Avviso pubblico di manifestazione di interesse per l'espletamento di procedura negoziata per verifica tecnica di sicurezza strutturale, vulnerabilità sismica e rischio sismico di quattro edifici scolastici di proprietà del Comune di Cremona

Versione stampabileVersione PDF

Data di pubblicazione: 

05/01/2018

Data di Scadenza: 

22/01/2018

(attinente i servizi di architettura ed ingegneria ai sensi degli articoli 36 co. 2 lett. b), 157 co. 2 e Linee Guida Anac n. 4/2016).

SI RENDE NOTO

che il Comune di Cremona intende espletare una manifestazione di interesse avente ad oggetto la prestazione per la "Verifica tecnica di sicurezza strutturale, vulnerabilità sismica e rischio sismico di quattro edifici di proprietà del Comune di Cremona", al fine di individuare, nel rispetto dei principi di non discriminazione, proporzionalità e trasparenza, le Ditte da invitare alla procedura negoziata ai sensi dell'art. 36, co. 2 lett. b), 157 co. 2 del D.Lgs. n. 50/2016 del D.Lgs 50/2016 e Linee Guida Anac n. 4/2016.

ENTE APPALTANTE:

Comune di Cremona, piazza del Comune 8 – 26100 Cremona (CR) telefono 0372/4071, indirizzo PEC protocollo@comunedicremona.legalmail.it

sito internet http://www.comune.cremona.it C.F. / P.IVA 00297960197

Servizio competente dell'amministrazione aggiudicatrice:
Settore Progettazione, Rigenerazione Urbana e Manutenzione.

Responsabile del Procedimento:
Ai sensi dell'art. 31 comma 1 del D.Lgs. 50/2016 il Responsabile Unico del Procedimento è l'arch. Ruggero Carletti.

Procedura di gara:
Selezione finalizzata all'esperimento di procedura negoziata da svolgersi a mezzo della piattaforma telematica Sintel.

OGGETTO DELL'APPALTO:

Tipologia e descrizione dell'appalto

  1. Descrizione: Numero di riferimento CPV 71312000-8 “Servizi di consulenza in ingegneria strutturale”.
    La procedura consiste nella individuazione di soggetti da invitare a successiva procedura negoziata in grado di espletare servizi tecnici finalizzati alla verifica tecnica di sicurezza strutturale, verifica di vulnerabilità sismica e rischio sismico, verifica di vulnerabilità degli elementi non strutturali, con indicazione degli interventi di miglioramento/adeguamento necessari per la mitigazione delle vulnerabilità riscontrate, compilazione delle schede di sintesi della verifica sismica, di quattro edifici scolastici di proprietà del Comune di Cremona, mediante rilievi, campagne di indagini diagnostiche e relative attività edili accessorie, modellazioni numeriche, analisi strutturali, tenuto conto della necessità di garantire l’erogazione dei servizi pubblici in strutture aperte al pubblico e suscettibili di affollamento. Le attività dovranno essere condotte in conformità alle vigenti norme tecniche statali e regionali, con particolare riferimento al DM 14/01/2008 Norme tecniche per le costruzioni e s.m.i, la Circolare applicativa delle Norme Tecniche sulle Costruzioni (Circ. 02/02/09 n°617) e s.m.i, Direttiva 09/02/2011 del Presidente del Consiglio dei Ministri "Valutazione e riduzione del rischio sismico del patrimonio culturale", le Norme sulle opere pubbliche (Dlgs n° 50/2016 e DPR 207/10 per le parti vigenti), il Dlgs. 81/2008 e s.m.i e, in quanto compatibili, alle "Linee Guida Indicazioni Tecniche Generali" e relativo allegato, allegate al presente avviso al numero 4).

