Bando per l’assegnazione in concessione annuale delle aree destinate all’installazione delle attrazioni del tradizionale Luna Park di San Pietro e dei complementari padiglioni alimentari per l’anno 2018

Versione stampabileVersione PDF

Data di pubblicazione: 

21/12/2017

Data di Scadenza: 

31/01/2018

(Legge 18.3.1968 n. 337, D.M. 18.05.2007 e regolamento comunale per i circhi e lo spettacolo viaggiante)

P.G. 85932/17

IL DIRETTORE

  • Vista la legge 18.3.1968 n. 337;

  • visto il vigente regolamento comunale per i circhi equestri e le attività dello spettacolo viaggiante;

  • atteso che l’organico del tradizionale parco di divertimenti temporaneo di San Pietro, che si tiene in Via Portinari del Po, nel mese di giugno, è stabilito annualmente, sulla scorta dei criteri indicati nel succitato regolamento, individuando gli operatori, in base ad apposite graduatorie compilate distintamente per ogni singola attrazione;

  • considerato che si rende necessario avviare le procedure per la formazione del parco, per l'anno 2018;

  • attesa l’opportunità di rendere noti, attraverso un avviso pubblico, i termini e le modalità di presentazione delle domande;

RENDE NOTO

che l'Amministrazione Comunale ha avviato le procedure per l'organizzazione del tradizionale Luna Park di San Pietro, che si terrà nel mese di giugno 2018, orientativamente dall'1 al 29. (*)

Le aree destinate alle attrazioni dello spettacolo viaggiante e quelle riservate, all'interno del parco, agli operatori alimentaristi saranno assegnate mediante procedura di evidenza pubblica, secondo le modalità previste dal regolamento comunale in materia e che sono specificate qui di seguito.

AREE ASSEGNABILI:

  • per l’installazione di attrazioni: fino ad un massimo di 66, distinte in grandi, medie e piccole, (il numero esatto sarà definito successivamente, in sede di formazione dell’organico);

  • per l'installazione di padiglioni alimentari: max n. 11 aree;

REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE

A) Attrazioni

Sono ammessi a partecipare i titolari di attrazioni dello spettacolo viaggiante ricomprese nell'elenco ministeriale previsto dall’art. 4 della legge n. 337/1968 e successive modifiche, in possesso dei seguenti requisiti:

  • siano muniti della licenza per l’esercizio dell’attività di spettacolo viaggiante rilasciata dal Comune di residenza, a sensi dell’art. 69 del TULPS;

  • siano in possesso dei requisiti morali di cui all’art. 11 del T.U delle Leggi di P.S. e non siano sottoposti a misure di prevenzione in materia di antimafia;

  • siano iscritti al registro imprese della Camera di Commercio;

B) Padiglioni alimentari

Sono ammessi a partecipare i titolari dell’autorizzazione per il commercio su area pubblica di cui alla vigente normativa.

DOMANDE

Gli operatori interessati all'assegnazione delle aree disponibili possono inoltrare domanda al Comune.

Le domande, in competente bollo, ed indirizzate al Comune di Cremona devono pervenire con presentazione telematica tramite il Portale “impresainungiorno.gov.it” entro e non oltre il termine di mercoledì 31 gennaio 2018 ore 24,00.

Per la validità si tiene conto della data di inoltro al Portale impresainungiorno.gov.it .

L’Amministrazione Comunale non sarà considerata responsabile per gli eventuali inconvenienti dovuti a cause estranee all’Ente.

Le domande possono iniziare ad essere validamente presentate non prima di un anno dalla data di apertura ufficiale del Parco; qualora siano presentate in anticipo rispetto al termine iniziale di presentazione, saranno considerate come pervenute in coincidenza con tale termine.

Gli attrazionisiti interessati dovranno compilare tutti i campi presenti nel Portale nella procedura relativa alle attività di spettacolo viaggiante - Luna Park e dovranno allegare tutta la documentazione relativa e indicata nella procedura di cui sopra.

