Delegazione di ospiti dalla Turchia in visita all’Informagiovani

Versione stampabileVersione PDF
La delegazione turca all'Informagiovani

Visita in mattinata, all’Informagiovani del Comune di Cremona, di una delegazione di operatori specializzati in imprenditoria giovanile proveniente dalla Turchia e composta da imprenditori, rappresentanti di istituzioni educative e di organizzazioni no profit ed esperti di politiche attive per il lavoro. Guidata dal presidente dell’Associazione di promozione sociale Joint, Tommaso Pescetto Cosentino, la delegazione è stata accolta dall’Assessore all’Istruzione e alle Risorse Umane Maura Ruggeri affiancata dalla responsabile dell’Informagiovani Maria Carmen Russo e da tutto lo staff della sede di via Palestro.

Dopo un primo tappa a Servimpresa (Azienda Speciale della Camera di Commercio di Cremona), la delegazione ha visitato il Servizio Informagiovani dove ha avuto modo di conoscere le attività svolte, nonché le azioni intraprese a supporto dei giovani. E’ stato inoltre fornito un approfondimento sui percorsi di orientamento formativo e professionale attivati dal Servizio oltre ad una panoramica di alcuni eventi organizzati annualmente, quali il Salone dello Studente Junior e Young in Tour e Job Day/Job Day Symmer Edition.

Claudio Sponchioni, CEO e Cofounder di Jobiri, ha illustrato le funzionalità di Cvqui - Jobiri, il nuovo portale per l'incontro tra domanda e offerta di lavoro nata dell'Informagiovani. Numerose le domande da parte degli ospiti che hanno ringraziato per l’accoglienza ricevuta e per l’opportunità loro fornita, auspicando possibili future collaborazioni.

L'incontro di oggi – commenta al riguardo l’Assessore all'Istruzione e alle Risorse Umane Maura Ruggeri - è stato un'occasione non solo per uno scambio di conoscenze, esperienze, sinergie e metodologie innovative, ma anche per attivare una rete di contatti per future collaborazioni bilaterali nei settori di interesse e, perché no, partnership per progetti europei”.

È stato un grande piacere – aggiunge a sua volta Maria Carmen Russo – ricevere la delegazione turca e soprattutto poter raccontare la nostra esperienza professionale: sono stati molto apprezzati i servizi al lavoro proposti dall'Informagiovani, ma soprattutto grande interesse e gradimento sono stati riservati all'alto livello tecnologico e di innovazione del Servizio e alla competenza degli operatori”.

Gli ospiti turchi rimarranno in Italia sino al 5 luglio 2019 nell'ambito di Speaking the same language, progetto europeo sul ruolo della società civile nel campo imprenditoriale, coordinato da ANSIAD - Antalya Industrialists and Businessmen Association in collaborazione con l'Associazione Joint, l'Associazione No Borders e l'Associazione Antalya Center of Support for EU Studies Association.

Il progetto ha l'obiettivo di instaurare collaborazioni tra gli enti che rappresentano la società civile, quali imprese, centri di formazione, università e enti no profit, in Turchia e in Europa nel campo dell'imprenditoria per permettere lo scambio di buone pratiche e favorire lo sviluppo professionale dei giovani. Durante il loro soggiorno in Italia i partecipanti, grazie all’Associazione Joint, stanno visitando diversi enti del territorio tra cui Fab Lab, co-working, incubatori di impresa, enti di formazione, università e altre realtà che si occupano di formazione, supporto all'imprenditoria dei giovani e inserimento lavorativo attraverso l’attuazione di buone pratiche e strumenti innovativi.

Tipologia
News
Categoria di News