  2. Nell’espletamento dell’incarico è prevista la redazione di una relazione geologica, di esclusiva competenza di un geologo. Ai sensi dell’art. 31 comma 8 del D.Lgs. n. 50/2016, la redazione della stessa non può essere oggetto di subappalto; pertanto la relazione geologica dovrà essere redatta esclusivamente da un soggetto avente la qualifica di geologo, che dovrà essere nominativamente individuato già in sede di richiesta di invito, e dovrà essere presente - così come previsto dalle Linee Guida n. 1/2016 punto 3.1 lett. b) – all'interno della struttura del soggetto concorrente quale componente di una associazione temporanea o associato di una associazione tra professionisti oppure quale socio/amministratore/direttore tecnico di una società di professionisti o di ingegneria che detenga con queste ultime un rapporto stabile di natura autonoma, subordinata o parasubordinata.
    L’incarico oggetto della presente procedura sarà affidato in conformità a quanto verrà previsto dalla successiva lettera di invito.

  3. Importo complessivo dell’appalto con corrispettivo a corpo (compresi oneri per la sicurezza): € 76.000,00= (settantaseimila/00) di cui € 5.500,00 per costi della sicurezza non soggetti a ribasso, oltre IVA e cassa di previdenza, per un totale di € 96.428,80 (novantaseimilaquattrocentoventotto/80).

L'importo soggetto a ribasso è pari a € 70.500,00

L'importo complessivo è così articolato per ogni edificio:

  • scuola primaria Bissolati, totale € 20.935,20 di cui:
    - onorario € 15.000,00
    - oneri della sicurezza € 1.500,00
    - cassa - IVA € 4.435,20

  • scuola primaria Stradivari, totale € 27.279,20 di cui:
    - onorario € 20.000,00
    - oneri della sicurezza € 1.500,00
    - cassa - IVA € 5.779,20

  • scuola primaria Trento Trieste, totale € 31.720,00 di cui:
    - onorario € 23.500,00
    - oneri della sicurezza € 1.500,00
    - cassa - IVA € 6.720,00

  • scuola per l'infanzia Martiri della Libertà, totale € 16.494,40 di cui:
    - onorario € 12.000,00
    - oneri della sicurezza € 1.000,00
    - cassa - IVA € 3.494,40

Per il calcolo degli importi degli onorari per i vari edifici, si è preso quale riferimento l’Allegato 2 della O.P.C.M. 8-7-2004 n. 3362, tenendo però conto della documentazione e informazioni che l’Ente ha messo a disposizione.

Gli importi devono intendersi inclusivi di tutte le spese (incluse quelle relative alla redazione dei necessari rilievi, indagini, campagne diagnostiche e geognostiche e relative attività edili accessorie, relazione geologica, prove di carico, modellazioni simulate e ogni altra tipologia di indagine ed analisi necessarie per l’individuazione dei livelli di sicurezza sismica richiesti dalla normativa statale e regionale vigente), dei contributi previdenziali e di qualsiasi altro onere necessario per lo svolgimento dell’incarico.

Modalità di determinazione del corrispettivo: a CORPO

Termine previsto per l'esecuzione:

Lo svolgimento dell'incarico è articolato nelle seguenti 4 fasi che comprendono diverse azioni di cui si riportano le principali:

  • fase A - Redazione di relazione metodologica
  • fase B - Raccolta dati e prove
  • fase C - Elaborazione dei dati raccolti - Verifiche numeriche
  • fase D - Sintesi dei risultati

I tempi assegnati al professionista per lo svolgimento delle prestazioni oggetto della presente procedura, articolate come di seguito:

  1. consegna della relazione metodologica per tutte le scuole (fase A, 30 giorni),
  2. completamento delle restanti prestazioni previste nell’incarico con consegna della documentazione completa richiesta su supporto cartaceo e digitale (fasi B-C-D, 120 giorni)

Si precisa che le prestazioni dovranno essere compiute su tutti gli edifici indicati contemporaneamente, pertanto il soggetto concorrente dovrà avere una struttura organizzativa che consenta l'epletamento delle prestazioni richieste su ogni edificio e in contemporanea, garantendo il rispetto dei tempi sopra indicati.

Documentazione:
Il presente avviso e la documentazione correlata sono disponibili sul sito internet del Comune di Cremona all'indirizzo http://www.comune.cremona.it.

