Avviso esplorativo per la raccolta di manifestazioni d’interesse all’accreditamento con il Comune di Cremona di sedi di attuazione del Servizio Civile Universale

Versione stampabileVersione PDF

Data di pubblicazione: 

11/01/2018

Data di Scadenza: 

26/01/2018

Oggetto

Questo Comune, già accreditato come ente di prima classe nell’albo di Regione Lombardia degli enti di servizio civile nazionale, intende accreditarsi alla sezione nazionale dell’albo degli enti di servizio civile universale.

Il presente avviso è volto a raccogliere manifestazioni d’interesse da soggetti pubblici e privati senza scopo di lucro interessati ad accreditare sedi d’impiego dei volontari associandosi al Comune di Cremona come ente capofila.

Contesto normativo

La Legge 6 marzo 2001 n. 64 "Istituzione del servizio civile nazionale"ha previsto l’istituzione dell’albo nazionale e degli albi regionali degli enti di servizio civile mentre il Decreto Legislativo 6 marzo 2017, n. 40 “Istituzione e disciplina del servizio civile universale, a norma dell'articolo 8 della legge 6 giugno 2016, n. 106” ha istituito l’albo del servizio civile universale distinto in due sezioni: nazionale e regionale a seconda del numero e della tipologia di sedi accreditate.

L’art. 11 del Dlgs n. 40 prevede che: “…all'albo degli enti di servizio civile universale possono iscriversi amministrazioni pubbliche e, previo accertamento del rispetto della normativa antimafia di cui al decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, enti privati, in possesso dei requisiti previsti dall'articolo 3 della legge 6 marzo 2001, n. 64.

Al fine di assicurare la qualità, l'efficienza e l'efficacia del servizio civile universale, le amministrazioni pubbliche e gli enti privati devono possedere i seguenti livelli minimi di capacità organizzativa di cui alla lettera b) dell'articolo 3 della legge n.64 del 2001:

a) un'articolazione organizzativa di cento sedi di attuazione, aventi i requisiti di cui all'articolo 5, comma 3, ivi incluse eventuali sedi all'estero e sedi di altri enti pubblici o privati legati da specifici accordi all'ente di servizio civile universale;

b) una dotazione di personale qualificato in possesso di idonei titoli di studio, o di esperienza biennale nelle relative funzioni, ovvero che abbia svolto specifici corsi di formazione e costituita da: un coordinatore responsabile del servizio civile universale; un responsabile della sicurezza ai sensi del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e successive modificazioni; un responsabile dell'attivita' di formazione degli operatori volontari e dei relativi formatori, ivi inclusa la valorizzazione delle competenze; un responsabile della gestione degli operatori volontari; un responsabile dell'attivita' informatica; un responsabile delle attivita' di controllo, verifica e valutazione del servizio civile universale…”

La Circolare 12 dicembre 2017 prevede che “…fermo restando il possesso dei requisiti previsti dall’art. 11 del decreto legislativo n. 40 del 2017, gli enti iscritti ai previgenti albi di servizio civile nazionale con un numero di sedi di attuazione inferiore a quello previsto dal paragrafo 5 della presente circolare (cento o trenta sedi in relazione alla sezione dell’albo prescelta), al fine di acquisire il requisito della capacità organizzativa con riferimento alle sedi di attuazione, possono iscriversi all’albo di servizio civile universale in forma associata, avvalendosi delle modalità previste al paragrafo 6, lettera b). In particolare detti enti possono associarsi con un ente capofila già in possesso dei requisiti per l’iscrizione all’albo di servizio civile universale..”

Il Comune di Cremona intende procedere all’iscrizione alla sezione nazionale dell’albo del servizio civile universale, accreditando sedi proprie e sedi esterne attraverso contratti di partenariato stipulati secondo il “contratto di impegno e responsabilità in materia di servizio civile universale” di cui all’allegato 12 della succitata circolare 12 dicembre 2017.

