Oltre 600 persone coinvolte nei progetti per valorizzare il Parco del Po e del Morbasco

Versione stampabileVersione PDF

Gli obiettivi raggiunti attraverso i progetti Un Parco di Farfalle e Dal Morbasco al Po – Paesaggi in rete, promossi dall’Assessorato al Territorio del Comune di Cremona nell’ultimo biennio, sono stati illustrati nel pomeriggio, durante un incontro pubblico svoltosi a SpazioComune, dall’assessore Andrea Virgilio, affiancato dallo staff del Settore Area Omogenea e Ambiente con la dirigente Mara Pesaro e da tutti coloro che hanno collaborato alle attività messe in campo. Sono intervenuti inoltre Roberto Mariani, sindaco di Stagno Lombardo, l’assessore Carla Pignoli per il Comune di Sesto ed Uniti, e l’assessore Sonia Nevi per il Comune di Bonemerse.

Iniziative che hanno coinvolto soprattutto i giovani, in particolare gli allievi delle scuole di Cremona e provincia, che hanno avuto modo di conoscere le principali caratteristiche del territorio che fa parte del PLIS (Parco Locale di Interesse Sovracomunale) del Po e del Morbasco, imparando così a rispettare l'ambiente in cui vivono.

Al primo progetto hanno partecipato circa 350 persone, tra studenti, insegnanti, esperti del settore e volontari. Avviato nell’ottobre 2017, in collaborazione con il Museo di Storia Naturale e l’esperta Maria Cristina Bertonazzi, si è articolato in più fasi: momenti di informazione e divulgazione sul mondo dei lepidotteri, alcuni dedicati alle scuole, ed altri ancora rivolti ai cittadini per sensibilizzarli sull'importanza dei corridoi ecologici all’interno del PLIS del Po e del Morbasco.

Il secondo progetto “Dal Morbasco al Po - Paesaggi in rete”, che sta proseguendo, vede il Comune di Cremona capofila di un importante intervento di ricucitura tra la città, di valorizzazione dei paesaggi e dei percorsi che rendono così caratteristiche le nostre terre.

Si tratta di interventi volti a fare in modo che la città, oltre a parchi e giardini, disponga di ambiti naturali, nell’ambito urbano e periurbano, da conoscere, apprezzare e rispettare. In tale contesto è stata realizzata una campagna di comunicazione che vede attualmente coinvolte circa 280 persone, tra alunni, volontari ed esperti.

Con questi progetti – ha detto tra l’altro l’assessore Andrea Virgilio – abbiamo cercato di promuovere un positivo cambiamento di mentalità nei confronti dell'ambiente nel quale viviamo, incentivando l’acquisizione di comportamenti che agiscono non solo sulla conoscenza, ma soprattutto sulla coscienza degli individui. Temi quali il rispetto del verde pubblico, la tutela della flora e della fauna locale, la conoscenza delle caratteristiche dell’avifauna autoctona sono stati proposti a classi e cittadini in modi diversi e soprattutto facilmente fruibili attraverso iniziative pubbliche. Una modalità che, vista la partecipazione di così tante persone, in particolare giovani e giovanissimi, si è dimostrata vincente”.

Un ringraziamento è andato a tutti gli alunni, gli insegnanti e gli esperti che, collaborando attivamente con l’intero staff del Settore Area Omogenea ed Ambiente, hanno contribuito alla realizzazione di questi progetti.

Tipologia
News
Categoria di News