TARI 2020: in distribuzione gli avvisi di pagamento

Versione stampabileVersione PDF

Sono in distribuzione, attraverso posta ordinaria, gli avvisi di pagamento dell’acconto TARI (Tassa rifiuti) 2020. Da quest’anno la TARI deve essere corrisposta in due momenti diversi: acconto e saldo. L’acconto può essere pagato in un’unica rata entro il 31 luglio prossimo oppure in due rate: la prima entro il 31 luglio 2020 e la seconda entro il 30 settembre di quest’anno. L’acconto TARI è pari al 65% dell’importo totale calcolato applicando le tariffe TARI 2019 alle superfici dichiarate e, per le utenze domestiche, al numero di persone che risiedono nell’abitazione nel 2020. Per il saldo verrà spedito un secondo avviso di pagamento, con scadenza 15 dicembre 2020, e verrà calcolato determinando la tassa dovuta per l’intero anno applicando le tariffe di quest’anno, mettendo a conguaglio le somme già versate in acconto.

La TARI può essere pagata con diverse modalità:

  • in qualunque ufficio postale;

  • nelle ricevitorie, nelle tabaccherie e nei supermercati che mettono a disposizione tale servizio;

  • utilizzando l’App eventualmente messa a disposizione dalla propria banca;

  • online accedendo allo Sportello delle Riscossioni presente su questo sito (clicca qui);

  • agli sportelli delle banche (e relativi bancomat) che aderiscono al nodo dei pagamenti della Pubblica Amministrazione (pagoPA) quali prestatori di servizi di pagamento (PSP);

  •  utilizzando l’App IO (solo per le utenze domestiche) scaricabile da App Store o Play Store. Per utilizzare questa App è necessario disporre di SPID (preferibile) o di carta d’identità elettronica rilasciata dopo il 19 giugno 2016. Con IO si possono gestire in modo rapido e sicuro i pagamenti verso tutti gli Enti della Pubblica Amministrazione, grazie alla piattaforma pagoPA, integrata nell’app, associando a IO i metodi di pagamento preferiti (per ora carte di credito). Per utilizzare IO già per l’acconto TARI 2020, l’App dovrà essere scaricata sul proprio smartphone prima del ricevimento degli avvisi di pagamento;

  • attraverso domiciliazione bancaria (RID/SDD). Se questa è già attiva, il bollettino all’avviso di pagamento non sarà allegato il relativo bollettino in quanto l’importo dovuto sarà addebitato sul conto corrente. Per attivare o disattivare la domiciliazione bancaria è necessario rivolgersi al concessionario R.T.I. ICA/Abaco di via Geromini, 7 (tel. 0372/407979 – ica.cremona@icatributi.it);

  • sono possibili i pagamenti elettronici con dispositivi POS agli sportelli del concessionario R.T.I. ICA/Abaco di via Geromini, 7, ma esclusivamente su appuntamento da prendere accedendo alla sezione Servizi online presente sulla home page di questo sito e da qui al link Agende appuntamento online (dove ve ne è una dedicata dedicata al Servizio Entrate), oppure telefonando al numero 0372 407979. In ogni caso, per evitare assembramenti e affollamenti agli sportelli del R.T.I. ICA/Abaco, dove sono comunque attive le misure di contenimento Covid-19 previste dalle normative vigenti, è vivamente consigliato di utilizzare questa forma di pagamento solamente in casi di assoluta necessità.

Tipologia
News
Categoria di News