Ordinanza concernente misure per la prevenzione dei rischi derivanti dall’impiego di artifici pirotecnici ed oggetti pericolosi in occasione dei festeggiamenti per il Capodanno 2020

Versione stampabileVersione PDF

Periodo di validità: 

da 31/12/2019 a 01/01/2020

IL SINDACO

Premesso:

  • che è diffusa la consuetudine di festeggiare il Capodanno con il lancio di giochi pirici e petardi;
  • che, ogni anno, la cronaca nazionale riferisce di infortuni, anche di grave entità, derivati alle persone, per imprudenza o imperizia nell’utilizzo di simili prodotti;
  • che la Regione Lombardia ha evidenziato che i fuochi artificiali e i giochi pirotecnici di fine anno rappresentano una fonte molto importante d'inquinanti e determinano il raggiungimento di valori di picco elevati e un notevole peggioramento dei valori di qualità dell'aria in atmosfera nelle ore e nelle giornate immediatamente successive ai fuochi, con particolare riferimento alle polveri sottili (PM 10);
  • che lo scoppio degli artifici pirotecnici citati genera fragore che turba la vita cittadina, in special modo quella di anziani e persone con particolari patologie, sia quando esplosi improvvisamente e senza lasciarne intuire la provenienza, sia quando esplosi contemporaneamente per l’assordante frastuono che generano avendo potenzialmente l’effetto di provocare allarme sociale;
  • che serie conseguenze negative si possono determinare anche a carico degli animali domestici oltre ad ingenerare in loro un’evidente reazione di spavento;
  • che in p.za Stradivari sarà organizzata dal Comune di Cremona la tradizionale festa di capodanno dalle ore 21.00 del 31 dicembre 2019 alle ore 02.00 del 01 gennaio 2020

ciò premesso:

  • atteso che l’Amministrazione Comunale, ancorché nella Città di Cremona non siano mai stati segnalati infortuni significativi legati al lancio di petardi, è sempre stata particolarmente attenta al problema;
  • vista la circolare n. 19936 in data 01.12.2007 della Prefettura – Ufficio territoriale del Governo di Cremona, con cui si forniscono indicazioni in merito all’attività di prevenzione e vigilanza sul commercio e la detenzione illecita di artifici pirotecnici;
  • visto: il D.Lgs 18.8.2000 n. 267 e successive modificazioni;
  • atteso che, in relazione alla tradizione che accompagna i festeggiamenti di fine anno, appare opportuno consentire l’utilizzo di giochi pirici di libera vendita con effetto ottico (fontane, cascate ecc.) specialmente nei luoghi ove vengono organizzati festeggiamenti;
  • valutata l’opportunità di vietare in occasione della festa di capodanno la detenzione di oggetti pericolosi durante i festeggiamenti in p.za Stradivari;
  • viste le indicazioni emanate dalla Questura di Cremona, Autorità di Ordine Pubblico, in ordine alle misure di sicurezza necessarie per lo svolgimento dell’evento;

ORDINA

  • All’interno della zona di particolare rilevanza urbanistica (individuata dal perimetro circoscritto dalle seguenti strade: via Dante, via Ghinaglia, via Massarotti, via Cadore, via S.M. in Bethlem, via Pedone, via Decia) , in luoghi pubblici e nelle aree private assoggettate a servitù di pubblico passaggio, è fatto divieto di far esplodere artifici pirotecnici di libera vendita che abbiano effetto scoppiettante, crepitante o fischiante quali ad esempio raudi e petardi;

  • al di fuori del suindicato perimetro, l’utilizzo di tali prodotti è consentito a condizione di non costituire disturbo, danno o molestia a persone o animali ovvero conseguenze di qualsiasi genere o natura sugli spazi pubblici comunali.

  • E’ comunque sempre vietato far esplodere giochi pirici di libera vendita nel raggio di 200 metri dagli ospedali, dalla case di cura, dai ricoveri pubblici di animali (canile, gattile)

  • I divieti di cui sopra non si applicano agli artifici ad effetto prevalentemente luminoso, quali ad esempio fontane, bengala, bottigliette a strappo lancia coriandoli, fontane per torte, petardini da ballo, bacchette scintillanti e simili, trottole, girandole e palline luminose ecc. appartenenti alla V categoria, gruppo D.

  • In occasione della festa di capodanno dalle ore 21.00 del 31 dicembre 2019 alle ore 02.00 del 01 gennaio 2020 il divieto di introduzione ed utilizzo di artifici pirotecnici ad effetto esplodente, scoppiettante, crepitante o fischiante quali ad esempio raudi, petardi e razzi

  • Divieto di introduzione in p.za Stradivari dalle ore 21.00 del 31 dicembre 2019alle ore 02.00 del 01 gennaio 2020 di bombolette di spray urticanti ed altri oggetti potenzialmente pericolosi

RACCOMANDA

ai proprietari di animali d’affezione di vigilare e attivarsi affinché l’eventuale disagio degli animali determinato dall’uso di giochi pirici, nei luoghi ove sono consentiti, non causi danni alle persone e agli animali stessi, potenzialmente esposti al rischio di smarrimento nonché investimento a causa di incidenti stradali.

SANZIONI

Le violazioni alle norme della presente ordinanza, qualora la legge non disponga diversamente, sono soggette all’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria fino ad € 300.

DEMANDA

All’organizzatore dell’evento l’attivazione di idonee misure per l’attuazione di quanto disposto con il presente provvedimento anche con l’ausilio di personale a presidio dei varchi di accesso.

Agli organi di Polizia competono le opportune attività di controllo per l’osservanza della presente ordinanza.

Al Servizio della Polizia Locale la comunicazione della presente ordinanza agli organi di Polizia dello Stato.

 

Cremona, 23 dicembre 2019

IL SINDACO
Prof. Gianluca Galimberti

Il Comandante la Polizia Locale
Pierluigi Sforza

L'Assessore alla Polizia Locale e Sicurezza
Dott.sa Barbara Manfredini

 

Tipologia
Ordinanze
Categoria di Ordinanze
Percorsi di navigazione
Mi Interessa