"Cremona per Ugo", i prossimi appuntamenti della rassegna

Versione stampabileVersione PDF
Cremona per Ugo

La manifestazione Cremona per Ugo, giunta alla terza edizione ed incentrata sul “Tognazzi invisibile”, prosegue nelle prossime settimane. Tra le novità di quest'anno i percorsi per le scuole dal titolo A scuola con Ugo, un progetto per l'anno scolastico in corso, che ha per tema il cinema di Tognazzi e la storia d'Italia.

Confermato il concorso gastronomico per i ristoratori della provincia di Cremona. La premiazione del piatto vincitore, con un'opera d'arte realizzata per l'occasione dall'artista Luca Bray, avverrà durante la giornata conclusiva della Festa del Torrone. Il 26 novembre si terrà la proiezione di uno dei film di culto di Ugo Tognazzi, Amici miei Atto II, diretto da Mario Monicelli, in programma alle 21 al Cinema Filo. Altra proiezione il 30 novembre, alle 21, al Cinema Chaplin di via Antiche Fornaci. In questo caso si tratta del film Figli della notte di Manuel De Sica.

Nuova data per la rappresentazione di Guardiana, lo spettacolo di musica e poesia, scritto ed interpretato dalla poetessa Francesca Merloni, con le musiche originali del pianista Remo Anzovino, la partecipazione e la regia di Gianmarco Tognazzi, e le scenografie di Bruno Ceccobelli. Lo spettacolo, che per cause di forza maggiore non andrà in scena, come previsto, il prossimo 14 novembre, infatti, è stato spostato al 5 e 6 dicembre. Sarà rappresentato al cinema teatro Filo (piazza dei Filodrammatici, n. 4), martedì 5 dicembre alle ore 21. La rappresentazione riservata alle scuole, invece, si terrà il 6 dicembre, alle ore 11, nello stesso teatro. La contrapposizione poetica e narrativa tra l’io femminile e l’io maschile, tra due individui che si amano e sono alla ricerca delle parole che possano sublimare il loro sentimento – dialogo che il pubblico ascolta coi toni di un duplice monologo – ha nella musica la terza voce, anch’essa protagonista fondamentale della pièce, in un crescendo di sensazioni in grado di coinvolgere e rapire lo spettatore. Lo spettacolo è prodotto da Lorenzo Zichichi e dalla sua Casa Editrice “Il Cigno GG Edizioni”, che sposano questa avventura ritenendola una nuova frontiera dell’arte contemporanea nella sua accezione più ampia. È un lavoro molto maturo, che tocca tutte le corde del cuore e che prevede, in chi ascolta, un bagaglio di vissuto molto intenso. L’elemento interessante è il mistero che si intravede e che lascia allo spettatore la possibilità d’interpretare Guardiana in modo assolutamente personale: la musica fa quindi da controtesto, il pianoforte si fa orchestra e le parole si fanno voci sull’orchestra.

Infine la mostra, dal 16 al 30 dicembre, Fermo Immagine, al Museo del manifesto cinematografico di via Zuretti a Milano per ripercorrere la carriera di Ugo Tognazzi attraverso manifesti d'autore realizzati da 33 grafici ed illustratori ispirandosi e rivisitando quelli originali.

Prosegue dunque anche quest'anno l'impegno a valorizzare l'opera di un concittadino che tanto ha contribuito al successo del cinema italiano nel nostro Paese e nel mondo. Il programma messo a punto, condiviso all'interno dell'apposito Comitato a suo tempo costituito, tra conferme e novità rispetto alle formule delle due precedenti edizioni, vede protagonisti il cinema, il teatro e quindi la grafica d'autore.

Allegati: 

Tipologia
News
Categoria di News