Sistema di agevolazioni in ambiti produttivi (ambiti di trasformazione)

Versione stampabileVersione PDF
Questa pagina fa parte della sezione:

Ambiti di trasformazione:

  • Ex Annonaria
  • Ex Armaguerra
  • Ex Piacenza Rimorchi
  • via Sesto
  • S. Felice – via Mantova
  • Via Bastida
  • via Picenengo
  • via delle Vigne
  • via Bredina
  • Porto Canale

Scarica la mappa degli ambiti di trasformazione (aree comprese nel pacchetto localizzativo vigente) - file PDF, 306 KB

Indice delle agevolazioni:

pagina aggiornata al 23/3/2018


Agevolazioni IMU

con riferimento agli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D, di cui alle fattispecie sotto elencate, è stabilita la NON applicazione della facoltà riconosciuta ai Comuni dall'art. 1, comma 380, lettera g) della Legge 24 dicembre 2012 n. 228, di aumentare fino a 0,3 punti percentuali l'aliquota standard dello 0,76% i cui proventi sono interamente riservati allo Stato, fatte salve le aliquote minime di legge:

  • fabbricati di nuova costruzione destinati all'insediamento di nuove attività produttive a carattere industriale, artigianale e relativi magazzini e depositi realizzati nelle aree di via Sesto (CR.27), via Picenengo (CR.32), via Bastida (CR.29), S. Felice (CR.28), ex Armaguerra (CR.7), ex Piacenza Rimorchi (CR.8), via Bredina (CR.31) via delle Vigne (CR.30) e del Porto Canale e a carattere terziario avanzato realizzato nell'area dell'ex Annonaria (CR.2). L'agevolazione si applica per la durata di 5 anni dalla data di insediamento della nuova attività produttiva, come risultante da visura camerale.
  • ristrutturazione di edifici dismessi destinati all'insediamento di nuove attività produttive a carattere industriale, artigianale e relativi magazzini e depositi realizzati nelle aree dell'ex Armaguerra (CR.7), dell'ex Piacenza Rimorchi (CR.8). L'agevolazione si applica per la durata di 5 anni dalla data di insediamento della nuova attività produttiva, come risultante da visura camerale.

Per “nuove attività produttive” si intendono quelle insediatesi dal 01/01/2017 al 31/12/2020.

Attuazione: deliberazione di Consiglio comunale n. 44 del 30/09/2013; deliberazione di Consiglio comunale n. 16 del 07/04/2014 di approvazione del Pacchetto localizzativo di incentivi e agevolazioni e approvazione di prima variante; deliberazione di Consiglio comunale n. 2 del 29/01/2018 di approvazione delle modifiche ed integrazioni delle Disposizioni regolamentari in materia di Imposta Unica Comunale (IUC); deliberazione di Consiglio comunale n.5 del 29/01/2018 di approvazione delle aliquote.

Come richiedere l'agevolazione

è necessario presentare apposita dichiarazione IMU entro il 30 giugno dell'anno successivo a quello dell'insediamento.

Ufficio di riferimento per maggiori informazioni

Servizio Entrate: Luca Squercia, tel. 0372 407014, e-mail: luca.squercia@comune.cremona.it


Agevolazioni IMU per l'area del Polo Tecnologico

Obiettivi

ulteriori agevolazioni per l'area Ex Annonaria

Descrizione

con riferimento agli immobili classificati nei gruppi catastali A/10, C/2 e C/3, di cui alle fattispecie sotto elencate, è stabilita un'aliquota ridotta pari allo 0,76%:

  • fabbricati di nuova costruzione destinati all'insediamento di nuove attività a carattere terziario avanzato realizzato nell'area ex Annonaria (CR.2). L'agevolazione si applica per la durata di 5 anni dalla data di insediamento della nuova attività, come risultante da visura camerale.

Per “nuove attività produttive” si intendono quelle insediatesi dal 01/01/2017 al 31/12/2020.

Attuazione: deliberazione di Consiglio comunale n. 9 del 20/03/2017 di approvazione della seconda variante al Pacchetto localizzativo di incentivi e agevolazioni; delibere di Consiglio comunale n. 10 del 20/03/2017 e deliberazione n. 2 del 29/01/2018 di approvazione delle modifiche ed integrazioni delle Disposizioni regolamentari di Imposta Unica Comunale (IUC); deliberazione di Consiglio comunale n.5 del 29/01/2018 di approvazione delle aliquote.

Come richiedere l'agevolazione

è necessario presentare apposita dichiarazione IMU entro il 30 giugno dell'anno successivo a quello dell'insediamento.

Ufficio di riferimento per maggiori informazioni

Servizio Entrate: Luca Squercia, tel. 0372 407014, e-mail: luca.squercia@comune.cremona.it


Agevolazioni Tributo comunale sui rifiuti

riduzione del 50% del Tributo comunale sui rifiuti per i primi cinque anni di occupazione dei locali o aree per le fattispecie sotto elencate:

  • nuove attività produttive a carattere industriale, artigianale e relativi magazzini e depositi realizzati nelle aree di via Sesto (CR.27), via Picenengo (CR.32), via Bastida (CR.29), S. Felice (CR.28), dell'ex Armaguerra (CR.7), dell'ex Piacenza Rimorchi (CR.8), via Bredina (CR.31), via delle Vigne (CR.30) e del Porto Canale.
  • nuove attività di terziario avanzato realizzato nell'area dell'ex Annonaria (CR.2).
  • ristrutturazione di edifici dismessi destinati all'insediamento di nuove attività produttive a carattere industriale, artigianale e relativi magazzini e depositi realizzati nelle aree dell'ex Armaguerra (CR.7), dell'ex Piacenza Rimorchi (CR.8).

La normativa del Tributo comunale sui rifiuti prevede l'esenzione per quelle superifici che producono rifiuti speciali. Spetta al contribuente dimostrare la produzione di rifiuti speciali e il loro smaltimento secondo la normativa vigente.

Attuazione

deliberazione di Consiglio comunale n. 44 del 30/09/2013 e deliberazione di Consiglio comunale n. 16 del 7 aprile 2014 di approvazione del Pacchetto localizzativo di incentivi e agevolazioni e approvazione di prima variante; deliberazione n. 2 del 29/01/2018 di approvazione delle modifiche ed integrazioni delle Disposizioni regolamentari di Imposta Unica Comunale (IUC)

Come richiedere l'agevolazione

è necessario presentare apposita denuncia TARI entro 90 giorni dalla data di insediamento.

Ufficio di riferimento per maggiori informazioni

Servizio Entrate: Luca Squercia, tel. 0372 407014, e-mail: luca.squercia@comune.cremona.it

 

 

 

 

Contenuti correlati: