattuale nazionale in materia di trattamento giuridico ed economico del personale degli Enti Locali (C.C.N.L. 21.05.2018 del comparto Funzioni Locali).
    • Norme in materia di anticorruzione .
    • Nozioni di diritto penale attinenti ai reati contro la Pubblica Amministrazione.
    • Nozioni generali in materia di disciplina sulla sicurezza sui luoghi di lavoro, con particolare riferimento alla gestione della prevenzione nei luoghi di lavoro (D.lgs. n. 81/2008 e ss.mm.ii.).
       
  • CONCORSO Istruttore Direttivo Tecnico (codice IDT)
    • Ordinamento degli Enti Locali con particolare riferimento alle funzioni e ai compiti di un Comune, e ordinamento finanziario e contabile di un Comune (D. Lgs. 267/2000).
    • Principi e nozioni generali in materia di ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche, con particolare riferimento alla disciplina del rapporto di lavoro (D.lgs.165/2001).
    • Normativa anticorruzione e obblighi di pubblicità e trasparenza.
    • Legislazione Nazionale e Regionale in materia di lavori pubblici.
    • Legislazione Nazionale e Regionale in materia di contratti di appalto, servizi, forniture, lavori.
    • Nozioni ed elementi di progettazione edilizia, impiantistica e stradale.
    • Nozioni in materia di urbanistica e di edilizia privata .
    • Contabilità dei lavori pubblici.
    • Legislazione in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro e nei cantieri temporanei (D.Lgs.81/2008), antincendio e superamento barriere architettoniche.
       
  • CONCORSO Istruttore Amministrativo-Contabile (codice IAC):
    • Nozioni di diritto costituzionale ed amministrativo.
    • Ordinamento degli Enti Locali con particolare riferimento alle funzioni e ai compiti di un Comune, e ordinamento finanziario e contabile di un Comune (D. Lgs. 267/2000).
    • La disciplina del procedimento amministrativo, del diritto di accesso ai documenti amministrativi (legge 7 agosto 1990, n. 241) la disciplina in materia di documentazione amministrativa (D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445).
    • Rapporto di pubblico impiego (responsabilità, diritti, obblighi del dipendente).
    • Norme in materia di anticorruzione e trasparenza.
    • Nozioni di diritto penale attinenti ai reati contro la Pubblica Amministrazione.
  • CONCORSO Istruttore tecnico (codice IT):

    • Ordinamento degli Enti Locali con particolare riferimento alle funzioni e ai compiti di un Comune, e ordinamento finanziario e contabile di un Comune (D. Lgs. 267/2000).
    • Principi e nozioni generali in materia di ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche, con particolare riferimento alla disciplina del rapporto di lavoro (D.lgs.165/2001).
    • Normativa anticorruzione e obblighi di pubblicità e trasparenza.
    • Rapporto di pubblico impiego (responsabilità, diritti, obblighi del dipendente).
    • Legislazione statale e regionale in materia di lavori pubblici, edilizia privata, urbanistica e SUAP (Sportello Unico attività produttive)
    • Nozioni in materia di codice dei contratti pubblici (decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50).
    • Nozioni in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro e nei cantieri temporanei (D.Lgs.81/2008), antincendio e superamento barriere architettoniche.

Si precisa che la prova orale , per tutti i profili professionali, comprenderà anche l’accertamento della conoscenza, da parte del candidato, della lingua inglese nonché l’accertamento della conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche piu’ diffuse.

Durante le prove (pre-selezione e scritte) i candidati non potranno introdurre nella sede d'esame carta da scrivere, pubblicazioni, raccolte normative, vocabolari, appunti di qualsiasi natura e telefoni cellulari o dispositivi mobili idonei alla memorizzazione o alla trasmissione dati o allo svolgimento di calcoli matematici, né potranno comunicare tra loro, pena l'esclusione dalla procedura.

Ciascuna prova concorsuale (esclusa la pre-selezione) è da intendersi superata se si conseguirà una votazione di almeno 21/30.

I criteri di valutazione delle singole prove saranno determinati dalle Commissioni Esaminatrici nella prima riunione.

