Avviso di selezione volta al reclutamento di personale per la figura di rilevatore del Censimento generale della popolazione 2018 - 2020

Versione stampabileVersione PDF

Data di pubblicazione: 

01/06/2018

Data di Scadenza: 

18/06/2018

Il Dirigente del Settore
Unità di staff Economico Finanziario e Fiscalità Demografici e Statistica

Richiamata la deliberazione di Giunta Comunale n. 87 del 02/05/2018 nonché la determinazione dirigenziale n. 976 del 31/5/2018

rende noto

che intende formare un elenco di persone idonee a cui attingere per affidare incarichi di lavoro autonomo occasionale ex art. 2222 c.c. per lo svolgimento delle attività di rilevatori del Censimento permanente della popolazione – anno 2018. In relazione alla programmazione stabilita dall’Istat, l’esigenza riguarda: n. 23 rilevatori . La forma contrattuale è il lavoro autonomo occasionale ex art. 2222 del codice civile (prestazione autonoma, con lavoro prevalentemente proprio e senza vincolo di subordinazione, resa in via occasionale da soggetto sprovvisto di partita IVA, dietro corrispettivo con ricevuta e ritenuta d’acconto del 20%).In tale ambito, le attività saranno svolte con mezzi propri, inclusi quelli per il trasporto. Saranno forniti tablet o altri strumenti nel caso siano consegnati dall’Istat al Comune.

Gli incaricati presteranno attività:

  • presso il domicilio delle famiglie selezionate residenti a Cremona

  • presso l’Ufficio Comunale Censimento (UCC) sito in Cremona

  • presso altri eventuali uffici decentrati dell’UCC situati nel territorio del Comune di Cremona.

REQUISITI MINIMI PER L'AMMISSIONE ALLA SELEZIONE

  1. Avere età non inferiore a 18 anni;

  2. Godere dei diritti politici e non aver riportato condanne penali;

  3. Avere cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell'Unione Europea o un regolare permesso di soggiorno.

  4. Diploma di Scuola Media Superiore di secondo grado o diploma equipollente;

  5. Saper usare i più diffusi strumenti informatici (PC, tablet) , possedere adeguate conoscenze informatiche (internet, posta elettronica)

  6. Avere un'ottima conoscenza parlata e scritta della lingua italiana

I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione della domanda.

TITOLI DI PREFERENZA

Sono elementi preferenziali:

  1. Diploma di Laurea o Diploma Universitario ( con preferenza per Laurea/DU in discipline statistiche, economiche e sociali)

  2. residenza nel Comune di Cremona

  3. esperienza lavorativa in materia di rilevazioni statistiche o in Uffici demografici/ anagrafici/ elettorali dei Comuni, o presso CED (Centri Elaborazione Dati) pubblici o privati

A parità di titoli la preferenza sarà accordata al candidato piu’ giovane d’età.

La valutazione degli elementi preferenziali sarà effettuata da una commissione esaminatrice, sulla scorta di criteri predeterminati.

OGGETTO DELL’INCARICO

I compiti affidati ai rilevatori sono definiti nella Circolare Istat n. 1 del 6 aprile 2018 e sono:

  1. partecipare agli incontri formativi e completare tutti i moduli formativi predisposti da Istat e accessibili tramite apposita piattaforma;

  2. gestire quotidianamente, mediante uso del Sistema di gestione delle indagini predisposto dall’Istat (SGI), il diario relativo al campione di indirizzi per la rilevazione areale e di unità di rilevazione per la rilevazione da lista loro assegnati;

  3. effettuare le operazioni di rilevazione dell’indagine areale relativamente alle sezioni di Censimento/indirizzi assegnati;

  4. effettuare le interviste alle unità della rilevazione da Lista non ancora rispondenti tenendo conto degli orari di presenza dei componenti nell’alloggio e fornendo loro informazioni su finalità e natura obbligatoria della rilevazione;

  5. segnalare al responsabile dell'UCC eventuali violazioni dell'obbligo di risposta ai fini dell'avvio della procedura sanzionatoria di cui all'art.11 del d.lgs 6 settembre 1989, n. 322 e successive modificazioni;

  6. svolgere ogni altro compito loro affidato dal responsabile dell'UCC o dal coordinatore e inerente le rilevazioni.

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE E TERMINE DI PRESENTAZIONE

Per essere ammessi alla selezione, gli aspiranti dovranno far pervenire domanda- redatta in carta semplice e debitamente sottoscritta- all’Ufficio Protocollo del Comune di Cremona entro il termine perentorio di 18 giugno 2018 con l’avvertenza che non saranno tenute in considerazione le domande pervenute oltre tale scadenza.

La domanda dovrà essere inoltrata con una delle seguenti modalità:

  • presentazione a mano presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Cremona - piazza del Comune, 8 - 26100 Cremona

  • invio di lettera raccomandata con avviso di ricevimento al seguente indirizzo: Comune di Cremona- piazza del Comune, 8 - 26100 Cremona (al fine del rispetto della scedenza non fa fede il timbro postale e pertanto le domande devono pervenire all’Ente entro la data sopra indicata)

  • tramite posta elettronica certificata all’indirizzo PEC: protocollo@comunedicremona.legalmail.it

DOCUMENTAZIONE A CORREDO DELLA DOMANDA

Nella domanda dovranno essere indicate le generalità dell’aspirante (cognome e nome, luogo e data di nascita, indirizzo di residenza/domicilio), il recapito telefonico e l’indirizzo di posta elettronica al quale devono essere effettuate le comunicazioni inerenti la presente selezione.

Nella domanda dovrà altresì essere dichiarato il possesso dei requisiti previsti dal presente bando ai fini dell’ammissione alla selezione nonchè il possesso di eventuali titoli preferenziali.

Alla domanda dovrà essere allegato un currriculum vitae del candidato in formato europeo e copia di un documento di identità in corso di validità.

Il Comune di Cremona si riserva la facoltà di procedere a controlli- anche a campione- sulla veridicità delle dichiarazioni rese dall’aspirante in ordine al possesso dei requisiti necessari all’ammissione alla selezione nonché ai titoli di preferenza.

COLLOQUIO

La commissione esaminatrice preposta all’espletamento della selezione si riserverà di chiamare a successivo colloquio i soli candidati in possesso di un curriculum vitae la cui esperienza professionale e di studio sia attinente al profilo oggetto della presente selezione.

Il luogo, la data e l'ora del citato colloquio saranno resi noti successivamente alla scadenza del presente bando, nel periodo compreso dal 19/06/2018 al 30/06/2018, attraverso pubblico avviso sul sito istituzionale del Comune di Cremona www.comune.cremona.it. Tale comunicazione varrà come notifica agli interessati.

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Ai sensi del D.Lgs 196/03, l’Amministrazione Comunale si impegna a rispettare il carattere riservato delle informazioni fornite dai candidati; tutti i dati saranno trattati solo per le
finalità connesse e strumentali alla selezione.

Nel trattamento dei dati inerenti allo svolgimento del servizio oggetto di affidamento, gli incaricati dovranno osservare integralmente le disposizioni di cui al D.Lgs 196/03, con particolare riguardo ai dati sensibili.

Si ricorda altresì che i dati dovranno essere raccolti e trattati dagli incaricati esclusivamente per fini istituzionali, in nome e per conto del Comune di Cremona.

AFFIDAMENTO E RIMOZIONE DELL’INCARICO

La commissione esaminatrice preposta all’espletamento della selezione provvederà a redigere la graduatoria finale, sulla base dei punteggi attribuiti.

A parità di punteggio complessivo sarà preferito il candidato piu’ giovane d’età.

La graduatoria finale verrà resa nota mediante pubblicazione all’Albo Pretorio dell’Ente nonché sul sito web del Comune: www.comune.cremona.it.

L‘Incarico sarà affidato con provvedimento del Dirigente del Settore Unità di staff Economico Finanziario e Fiscalità – Demografici e Statistica , scorrendo la graduatoria a partire dai soggetti classificati ai primi posti.

Le persone individuate saranno invitate a presentarsi per la sottoscrizione del disciplinare d’incarico.

La presentazione della domanda di partecipazione alla selezione non vincola in alcun modo il Comune di Cremona al conferimento degli incarichi.

Le condizioni tecniche, temporali ed economiche per l’espletamento dell’incarico saranno stabilite in apposito disciplinare sottoscritto per accettazione dal soggetto da incaricare.

Il rilevatore inadempiente puo’ essere rimosso dall’incarico, fatte salve eventuali azioni risarcitorie nel caso di comportamento che abbia provocato un danno.

I rilevatori saranno dotati di apposito strumento informatico (tablet) fornito dall'Istat.

I rilevatori sono coperti da un’ assicurazione contro gli infortuni connessi alle operazioni censuarie, dai quali derivi la morte o un’invalidità permanente.