Criterio di aggiudicazione:
L’appalto sarà aggiudicato con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell’art. 95 co. 2 del D.Lgs n. 50/2016, sulla base dei criteri e dei pesi che saranno successivamente specificati nella lettera di invito. La valutazione sarà a cura di una commissione giudicatrice nominata ai sensi dell’art. 77 del D. Lgs. n. 50/2016.

REQUISITI DI PARTECIPAZIONE:
L'amministrazione non intende invitare a presentare offerta tutti coloro che - avendo i requisiti - ne hanno fatto richiesta. Il numero massimo dei candidati che saranno invitati è 15. Per la selezione dei soggetti da invitare si procederà – in seduta pubblica – con la modalità del sorteggio.

I concorrenti che intendono partecipare alla presente procedura devono presentare istanza di partecipazione sulla base del fac-simile allegato 1). Sono ammessi a partecipare alla procedura di affidamento dei servizi attinenti all’architettura e all’ingegneria i soggetti di cui all'articolo 46 del D.Lgs. n. 50/2016 che non incorrano nei motivi di esclusione di cui all'art. 80 del medesimo decreto legislativo. Le società di ingegneria e le società di professionisti di cui alle lettere c) e b) del succitato art. 46 devono possedere i requisiti di cui agli articoli 3 e 2 del D.M. delle Infrastrutture e dei Trasporti n. 263 del 02/12/2016. In caso di partecipazione di Consorzi Stabili di Società di Professionisti e di Società di Ingegneria e di GEIE si rinvia all'art. 5 del succitato D.M. n. 263/2016.

Alla selezione possono partecipare i lavoratori subordinati abilitati all’esercizio della professione e iscritti al relativo ordine professionale secondo l’ordinamento nazionale di appartenenza, nel rispetto delle norme che regolano il rapporto di impiego, con l’esclusione dei dipendenti della presente Stazione appaltante.

Ai sensi dell'art. 46 co. 2 del D.Lgs. n. 50/2016, ai fini della partecipazione alla presente procedura di affidamento le società o i consorzi, per un periodo di cinque anni dalla loro costituzione, possono documentare il possesso dei requisiti economico-finanziari e tecnico-organizzativi richiesti dal presente avviso anche con riferimento ai requisiti dei soci delle società, qualora costituite nella forma di società di persone o di società cooperativa e dei direttori tecnici o dei professionisti dipendenti della società con rapporto a tempo indeterminato, qualora costituite nella forma di società di capitali.

I concorrenti possono partecipare singolarmente (presentando istanza di ammissione sul fac-simile allegato 1) o congiuntamente in raggruppamento.

Nel caso di raggruppamenti dovrà essere presentata la seguente documentazione:

  1. istanza di ammissione sul fac-simile allegato 1 (compilata e sottoscritta da ciascun componente il raggruppamento)
  2. dichiarazione sul fac-simile allegato 2 (unica per tutti i componenti il raggruppamento) con la quale sono specificate le parti del servizio che saranno eseguite dai singoli soggetti raggruppati.

E' fatto divieto ai concorrenti di partecipare alla gara in più di un raggruppamento temporaneo o consorzio ordinario di concorrenti, ovvero di partecipare alla gara anche in forma individuale qualora abbia partecipato alla gara medesima in raggruppamento o consorzio ordinario di concorrenti.

Con riferimento ai requisiti dei raggruppamenti temporanei si richiama l'obbligo – individuato dall'art. 4 co. 1 del D.M. delle Infrastrutture e dei Trasporti n. 263 del 02/12/2016 – di prevedere all'interno del raggruppamento la presenza di almeno un giovane professionista, laureato ed abilitato da meno di cinque anni all'esercizio della professione. Si evidenzia che i requisiti del giovane professionista non concorrono alla formazione dei requisiti di partecipazione richiesti per la partecipazione alla procedura.

Requisiti soggettivi e di ordine generale di cui all’art.80 D.Lgs.50/2016

Nel caso di partecipazione alla gara di raggruppamenti e consorzi, già costituiti o non ancora costituiti, ai sensi dell’art. 48 del D.Lgs. n. 50/2016, tali requisiti dovranno essere posseduti da ciascun componente il raggruppamento o consorzio; in caso di avvalimento, i requisiti soggettivi e di ordine generale devono, inoltre, essere posseduti dall’ausiliaria, in relazione anche ai soggetti richiamati dall’art. 80 del D.Lgs. n. 50/2016.