Tutte le informazioni relative al Servizio Civile Universale sono disponibili sul sito: http://www.serviziocivile.gov.it

Modalità di partecipazione e scadenze

Le amministrazioni pubbliche e i soggetti privati senza scopo di lucro, in possesso dei requisiti previsti dall’art. 3 della legge 64/2001, e dall’art. 11 del DLgs 40/2017 che intendessero accreditarsi in forma associata con il Comune di Cremona possono manifestare interesse compilando in ogni sua parte il modulo allegato, facendolo pervenire al Comune di Cremona entro il 26 gennaio 2018 (termine perentorio anche per le domande pervenute tramite posta), con una delle seguenti modalità:

  • consegna a mano all’Ufficio Protocollo del Comune di Cremona- piazza del Comune, 8- Cremona negli orari di apertura al pubblico dello sportello: dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.30, il mercoledì dalle 8.30 alle 16.30; sabato dalle 9.00 alle 11.30;
  • invio per raccomandata con avviso di ricevimento al seguente indirizzo: Ufficio Protocollo del Comune di Cremona- piazza del Comune, 8 - 26100 Cremona (al fine del rispetto della scadenza non fa fede il timbro postale pertanto le domande devono pervenire all’Ente entro la data sopra indicata)
  • per posta elettronica certificata: all’indirizzo PEC: protocollo@comunedicremona.legalmail.it (proveniente esclusivamente da altra casella di posta elettronica certificata e firmata digitalmente).

Si ricorda che, ai fine dell’iscrizione, gli enti e le organizzazioni private sono tenuti a dimostrare i requisiti richiesti dall'art. 3 della L 64/2001 e dall’art. 11, commi 2 e 3, del DLgs 40/2017:

  • assenza scopo di lucro
  • capacità organizzativa e possibilità d’impiego in rapporto al servizio civile universale
  • corrispondenza tra i propri fini istituzionali e le finalità di cui all’art.1 della L 64/2001 e dell’art. 2 del DLgs 40/2017
  • svolgimento di una attività continuativa da almeno tre anni in uno dei settori di intervento scelti in fase di iscrizione all’Albo, fra quelli elencati all’art. 3 del DLgs 40/2017.

Ulteriori condizioni per l’iscrizione sono rappresentate:

  • dall’ubicazione della sede legale dell’ente titolare dell’iscrizione nell’ambito del territorio dello Stato italiano;
  • dalla sottoscrizione, da parte del responsabile legale della “Carta di impegno etico del servizio civile universale";
  • dalla dichiarazione sostitutiva, ai sensi del DPR 28 dicembre 2000, n.445, di certificazione in materia di antimafia (solo con riferimento agli enti privati no profit).

L’assenza o il venir meno di uno solo dei predetti requisiti determina la non iscrizione o la cancellazione all’Albo.

Modalità di selezione

Sono esclusi i soggetti aventi connotazione politica.

Il Comune di Cremona si riserva la verifica e valutazione delle caratteristiche dei soggetti che risponderanno al presente avviso.

Agli enti e organizzazioni che, alla data di pubblicazione del presente avviso, risultano già accreditate col Comune di Cremona verrà garantita la continuità.

In base al numero delle domande pervenute l’amministrazione si riserva di chiedere un contributo alle spese di gestione dei progetti e dei volontari in servizio.

L’adesione al presente avviso non vincola il Comune di Cremona alla stipula dell’accordo di partenariato necessario per l’iscrizione all’albo.

Il presente avviso è pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Cremona www.comune.cremona.it

Il responsabile del Procedimento è Maurilio Segalini, Responsabile del Servizio Civile Universale

Per maggiori informazioni 0372 407786 - 0372 407051 – serviziocivile@comune.cremona.it

 

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO CIVILE NAZIONALE
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
GESTIONE GIURIDICO-AMMINISTRATIVA
ED ECONOMICA DEI RAPPORTI DI LAVORO
(Maurilio Segalini)

 

 

 

 

 

Allegati: 

Categoria di Bandi: