Il Comune ha adottato un proprio Elenco Operatori Economici

Versione stampabileVersione PDF

Il Comune di Cremona ha adottato un proprio Elenco Operatori Economici al quale attingere per poter dare corso alle procedure semplificate di appalto di lavori, forniture, servizi e servizi di architettura ed ingegneria. Il sistema, che ha visto un confronto preventivo con le associazioni di categoria, consentirà all'Amministrazione Comunale di dare corso ad appalti con procedure semplificate, dando così pronta risposta al recente decreto denominato Sblocca Cantieri che fa leva appunto sulla capacità degli enti di dotarsi di un proprio Elenco degli Operatori Economici per attivare le gare di importi sotto soglia che rappresentano oltre il 70% dell'ammontare complessivo degli appalti.

Dallo scorso mese di ottobre è stato pubblicato sul sito del Comune l'avviso rivolto a tutti gli operatori dei settori interessati così che potessero fare richiesta di iscrizione telematica all'Elenco, qualora in possesso dei requisiti di capacità tecnica ed economica ritenuti adeguati per poter svolgere le prestazioni richieste. In particolare, per quanto riguarda i lavori, grande attenzione è stata posta alla territorialità degli operatori economici per i quali è richiesta anche, nel caso in cui l'appalto lo renda necessario, la disponibilità di una sede operativa prossima al luogo in cui dovranno essere eseguiti gli interventi.

Il 31 gennaio scorso è avvenuta la prima costituzione degli Elenchi, attraverso il sorteggio della posizione di iscrizione di tutti gli operatori economici ammessi sino a quella dato in quanto in possesso dei requisiti richiesti. Trattandosi di Elenchi aperti, gli operatori interessati hanno comunque sempre la possibilità, per i cinque anni durante i quali tali elenchi rimangono in vigore, di richiedere l’iscrizione che avverrà sulla scorta del criterio cronologico di presentazione delle domande. L'iscrizione avverrà attraverso un applicativo informatico che consentirà agli interessati di registrarsi in qualsiasi momento, il tutto in una logica di massima trasparenza.

Gli elenchi saranno utilizzati per gli inviti alle procedure semplificate seguendo un sistema di rotazione automatica degli inviti, rispettando così puntualmente le indicazioni del legislatore e di ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione).

L’auspicio - dichiara al riguardo l’Assessore con delega alle Politiche della legalità Luca Burgazzi - è di poter dare una significativa risposta, non appena il sistema sarà pienamente a regime, all'esigenza di bandire gare con tempistiche celeri e, soprattutto, coinvolgendo interlocutori qualificati sotto il profilo professionale”.

Tipologia
News
Categoria di News