Non è ammesso l'avvalimento.

Requisiti di idoneità professionale (art. 83 co. 1 lett.a) del D.Lgs. n. 50/2016)

  • laurea quinquennale o specialistica in ingegneria e/o in architettura in capo al soggetto individuato come esecutore dell'incarico ai sensi dell'art. 24 co. 5 del D.Lgs. n. 50/2016;
  • abilitazione, in capo al soggetto di cui al punto precedente, all’esercizio della professione ed iscrizione al relativo albo professionale, con anzianità non inferiore a 10 anni (con riferimento alla data di pubblicazione del presente avviso), tenuto conto della peculiarità delle prestazioni (vedi art.7 L.1086/71);
  • laurea in geologia in capo al soggetto, che dovrà essere nominativamente individuato già in sede di richiesta di invito, in quanto tenuto a redigere e sottoscrivere la relazione geologica.

E' ammesso l'avvalimento.

Requisiti di capacità tecnica (art. 83 co. 1 lett. c) del D.Lgs. n. 50/2016)

L’avvenuto espletamento nel decennio 2008/2017 di incarichi professionali aventi ad oggetto servizi tecnici finalizzati alle verifiche dei livelli di sicurezza sismica di edifici, pubblici o privati, per un importo complessivo globale dei suddetti servizi non inferiore ad € 100.000,00. Tale importo non può comprendere prove, campagne diagnostiche, redazione di progetti di qualunque livello, Direzione Lavori, pertanto si precisa che qualora i contratti relativi agli incarichi di verifica espletati fossero comprensivi anche delle attività sopraccitate, il professionista dovrà tenerne conto decurtandoli.

In caso di raggruppamenti temporanei i requisiti tecnici precedentemente indicati, devono essere posseduti cumulativamente dal raggruppamento.

Per i concorrenti che abbiano iniziato l’attività da meno di dieci anni, il requisito di cui sopra deve essere rapportato al periodo di attività secondo la seguente formula: (importo richiesto/10) x anni di attività.

I servizi sopraindicati valutabili sono quelli iniziati, ultimati e approvati nel decennio indicato, ovvero la parte di essi ultimata e approvata nello stesso periodo, per il caso di servizi iniziati in epoca precedente.

Il concorrente dovrà esplicitare le informazioni richieste nel presente paragrafo compilando e firmando il modello fac-simile allegato 3, pena l'esclusione.

E' ammesso l'avvalimento.

Avvalimento

In caso di avvalimenti dei requisiti di cui ai suddetti punti "requisiti di idoneità professionale" e "requisiti di capacità tecnica", ai sensi dell'art. 89 co. 1 del D.Lgs. n. 50/2016, il concorrente potrà avvalersi della capacità di altri soggetti solo se questi ultimi eseguono direttamente i servizi per cui tali capacità sono richieste.

Il concorrente che intende avvalersi delle capacità di altri soggetti dovrà allegare alla richiesta di invito:

  • una dichiarazione sottoscritta dall'ausiliaria attestante il possesso da parte di quest'ultima dei requisiti generali di cui all'art. 80 del D.Lgs. n. 50/2016, nonchè il possesso dei requisiti di professionalità / capacità tecnica oggetto di avvalimento;
  • una dichiarazione sottoscritta dal soggetto ausiliario con cui questi si obbliga verso il concorrente e verso la stazione appaltante a mettere a disposizione per tutta la durata dell'appalto le risorse necessarie di cui è carente il concorrente;
  • originale o copia utentica del contratto in virtù del quale il soggetto ausiliario si obbliga nei confronti del concorrente a fornire i requisiti e a mettere a disposizione le risorse necessarie per tutta la durata dell'appalto.