Fra la documentazione allegata deve essere aggiunta obbligatoriamente, fra gli allegati liberi :

  1. documentazione fotografica aggiornata dell'attrazione che si intende installare (da produrre al momento della presentazione della prima istanza e ogniqualvolta l'attrazione subisca rilevanti modifiche strutturali);

  2. limitatamente alle attrazioni di novità, materiale fotografico e documentaristico in grado di fornire elementi per valutare le caratteristiche tecniche ed estetiche della struttura;

  3. autodichiarazione relativo alle informazioni in merito alle condizioni di esercizio dell’attività e richiesta di posteggio per roulottes/abitazioni al seguito degli attrazionisti.

E’ vietato mettere in palio od esporre a qualunque titolo animali vivi.

Gli operatori del commercio su area pubblica interessati ad installare i propri padiglioni alimentari dovranno compilare tutti i campi presenti nel Portale nella procedura relativa alle attività di commercio - Feste di Via e dovranno allegare tutta la documentazione relativa e indicata nella procedura di cui sopra.

Per tutte le domande che comportano una variazione/modifica dell'assetto del Parco, devono essere versati i diritti di istruttoria introdotti dal 22 giugno 2016.

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DEGLI SPAZI

Attrazioni:

Una volta stabilito, con provvedimento del Sindaco, l’organico annuale del Parco, ovvero il numero complessivo e la tipologia delle attrazioni che lo devono costituire, suddivise in grandi, medie e piccole, le aree saranno assegnate all’operatore che precede nella graduatoria di ogni singola attrazione.

Per la formazione delle graduatorie si applicano i seguenti criteri:

  • anzianità di frequenza al Parco con il medesimo tipo di attrazione Punti 10 per ogni anno;

  • anzianità di domanda continuativa per la medesima attrazione Punti 2 per ogni anno

l'interruzione della presentazione della domanda per più di un anno per la medesima attrazione comporta l'azzeramento del punteggio precedentemente acquisito;

  • anzianità di mestiere con l'attrazione che si intende installare, attestata dalla licenza di esercizio

Punti 1 per ogni anno

  • anzianità di appartenenza alla categoria, attestata dall’iscrizione al Registro delle Imprese (da conteggiare fino al 31dicembre dell'anno precedente) Punti 0.50 per ogni anno

Ai fini dell’anzianità di frequenza, si tiene conto di ogni effettiva partecipazione al Parco, anche se occasionale, ad esclusione delle concessioni “una tantum”.

In caso di parità di punteggio, il Comune invita gli operatori interessati a presentare, entro un termine breve prestabilito, l’eventuale documentazione in loro possesso, atta ad attestare la partecipazione al Parco in data antecedente a quella a cui risale la graduatoria. In caso di ulteriore parità, la priorità sarà riconosciuta, dapprima, all’operatore che ha la maggiore anzianità di appartenenza alla categoria, poi a quello con la maggiore anzianità di mestiere e, infine, a quello che ha presentato per primo la domanda.

Le attrazioni indicate dal richiedente come “novità” saranno inserite in una speciale graduatoria; per la scelta, si terrà conto del carattere innovativo dell’attrazione e della sua spettacolarità (ovvero della capacità di richiamo del pubblico), la partecipazione non dà luogo ad alcun punteggio.

Padiglioni alimentari:

Nell’assegnazione dei posteggi saranno osservati, nell’ordine, i seguenti criteri di priorità:

  • maggiore anzianità di presenza al Parco;

  • maggiore anzianità di appartenenza alla categoria (attestata dall’iscrizione al registro imprese)

  • maggiore anzianità di attività (attestata dall’autorizzazione);

  • ordine cronologico di presentazione delle domande, tenendo conto della data di inoltro al Portale “impresainungiorno.gov.it “ (per le domande incomplete o irregolari, si tiene conto della data di presentazione delle integrazioni).