La Commissione Esaminatrice si riserva, nella considerazione dell'andamento della situazione di emergenza sanitaria, di prevedere lo svolgimento delle prove attraverso l'utilizzo di strumenti informatici/digitali.

Ogni comunicazione rivolta ai concorrenti avverrà mediante pubblicazione sul sito web dell’Ente. Nessun altro strumento di comunicazione verrà attivato; pertanto è onere del candidato verificare le comunicazioni sul sito web del Comune di Cremona (www.comune.cremona.it sia in “home page” sia nella sezione “concorsi e selezioni”).

7) GRADUATORIE

Al termine delle prove concorsuali le Commissioni Esaminatrici e Giudicatrici redigeranno le graduatorie di merito (secondo l’ordine di punteggio complessivamente riportato da ciascun aspirante) dei candidati idonei.

Per le procedure di categoria D1 il punteggio finale risulterà composto dalla somma della media dei voti conseguiti nelle due prove scritte con il voto conseguito nella prova orale.

Per le procedure di categoria C1 il punteggio finale risulterà composto dalla somma del voto conseguito nella prova scritta con il voto conseguito nella prova orale.

E’ escluso dalla graduatoria il candidato che non conseguirà l’idoneità (21/30) in ciascuna prova d’esame.

E’ facoltà dell’Amministrazione procedente utilizzare le graduatorie- entro il termine di validità previsto dalla normativa vigente in materia - anche per assunzioni di personale a tempo determinato che si rendessero successivamente necessarie.

8) ACCERTAMENTO DEI REQUISITI AI FINI DELLA NOMINA

I candidati che risulteranno vincitori in base alle graduatorie redatte dalle Commissioni Esaminatrici e Giudicatrici saranno invitati a regolarizzare la loro posizione relativamente alla documentazione necessaria all’assunzione.

Al momento dell'assunzione, da realizzarsi nei termini temporali previsti dal Piano del Fabbisogno di personale, la cui data sarà comunque subordinata alle disposizioni sull'attività gestionale e finanziaria degli Enti Locali all'epoca vigenti, l'Amministrazione sottoporrà i vincitori ad accertamenti sanitari volti a verificare la sussistenza dell'idoneità psicofisica all'espletamento delle mansioni relative al posto da ricoprire.

9) TRATTAMENTO ECONOMICO

Il trattamento economico è quello stabilito dal vigente C.C.N.L. dei dipendenti del comparto Funzioni Locali in relazione alla categoria di inquadramento (D1 o C1).

10) DISPOSIZIONI FINALI:

Il Comune di Cremona si riserva la facoltà , per motivate ragioni, di modificare, sospendere o revocare il presente bando.

Il Comune di Cremona si riserva la facoltà, per esigenze di funzionalità e celerità, di nominare delle sottocommissioni aventi il compito di supportare le Commissioni Esaminatrici nelle prove d'esame, inclusa la pre-selezione .

Si ricorda che ogni comunicazione rivolta ai concorrenti avverrà esclusivamente mediante pubblicazione sul sito web dell’Ente www.comune.cremona.it (sia in “home page” sia nella sezione “concorsi e selezioni”).

Per ogni eventuale chiarimento gli aspiranti potranno rivolgersi al Settore Gestione rapporti di lavoro del Comune di Cremona (Ufficio Concorsi e Assunzioni - Piazza del Comune n. 8 - 3° piano - Tel. 0372.407281-407020).

Per eventuali problemi tecnici riguardanti l'invio della domanda mediante Sportello Telematico gli aspiranti dovranno rivolgersi a assistenza.sportello@comune.cremona.it (tel. 0372.407585)

Il presente bando è pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Cremona- www.comune.cremona.it (sia in home page “notizie in evidenza” sia nella sezione “concorsi e selezioni”)

 Cremona lì, 30 ottobre 2020

IL DIRIGENTE DEL SETTORE
GESTIONE GIURIDICO AMMINISTRATIVA ED ECONOMICA DEI RAPPORTI DI LAVORO
(Maurilio Segalini)