Regolamento beni comuni, prosegue il percorso di condivisione

Versione stampabileVersione PDF
Un momento dell'incontro

Analizzare le modalità di implementazione del Regolamento per l'amministrazione condivisa dei beni comuni: questo lo scopo del secondo Laboratorio Civico che si è tenuto al Centro Beni Comuni di largo Madre Agata Carelli. L'iniziativa si inserisce tra le azioni che il Comune di Cremona sta mettendo in atto per dare vita a tale regolamento, sulla base , tra l'altro, della positiva esperienza di oltre 100 Comuni italiani che, dal 2014, hanno utilizzato questo strumento per agevolare, anche dal punto di vista legislativo, i percorsi di cittadinanza attiva. Dopo il primo incontro, svoltosi nel marzo scorso e finalizzato a far conoscere alla società civile cremonese il Regolamento, questo secondo appuntamento si è concentrato sull'analisi dei patti di collaborazione che possono essere stipulati tra i cittadini e l'ente locale, patti che rappresentano la metodologia di implementazione di tale strumento.

La riunione, organizzata dal Comune di Cremona in collaborazione con l'Associazione Labsus, il laboratorio per la sussidiarietà, il Cisvol - CSV di Cremona (Centro di Servizio per il Volontariato) ed il Forum del Terzo Settore, era rivolta ad associazioni, cooperative sociali e a comitati di quartiere, che si sono cimentati nella costruzione di un ipotetico Patto di collaborazione.

“La nostra città – dichiara l'Assessore al Welfare di Comunità Mauro Platè che ha partecipato all'incontro - può contare già su virtuose sinergie per la cura dei beni comuni. Sono già state avviate, infatti, sperimentazioni che, nei mesi scorsi, hanno coinvolto diverse realtà e diversi settori comunali. Tra le esperienze più significative sicuramente il progetto 'Scuola bene comune' portato avanti dal Settore Politiche Educative ed il lavoro per valorizzare la cura ed il ripristino di diversi impianti sportivi attuato dall'Ufficio Sport”.

In tale contesto va ricordato il progetto “Cittadinanza in movimento: sulla strada della partecipazione” costruito rispondendo al bando per progetti emblematici provinciali 2016 di Fondazione Cariplo, che ha visto partecipare, a fianco del Comune, numerose realtà del territorio.

Tipologia
News
Categoria di News