Gestione dei rifiuti urbani: approvati il Piano Economico Finanziario e la Carta dei Servizi

Versione stampabileVersione PDF

Due importanti documenti sono stati approvati nell’ultima seduta del Consiglio Comunale: il Piano Economico Finanziario (PEF), cioè l’offerta economica per l’anno 2020 con i costi del servizio di igiene ambientale svolto da Linea Gestioni, e la Carta dei Servizi, riguardante la gestione del servizio di igiene ambientale. I due documenti, che da quest’anno devono essere redatti in base alle modalità stabilite da ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente), riguardano la regolamentazione della raccolta, del trasporto, del recupero e dello smaltimento dei rifiuti urbani e l’attività di pulizia del territorio comunale. Nonostante le difficoltà connesse al nuovo metodo ARERA, particolarmente complesso, il Comune di Cremona, in stretta collaborazione con il gestore del servizio, Linea Gestioni, ha provveduto a quanto richiesto presentando, nei tempi prescritti, entrambi i documenti.

Il costo complessivo del servizio di gestione dell’igiene ambientale si attesta a € 10.343.850 (IVA compresa), in linea con gli andamenti degli anni precedenti, a riprova della correttezza di quanto svolto sino ad ora. Rispetto al PEF 2019 si registra un aumento contenuto, pari allo 0,9% (90 mila euro) determinato dal nuovo metodo di conteggio di alcuni elementi che vanno a definire il costo del servizio, a fronte della possibilità, in base al nuovo regime, di un incremento sino all’1,6%. Sono confermati tutti i servizi, in alcuni casi vengono migliorati, come ad esempio gli spazzamenti ed i mezzi utilizzati per la loro esecuzione, oppure potenziati. È prevista, tra l’altro, l’intensificazione delle attività di contrasto all’abbandono dei rifiuti attraverso l’acquisto ed il posizionamento di nuove telecamere mobili.

La Carta dei Servizi, migliorata ed integrata nei contenuti, è uno strumento a tutela dei cittadini, che rende trasparenti i servizi svolti, gli standard di qualità, i canali di accesso alle informazioni, definisce forme e procedure di monitoraggio dei servizi erogati, le modalità di reclamo e le forme di tutela dei cittadini-utenti in presenza di eventuali disservizi. Questo documento definisce i principi che regolano la fornitura dei servizi in quanto ne fissa i criteri di prestazione, gli standard generali e specifici di qualità prevedendo idonei strumenti di controllo e di verifica non solo da parte del committente, il Comune di Cremona, ma soprattutto da parte degli utenti. In questo modo viene garantito il controllo delle attività svolte, il colloquio continuo con l’utenza e l’intervento per l’attuazione ed il rispetto dei principi della Carta stessa. Un utile strumento disponibile in versione cartacea presso il Servizio Ambiente ed Ecologia, nonché agli sportelli di Linea Gestioni e che si può scaricare anche dal sito del gestore e nei prossimi giorni anche da questo sito (clicca qui oppure qui).

La predisposizione del Piano Economico Finanziario e della Carta dei Servizi secondo le indicazioni di ARERA rappresenta la volontà dell’Amministrazione di operare nel segno della massima trasparenza nei confronti degli utenti”, dichiara l’Assessore con delega alla Gestione Integrata dei rifiuti urbani Maurizio Manzi, che aggiunge: “La Carta dei Servizi è una sorta di finestra di dialogo tra il gestore del servizio, gli utenti ed il Comune. Il suo obiettivo è accrescere il coinvolgimento e la partecipazione degli utenti stessi, nonché la loro capacità di valutazione del servizio offerto. La Carta dei Sevizi rappresenta anche lo strumento di riferimento per raggiungere l’obiettivo che il Comune si è dato: diminuzione della produzione di rifiuti alla fonte e miglioramento degli standard attuali, sia in termini di percentuale di raccolta differenziata sia come qualità del materiale raccolto, ora rispettivamente al 75% e al 50%. Migliorarli, in un’ottica di economia circolare, deve essere un impegno che ciascuno sente come proprio, così come pensare al rifiuto come risorsa, come qualcosa da recuperare e riutilizzare. Per questo motivo l’Amministrazione Comunale conta sulla collaborazione attiva di tutti i cittadini per il rispetto degli impegni in quanto ne deriva un beneficio per l’intera comunità cremonese”.

Tipologia
News
Categoria di News