OBBLIGHI DEI PARTECIPANTI

In caso di accoglimento della domanda, l’operatore dovrà presentare, prima della verifica della Commissione comunale di vigilanza locali pubblico spettacolo:

  • certificato di collaudo dell’attrazione/delle attrazioni, (statico ed elettrico) in corso di validità;

  • dichiarazione di perfetto montaggio dell’attrazione, con indicazione del numero di estintori;

  • copia della polizza assicurativa;

  • copia libretto dell'attività (log book).

La mancata integrazione della domanda e/o l’esito negativo della verifica da parte della CCVLPS comporterà la decadenza dell’assegnazione.

Gli operatori ammessi al Parco hanno inoltre l’obbligo di:

  • gestire direttamente l'attrazione fatto salvo quanto previsto dall'art.33 del Regolamento;

  • provvedere, con le modalità indicate dal Comune nella comunicazione di ammissione, al versamento della cauzione e al pagamento del canone di occupazione di suolo pubblico;

  • provvedere al montaggio e allo smontaggio delle attrezzature nei termini fissati dal Comune;

  • partecipare alle iniziative promozionali organizzate dal Comune in collaborazione con gli operatori;

  • rispettare tutte le altre condizioni indicate nel regolamento del Parco;

  • rispettare le prescrizioni dettate da ARPA Dipartimento di Cremona, in ordine alle VIA presentata dal tecnico incaricato, volte a mitigare le emissioni sonore ed il clima acustico del Parco.

La partecipazione al Parco comporta l’integrale accettazione delle condizioni e degli impegni contenuti nell’accordo di collaborazione sottoscritto in data 2.12.2005 fra Comune di Cremona e rappresentanti degli esercenti.

La presentazione della domanda implica l’integrale accettazione delle norme del presente bando e di quelle contenute nel regolamento comunale che disciplina l’organizzazione del Parco.

NORMA DI RINVIO

Per quanto non espressamente previsto dal presente bando, si rinvia integralmente alle disposizioni del regolamento comunale per i circhi equestri e le attività dello spettacolo viaggiante e alle altre norme vigenti.

La graduatoria per l'assegnazione delle aree sarà pubblicata all'albo pretorio del Comune, almeno dieci giorni prima dell'apertura ufficiale del Parco.

Trattandosi di procedura concorsuale, la non ammissione degli esclusi sarà disposta direttamente, dopo la conclusione dell'istruttoria e sulla base dell'esito delle graduatorie espressamente formate dall'ufficio, senza dare luogo alla preliminare comunicazione agli interessati, di cui all'art.10.bis della legge 7.8.1990 n. 241.

Responsabile del procedimento è il Funzionario Amministrativo Sportello Unico Imprese, Dott.ssa Maria Grazia Romagnoli.

Ulteriori informazioni potranno essere richieste all'ufficio spettacoli del Comune Via F.Geromini, 7 - tel. 0372 407413 – 0372 407417

(*) la data di svolgimento del parco è suscettibile di variazioni, che saranno tempestivamente pubblicizzate.

Le dichiarazioni ed osservazioni inerenti eventuali titoli di priorità che gli interessati intendano far valere potranno essere prese in considerazione esclusivamente se formulate in forma scritta, o, contestualmente alla stessa domanda di partecipazione, o, autonomamente, entro il 31 marzo dell’anno di riferimento.

Cremona, 11 dicembre 2017

 

IL DIRETTORE
UNITA’ DI STAFF URBANISTICA
E AREA OMOGENEA
(Arch. Marco Masserdotti)

Modulistica: 

Luna Park S. Pietro: autodichiarazione sulle condizioni di esercizio dell'attività e abitazioni al seguito degli attrazionisti
Regolamento per i circhi equestri e le attivita dello spettacolo viaggiante

Regolamenti: 

Atti: 

Categoria di Bandi: