Sabato 14 ottobre “Io non rischio” in piazza Marconi

Versione stampabileVersione PDF
Presentazione iniziativa Io non rischio 2017

Presentata questa mattina, nel corso di una conferenza stampa tenutasi a SpazioComune, "Io non rischio": campagna nazionale per le buone pratiche di protezione civile. Sabato 14 ottobre, in contemporanea con le altre città in tutta Italia, anche Cremona partecipa a tale importante iniziativa finalizzata ad informare cosa di noi può fare per ridurre il rischio sismico ed il rischio alluvionale. Sono intervenuti Alessia Manfredini, Assessore all'Ambiente con delega alla Protezione Civile del Comune di Cremona, Virgilio Uberti, Consigliere provinciale delegato dal Presidente della Provincia alla Protezione Civile, Claudio Frigeri del Gruppo Comunale "Il Grande Fiume" di Casalmaggiore in rappresentanza dei gruppi provinciali della Protezione Civile, ed Elena Milanesi, Tecnico e Referente della Provincia di Cremona. Erano inoltre presenti nella veste di testimonial dell'iniziativa Paolo Rossi per USC Cremonese, Andrea Conti per la Vanoli Basket, Manuel Bongiovanni e Claudio De Felice per VBC Pomì Casalmaggiore.

 

Ha aperto la conferenza stampa Alessia Manfredini: Saluto tutti i presenti a nome mio personale e anche del Sindaco che, per impegni istituzionali, non è potuto intervenire. Ringrazio il consigliere provinciale Virgilio Uberti, che rappresenta in tale occasione la Provincia con la quale è stata organizzata la manifestazione del 14 ottobre. Un sincero ringraziamento a tutti i volontari che sabato saranno impegnati nell'evento che si protrarrà, con varie iniziative, per l'intera giornata, e i testimonial del mondo dello sport locale che hanno dato la loro disponibilità a farsi promotori della campagna “Io non rischio”: USC Cremonese, Vanoli Basket e Pomì Casalmaggiore. Il Comune di Cremona è impegnato nella promozione della cultura delle prevenzione in quanto ritiene fondamentale avviare un processo che porti il cittadino ad acquisire un ruolo attivo nella riduzione dei rischi. Tenere un atteggiamento responsabile verso il territorio è essenziale per la sua tutela. Partecipiamo con vero entusiasmo a questa iniziativa, quest'anno diversa e straordinaria, in quanto rappresenta un passo importante verso la costruzione e la crescita della presa di coscienza dell'importanza di una corretta conoscenza del ruolo della protezione civile in città.

Ha preso quindi la parola Virgilio Uberti: Nel portare i saluti del Presidente della Provincia di Cremona, Davide Viola, vorrei innanzitutto ringraziare tutti i volontari della Protezione Civile del nostro territorio, oltre ai Comuni dove hanno sede o son convenzionati, per il loro impegno e dedizione con totale disponibilità tutto l’anno. Devo ringraziare anche tutti coloro che hanno reso possibile, a vario titolo, questa giornata: Innanzitutto le 8 Organizzazioni aderenti all’Iniziativa: Gruppo Comunale di protezione Civile San Marco di Casaletto Ceredano; Gruppo Comunale Il Grande Fiume Casalmaggiore; Gruppo Comunale la Torre di Rivolta d’Adda; Eridanus Cremona, Circolo Atlante Cremona, ANAI – San Bassano, AVPC Il Grifone di Soncino, Lo Sparviere di Camisano, oltre alle Associazioni che non hanno aderito ma che hanno dato una mano che fanno parte della CMP: Lo Stagno, Padus, Aquile Oglio Po, Associazione terre dell’Oglio e Gruppo Comunale Platina, oltre alla Vanoli, Pomì, U.S. Cremonese, la squadra pallavolo Ostiano che ha condiviso l’iniziativa, la FIAB, AIPo, Croce Rossa, gli Uffici del Comune di Cremona e della Provincia di Protezione Civile, Polizia locale, Uffici stampa, Museo di storia naturale, Regione Lombardia per il coordinamento della piazze lombarde, Dipartimento di Protezione Civile. Attualmente la Provincia di Cremona ha 18 Associazioni di Volontariato;11 gruppi Comunali, 4 Gruppi Intercomunali. Volontari totali: 716 operativi ed ha una propria colonna mobile. Questi numeri indicano quanti sono attenti al territorio, alla difesa delle comunità locali contro le calamità, ai soccorsi all’aiuto verso i bisognosi. ‘Io non rischio’ è un evento consolidato, una campagna di sensibilizzazione ed informativa promossa dal volontariato di protezione civile, dalle istituzioni e dal mondo della ricerca per comunicare sui rischi naturali che interessano il nostro Paese. Le nozioni e le buone pratiche devono essere diffuse alla popolazione così come la conoscenza dei fenomeni collegati ai rischi idrogeologici-alluvionali e sismici. E’ una giornata importante non solo di sensibilizzazione, ma anche di approfondimento, rivolgendoci soprattutto ai giovani.

Claudio Frigeri del Gruppo Comunale "Il Grande Fiume" di Casalmaggiore ha sottolineato l'importanza dei volontari della Protezione Civile e dei loro compiti, in particolare in occasione di eventi che coinvolgono il territorio, in quanto sono i volontari che lo conoscono bene. Elena Milanesi ha spiegato in dettaglio come si svolgerà la giornata.

Sono intervenuti infine i testimonial sottolineando l'importanza di questo evento e di come lo sport può essere veicolo di messaggi positivi.

Allegati: 

Tipologia
News
Categoria di News