PUMS: si apre una nuova pagina per la mobilità cittadina

Versione stampabileVersione PDF

Dopo l’informativa dei giorni scorsi in Commissione consiliare Ambiente e Mobilità, l'Assessore con delega alla Mobilità Alessia Manfredini, affiancata dallo staff di tecnici della cabina di regia intersettoriale voluta dalla Giunta per seguire passo passo lo sviluppo del PUMS (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile), oggi pomeriggio ha incontrato i presidenti dei Comitati di Quartiere.

Introducendo i lavori, l’Assessore ha innanzitutto sottolineato che il PUMS rappresenta una sfida per il futuro di Cremona nell’ambito della mobilità sostenibile: infatti, grazie al contributo dei Comitati, sarà possibile inserire nel Piano interventi che rivestono un’utilità per i quartieri. La partecipazione da parte dei cittadini, ha evidenziato l’Assessore, ha un risvolto fondamentale nel percorso intrapreso. Sul sito del Comune di Cremona sarà creata infatti un’apposita pagina che accompagnerà il percorso di redazione del PUMS e vi sarà un indirizzo di posta elettronica dedicato utile per fornire contributi, così come utili saranno i momenti di incontro e di confronto su questo argomento così rilevante per la città.

A seguire l'Assessore Alessia Manfredini ha ripercorso gli interventi adottati e quelli in itinere, quali tappe propedeutiche al percorso, ora avviato, del PUMS: la riorganizzazione di alcuni spazi urbani per rispondere alle esigenze avanzate dai cittadini, l'ampliamento delle zone pedonali (largo Boccaccino e corso Mazzini), l'incremento delle piste ciclabili (14 km in più rispetto al 2014), con particolare riferimento a quelle di Cavatigozzi e Picenengo (per questa il termine dei lavori è previsto entro fine mese), la realizzazione di piste ciclabili di completamento della Rete ciclabile regionale (PCIR 10 delle Risaie e PCIR 4 Brescia - Cremona - Pista 5: Migliaro - via Bergamo - via Filzi, Pista 7: via Brescia, Pista 9: via Mantova, Pista 18: Ring Interno - viale T. Trieste nell'ambito del POR-FESR). L’Assessore ha inoltre ricordato il riordino della viabilità e le opere intraprese per la moderazione della velocità e del traffico in due quartieri, Po e San Bernardo, rimarcando l’attenzione alle future evoluzioni in campo automobilistico con la dislocazione di colonnine elettriche anche nei quartieri per la ricarica dei nuovi tipi di veicoli che stanno entrando in commercio.

Prima di lasciare la parola ai presidenti dei Comitati di quartiere, l'Assessore sottolineato come il PUMS sia un documento che va a colmare un vuoto di 24 anni dal momento che l'ultimo Piano della sosta, approvato dal Consiglio comunale, risale al 1994. Si tratta ora tratta di scrivere una pagina nuova per la mobilità cittadina, dove le persone e la sostenibilità saranno al primo posto.

Progetti: 

Tipologia
News
Categoria di News