Subappalto:
I subappalti sono disciplinati dall’art. 31, comma 8 e art. 105 del D. Lgs. n. 50/2016.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE CANDIDATURE

Le manifestazioni di interesse a partecipare alla gara in oggetto potranno pervenire esclusivamente firmate digitalmente, da una casella PEC ed inviate al seguente indirizzo PEC: protocollo@comunedicremona.legalmail.it entro il giorno 22/01/2018

non si terrà conto e quindi saranno automaticamente escluse dalla procedura di selezione le manifestazioni di interesse pervenute dopo tale scadenza.

FASE SUCCESSIVA ALLA RICEZIONE DELLE CANDIDATURE

Saranno invitati alla procedura negoziata n. 15 operatori economici che abbiano manifestato interesse e che siano in possesso dei requisiti richiesti.

Nel caso di presentazione di un numero di manifestazioni di interesse inferiore a 15, la Stazione Appaltante si riserva la facoltà di procedere alle fasi successive della procedura di affidamento individuando direttamente gli ulteriori concorrenti da invitare.

Nel caso di presentazione di un numero di manifestazioni di interesse superiore a 15 la Stazione Appaltante selezionerà gli operatori da invitare mediante sorteggio pubblico che sarà effettuato presso gli uffici di Via Aselli n. 13 – 26100 Cremona il giorno 31/01/2018 alle ore 8,30.

A partire dal giorno 05/02/2018 sarà pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Cremona nella sezione “Bandi” l'elenco degli operatori economici non sorteggiati, mentre l'elenco dei concorrenti che saranno invitati alla procedura negoziata resterà segreto sino alla scadenza del termine per la presentazione delle offerte. Ogni concorrente è pertanto tenuto a verificare direttamente l'esito del sorteggio accedendo al sito, atteso che non sarà effettuata alcuna comunicazione da parte di questa Amministrazione.

Resta stabilito sin da ora che la presentazione della candidature non genera alcun diritto o automatismo di partecipazione ad altre procedure di affidamento sia di tipo negoziale che pubblico.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Il presente avviso è finalizzato ad una indagine di mercato, non costituisce proposta contrattuale e non vincola in alcun modo l'Amministrazione che sarà libera di seguire anche altre procedure.

L'Amministrazione si riserva di interrompere in qualsiasi momento, per ragioni di sua esclusiva competenza, il procedimento avviato, senza che i soggetti richiedenti possano vantare alcuna pretesa.

L'Amministrazione si riserva altresì la possibilità di affidare entro i limiti di legge la verifica tecnica di sicurezza strutturale, vulnerabilità sismica e rischio sismico di un ulteriore edificio.

Il corrispettivo per l'ulteriore affidamento sarà parametrato a quello degli edifici oggetto della presente procedura e applicando lo stesso ribasso percentuale offerto sulla componente prezzo.

Resta inteso che la suddetta partecipazione non costituisce prova di possesso dei requisiti generali e speciali richiesti per l'affidamento dei lavori che invece dovrà essere dichiarato dall'interessato ed accertato dal Comune di Cremona in occasione della procedura negoziata di affidamento.

Le richieste di chiarimenti di ordine tecnico vanno indirizzate a: ruggero.carletti@comune.cremona.it

Le richieste di chiarimenti relative alla documentazione amministrativa vanno indirizzate a: appalti@comune.cremona.it.

Trattamento dei dati personali
I dati raccolti saranno trattati ai sensi dell'art. 13 della Legge 196/2003 e s.m.i., esclusivamente nell'ambito della presente procedura.

Pubblicazione avviso
Il presente avviso è pubblicato: all'Albo Pretorio del Comune di Cremona e sul profilo del Committente www.comune.cremona.it, nella sezione Bandi e Concorsi.

Allegati:
I seguenti allegati costituiscono parte integrante e sostanziale del presente avviso:

  1. Modello istanza e dichiarazione unica in ordine ai requisiti generali e speciali
  2. Dichiarazione raggruppamenti
  3. Scheda Incarichi Professionali espletati
  4. Linee Guida Indicazioni Tecniche Generali e relativo allegato A).

Cremona, 05/01/2018

IL DIRETTORE DEL SETTORE CENTRALE UNICA ACQUISTI, AVVOCATURA, CONTRATTI E PATRIMONIO
Avv. Lamberto Ghilardi

 

FAQ (domande e risposte) sul bando

Allegati: