Disposta la chiusura di tutti i parchi e di tutte le aree per cani

Versione stampabileVersione PDF
L'area per cani nel giardino di via Argine Panizza

Con ordinanza firmata oggi, il Sindaco ha disposto la chiusura immediata di tutti i parchi e di tutte le aree per cani presenti in città. Tale misura rimane in vigore sino a revoca. La non ottemperanza di quanto previsto comporta l'applicazione dell'art. 650 del Codice Penale (Inosservanza dei provvedimenti dell'Autorità). Gli agenti della Polizia Locale sono incaricati di sorvegliare l'applicazione delle misure contenute nell'ordinanza. Il provvedimento è stato preso in linea con quanto disposto dai D.P.C.M. (Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri) dell'8, 9 e 11 marzo e dall'Ordinanza del Ministero della Salute del 20 marzo.

Sul territorio comunale sono presenti 11 aree destinate allo sgambamento dei cani, spazi all'aperto, recintati, a disposizione degli animali da compagnia e dei loro proprietari. Tali aree sono molto frequentate e per questo motivo rappresentano occasione di assembramento di persone in contrasto con le disposizioni nazionali attualmente in vigore. Pertanto è stato ritenuto opportuno opportuno intervenire con la chiusura delle aree per cani.

I proprietari dei cani sono invitati a limitare le necessarie uscite per lo sgambamento dei propri animali nelle aree circostanti la propria abitazione, mantenendo tutte le precauzioni in vigore, compresa la distanza minima, raccogliendo gli escrementi in modo da rispettare l'igiene pubblica e il decoro di marciapiedi e strade.

Verranno predisposti, laddove possibile, impedimenti fisici all’ingresso dei parchi e delle aree per cani anche con l’aiuto di una specifica segnaletica. La Polizia Locale, come previsto, vigilerà sul rispetto di questa ordinanza, ma si chiede a tutti i cittadini la massima collaborazione.

Allegati: 

Tipologia
News
Categoria di News