Il 5 maggio Musica al Museo in Sala Manfredini

Versione stampabileVersione PDF
Locandina Musica al Museo del 5 maggio

Domenica 5 maggio prosegue il ciclo di Musica Al Museo, realizzato in collaborazione con l'Istituto Superiore di Studi Musicali Claudio Monteverdi di Cremona, il Liceo Musicale A. Stradivari di Cremona e la Scuola primaria “Trento Trieste” ad indirizzo musicale - Istituto Comprensivo Cremona Uno.

La prima domenica del mese è con Les matinées del Monteverdi, rassegna di incontri musicali ideata dall’Istituto Superiore di Studi Musicali “C. Monteverdi” con la collaborazione del Comune di Cremona e il Sistema Museale di Cremona. Alle 11,00 nella Sala Manfredini del Museo Civico “Ala Ponzone” Concerto realizzato in collaborazione con il Conservatorio della Svizzera Italiana.

Saliranno sul palco Liga Liedskalnina, soprano, Maria Marta Moraru, mezzosoprano, Giovanni Baraglia, baritono, Laura Stella, soprano, Roberto Arosio, Maestro collaboratore al pianoforte.

I solisti del concerto sono stati preparati da Luisa Castellani, docente al Conservatorio della Svizzera Italiana. Luisa Castellani, soprano, è particolarmente apprezzata per l’estrema duttilità della sua voce, unisce temperamento appassionato, ironia e vis comica al rigore e al gusto dell’approfondimento musicale, qualità che mette al servizio del suo lavoro didattico, valorizzando le caratteristiche personali di ogni singolo allievo.

Roberto Arosio, nato a Monza (MI) nel 1969, si è diplomato in pianoforte con il massimo dei voti al Conservatorio G. Verdi di Milano sotto la guida del Maestro E. Esposito nel 1990. Attualmente fa parte del Gruppo di Studio “O. Respighi” della Fondazione G. Cini di Venezia guidato dal Maestro Eugenio Bagnoli. È titolare della cattedra di pianoforte principale ed è maestro collaboratore nella classe di canto della Prof.sa E. Martelli presso la Civica Scuola di Musica di Casatenovo.

Tutti i concerti della rassegna sono ad ingresso libero e gratuito sino ad esaurimento dei posti. Come ogni prima domenica del mese è possibile visitare gratuitamente il Museo Civico "Ala Ponzone" e il Museo Archeologico: un'occasione imperdibile per ammirare il patrimonio artistico che le due sedi ospitano.

----

Luisa Castellani, soprano, è particolarmente apprezzata per l’estrema duttilità della sua voce, unisce temperamento appassionato, ironia e vis comica al rigore e al gusto dell’approfondimento musicale, qualità che mette al servizio del suo lavoro didattico, valorizzando le caratteristiche personali di ogni singolo allievo.

Molti compositori come Kurtág, Ligeti, Morricone e Sciarrino ne hanno fatto un’interprete d’elezione. Berio l’ha voluta per dar voce al suo Calmo e per lei ha creato il ruolo di Ada in Outis. Luisa Castellani ha cantato nel repertorio cameristico e in ruoli operistici, presso Teatro alla Scala, Teatro La Fenice, Teatro Real di Madrid, Maggio Musicale Fiorentino, Accademia di Santa Cecilia, Konzerthaus di Vienna, Philharmonie di Berlino, Opéra Bastille e Châtelet di Parigi e Carnegie Hall di New York, dove è stata invitata da Maurizio Pollini. Si è inoltre esibita sotto la conduzione di importanti direttori d’orchestra, fra i quali Berio, Boulez, Gelmetti, Sinopoli, Tate, Thielemann e con orchestre come Filarmonica della Scala, London Sinfonietta, Radio France, Israel Symphony Orchestra. Invitata dal Wien Modern, dal Festival di Salisburgo, dalle Biennali di Helsinki, Venezia e Berlino, dal Settembre Musica di Torino e dall’Automne Musical di Parigi, ha cantato il Marteau sans Maître di Pierre Boulez con l’Ensemble intercontemporain di Parigi, ha collaborato con il Quartetto Arditti, il gruppo Contrechamps di Ginevra e con solisti quali Ballista, Canino, Gaslini e Lucchesini. Ha inciso più di 40 LP e CD per le più importanti case discografiche tra cui Teldec e Deutsche Grammophon. Si segnalano in particolare l’integrale dei Lieder di Mozart, il monografico sulle cantate di Telemann, il “Pierrot Lunaire” di Schoenberg con Sinopoli, “Sequenza III” di Berio e la “sinfonia n.3” di Gorecki.

Roberto Arosio, nato a Monza (MI) nel 1969, si è diplomato in pianoforte con il massimo dei voti al Conservatorio G. Verdi di Milano sotto la guida del Maestro E. Esposito nel 1990. Ha debuttato come solista alla Sala Verdi di Milano con l’Orchestra Sinfonica di Milano della RAI diretta da Vladimir Delman. Ha vinto numerosi primi premi sia per la musica da camera sia come solista in Concorsi Internazionali (Stresa, Dasinamov, Pavia, Biella, Tortona) e Nazionali (Sondrio, Pistoia, Cremona, Monza, A.R.A.M. – Roma. Nel 1995 ha costituito un Duo con il clarinettista Paolo Beltramini tenendo concerti per Radio France a Montpellier, alla Beethovenhalle di Bonn, alla Sala Rossini di Parigi. Inoltre, in duo pianistico con L. Caffini, nel 1998 ha vinto il 1° premio al Concorso Internazionale di Racconigi (premio Brahms). In Duo con la violinista I. Cusano ha vinto il 1° premio al Concorso Internazionale di Musica di Tortona aggiudicandosi anche il Trofeo Kawai. Dal 1992 al 1996 è stato membro effettivo dell’Orchestra Giovanile Europea (E.C.Y.O. Ha inciso due CD commissionati dalla rivista Amadeus, per Sax Record, Rivo Alto, Ediclass, Rainbow, Cristal ed ha effettuato registrazioni radiofoniche e televisive per la RAI ed emittenti private. Come collaboratore pianistico svolge intensa attività con I Pomeriggi Musicali di Milano, l’Orchestra Stabile di Bergamo, il Festival “Suisse Brass Week” di Leuk, e la Trumpet Academy di Brema. Attualmente fa parte del Gruppo di Studio “O. Respighi” della Fondazione G. Cini di Venezia guidato dal Maestro Eugenio Bagnoli. È titolare della cattedra di pianoforte principale ed è maestro collaboratore nella classe di canto della Prof.sa E. Martelli presso la Civica Scuola di Musica di Casatenovo.

 

Allegati: 

Tipologia
News
Categoria di News