Respinto e dichiarato inammissibile il ricorso dell’Associazione Zoofili Cremonesi (AZC) contro il Comune

Versione stampabileVersione PDF

Il Tribunale Amministrativo Regionale della Lombardia, Sezione staccata di Brescia, come da sentenza allegata, pubblicata sabato 14 luglio, ha respinto e dichiarato inammissibile il ricorso presentato dall'Associazione Zoofili Cremonesi contro l'Amministrazione comunale.

Il ricorso, presentato anche nei confronti dell'Associazione Nazionale Protezione Animali Natura Ambiente (A.N.P.A.N.A.) Onlus, riguardava la richiesta di annullamento del bando di gara e di tutti gli atti connessi e conseguenziali per l’affidamento del servizio di custodia e cura dei cani vaganti e randagi rinvenuti su territorio del Comune di Cremona e dei Comuni convenzionati per il periodo dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2019.

"La sentenza del TAR, sezione staccata di Brescia, per la quale si esprime soddisfazione, dimostra la correttezza, la trasparenza e il rigore con cui l’Amministrazione comunale ha agito", commenta al riguardo la Giunta.

Nel frattempo sono in fase di conclusione i lavori del nuovo canile sanitario, dove nei prossimi giorni verrà fatto un sopralluogo congiunto da parte del Comune e di ATS (Agenzia Tutela della Salute) Val Padana.

Allegati: 

Tipologia
News
Categoria di News