Gli incarichi verranno assegnati a partire da ottobre . Prima di assumere l’incarico i rilevatori dovranno partecipare obbligatoriamente ad un corso di formazione effettuato da personale Istat o altro personale incaricato . Tale formazione sarà strutturata con incontri in aula e corsi di autoapprendimento da fruire a distanza (FAD).

TRATTAMENTO ECONOMICO

Ai rilevatori sarà corrisposto un contributo forfettario variabile legato all'attività di rilevazione Areale calcolato in misura di:

A. 0,75 euro per indirizzo verificato/inserito;

B. 11,25 euro per questionario compilato relativo a famiglia con intestatario italiano;

C. 13,875 euro per questionario compilato relativo a famiglia con intestatario straniero;

D. 0,75 euro per abitazione non occupata;

E. 0,75 euro per individuo verificato

Gli importi relativi ai punti B e C sono da intendersi come somma massima, al cui raggiungimento concorerrà:

  • l'effettiva georeferenziazione dell'indirizzo confermato o aggiunto dal rilevatore durante la fase di “Ricognizione preliminare e verifica del territorio” nella misura di 0,225 centesimi per ogni questionario compilato per le famiglie intervistate all'indirizzo;

  • l'effettiva partecipazione del rilevatore agli incontri formativi previsti in presenza, nella misura di 1,125 euro per ogni questionario compilato;

  • l'effettivo svolgimento da parte del rilevatore di tutti i moduli forniti a distanza (FAD) comprensivi di test finale, da effettuare nei tempi comunicati dall'URC prima dell'ultima giornata di formazione in aula e non più tardi dell'avvio della rilevazione, nella misura di 1,875 euro per ogni questionario compilato.

Il contributo forfettario variabile legato all'attività di rilevazione di Lista sarà calcolato in misura di:

A. 7,50 euro per questionario compilato tramite intervista telefonica effettuata dagli operatori comunali;

B. 14,25 euro per questionario compilato tramite intervista CAPI con famiglia con intestatario italiano;

C. 16,875 euro per questionario compilato tramite intervista CAPI con famiglia con intestatario straniero;

D. 3,75 euro per questionario compilato via web (CAWI ) presso il Centro Comunale di rielvazione con il supporto dell'operatore comunale.

Gli importi relativi ai punti B e C sono da intendersi come somma massima, al cui raggiungimento concorerrà:

  • l'effettiva georeferenziazione dell'indirizzo presso cui si reca il rilevatore durante la fase di “Recupero della mancata risposta ” per la rilevazione da lista nella misura di 0,225 centesimi per ogni questionario compilato;

  • l'effettiva partecipazione del rilevatore agli incontri formativi previsti in presenza, nella misura di 1,50 euro per ogni questionario compilato;

  • l'effettivo svolgimento da parte del rilevatore di tutti i moduli forniti a distanza (FAD) comprensivi di test finale, da effettuare nei tempi comunicati dall'URC prima dell'ultima giornata di formazione in aula e non più tardi dell'avvio della rilevazione, nella misura di 2,25 euro per ogni questionario compilato;

Il compenso da corrispondere sarà onnicomprensivo di qualsiasi eventuale spesa sostenuta dai Rilevatori per lo svolgimento della loro attività di rilevazione sul territorio e non ci potranno essere richieste di rimborso di qualsiasi natura.

La mancata esecuzione dell’incarico non dà diritto ad alcun compenso, come pure l’interruzione dello stesso se non per gravi e comprovati motivi, nel qual caso saranno remunerati solo i modelli regolarmente e correttamente lavorati.

Il compenso verrà corrisposto dopo la validazione da parte dell’ISTAT dei dati trasmessi dal Comune ed a seguito di periodica verifica dei risultati conseguiti in relazione al progetto/programma.

Il corrispettivo verrà liquidato in un’unica soluzione a seguito di presentazione di regolare documento, previa verifica dello svolgimento delle attività assegnate dal coordinatore e dei risultati conseguiti.

L’incaricato lavorerà in autonomia operativa, fatta eccezione per le clausole organizzative seguenti, che saranno espressamente concordate ed approvate e la cui mancata approvazione costituisce fattore di risoluzione per inadempimento del contratto di lavoro Nel periodo di lavoro stabilito dal contratto dovrà essere garantita la presenza presso l'ufficio comunale di censimento, secondo le modalità e i tempi concordati con i coordinatori.

 

Il Dirigente del Settore
Unità di staff Economico Finanziario e Fiscalità Demografici e Statistica

 

Allegati: 

Percorsi di navigazione
Mi Interessa