Scuole comunali: nei prossimi mesi interventi per la rimozione di parti in amianto

Versione stampabileVersione PDF

Dai prossimi mesi sarà possibile proseguire nell'ampio piano per la messa in sicurezza del patrimonio comunale di edilizia scolastica, in particolare sarà conclusa la fase che riguarda l'eliminazione dell'amianto. Regione Lombardia ha infatti ritenuto meritevoli di finanziamenti i progetti che il Comune, attraverso il Settore Progettazione, in particolare il Servizio Manutenzione Straordinaria Edilizia Scolastica, aveva presentato a suo tempo per accedere ai contributi stanziati da un apposito bando denominato #amiantozero.

Gli interventi riguardando la Scuola secondaria di primo grado “Virgilio” di via Trebbia (Istituto Comprensivo Cremona Due) dove, a partire dal mese di ottobre 2020, inizierà la rimozione del pavimento in vinil amianto nella biblioteca, utilizzata anche come aula magna, cui seguirà la posa di linoleum (la superficie interessata è di 165 mq).

L'importo complessivo dei lavori ammonta a 34.832,00 euro: il contributo regionale è di 10.499,60 mentre lo stanziamento del Comune è di 24.332,40 euro. Con questo ultimo lotto si completano gli interventi di bonifica del complesso scolastico di via Trebbia che hanno interessato una superficie complessiva di 2485 mq per un importo complessivo 495.000,00 euro di cui 364.332,00 stanziati dal Comune e il resto composto da contributi statali e regionali.

Altro edificio interessato è la Scuola infanzia S. Ambrogio dove, nel mese di giugno 2021, si interverrà sulla copertura (650 mq di superficie) attraverso la rimozione delle lastre in cemento al posto delle quali ne verranno sistemate di nuove in metallo. Questi lavori comportano una spesa di 105.170,92 euro: il Comune ha stanziato 73.619,64 euro, mentre il contributo regionale è di 31.551,28 euro.

L'intervento più consistente riguarda la Scuola secondaria di primo grado “M. G. Vida” (Istituto Comprensivo Cremona Tre) dove verrà rimossa dall'intero edificio la pavimentazione in vinil amianto che sarà sostituita con linoleum (la superficie complessiva è di 4040 mq). Considerata la dimensione dell'intervento, l'esecuzione dei lavori avverrà in due fasi: da settembre 2020 si procederà nelle palestre e in alcuni locali, mentre per gli altri ambienti i lavori inizieranno dal mese di giugno 2021. Considerevole, in questo caso, vista la superficie interessata, è la spesa prevista, pari a 672.645,62 euro di cui 336.322,81 stanziati dal Comune e altrettanti derivanti dal contributo ottenuto dalla Regione.

La messa in sicurezza degli immobili comunali che ospitano scuole è stata e rimane una priorità dell’Amministrazione comunale”, dichiara al riguardo il Vicesindaco ed Assessore al Patrimonio Andrea Virgilio che aggiunge: “Un impegno straordinario che in questi anni ha permesso di realizzare interventi per la messa in sicurezza di edifici scolastici attraverso l’esecuzione di diagnosi antisismiche, la sistemazione di solai e soffitti, nonché il rifacimento di spazi adibiti a palestre. I lavori che verranno eseguiti nei prossimi mesi permetteranno di concludere la fase riguardante rimozione dell'amianto. In questo modo abbiamo permesso e permetteremo in futuro agli alunni, ai docenti e a tutto il personale di svolgere le loro attività in ambienti sicuri e confortevoli. Un impegno di cui va reso merito a tutti coloro che all'interno del Settore Progettazione e del Settore Lavori Pubblici del Comune si sono prodigati per raggiungere questo importante obiettivo”.

Tipologia
News
Categoria di News