Teatro Ponchielli - Oltreibanchi - Il Barbiere di Vaniglia

Versione stampabileVersione PDF

Il Barbiere di Vaniglia - Un'opera da leccarsi i baffi

da Il Barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini
drammaturgia musicale: Federica Falasconi
drammaturgia e regia: Debora Virello

Gioachino ha due grandi passioni: la musica e la cucina. Non sa proprio scegliere cosa gli piaccia più fare: mescolare le note per comporre bellissime melodie che facciano il solletico al cuore, o accostare pregiati ingredienti per preparare gustosi pranzetti che mettano di buon umore la pancia? “L’appetito è per la pancia quello che l’amore è per il cuore. Ed è la musica che fa nascere l’amore” ripete sempre a sua moglie Isabella che di mestiere fa la cantante e quindi, di musica, ne sa tanto quanto lui. 
Questa sera stanno giustappunto tornando da un concerto, quando trovano ad aspettarli, seduto nel buio della loro cucina, il buon Filippo, amatissimo allievo di Gioachino. È disperato perché è innamorato, ma non sa come dichiararsi a colei che gli fa battere forte il cuore. 
“E che problema c’è?” dice allora il suo maestro “Basterà, per conquistare la tua bella, preparare un’opera sopraffina! Un’opera che sappia parlare diritta al cuore. Un’opera che metta di buon umore per la sua armonia di suoni e sapori. Un’opera cui nessuno possa resistere, mio caro Filippo, tantomeno la tua innamorata, perché mangiare e amare, cantare e digerire sono i quattro atti di quest’opera buffa che si chiama vita.
Per prima cosa serve una piccante storia d’amore tra due giovani che chiameremo Rosina e Conte; potremmo poi aggiungere, per rendere più contrastanti i sapori, qualcuno che si opponga a questo amore con ogni mezzo e costui lo chiameremo Don Bartolo, tutore della ragazza. Ma per garantirci un dolce e lieto fine, ci serve anche un aiuto che guidi i due ragazzi a coronare il loro sogno d’amore. Potrebbe essere un amico, o meglio ancora un vecchio servitore. Un vecchio servitore di nome Figaro, ecco! Figaro dovrà fare un lavoro strano e abitare in una città lontana, giusto per dare un gusto più esotico e speziato…potrebbe abitare a Siviglia… Sì! Siviglia! E fare il barbiere: il barbiere di Siviglia. Anzi no… un barbiere… di vaniglia, per un’opera ancora più dolce. Un’opera da leccarsi i baffi. 

Vedi, mio caro Filippo, basta scegliere gli ingredienti giusti, dosarli con cura come per una torta, mescolarli insieme con amore e destrezza ed accertarsi infine che lacrime e risa siano ben equilibrate a dare il giusto sapore e… voilà! L’opera è servita”. 

Incontri preparatori per gli insegnanti: mercoledi 1 marzo dalle ore 16.30 alle ore 17.30 (Ridotto del Teatro)

Fonte: Teatro Ponchielli

 

Date dell'evento: 

06/04/2017

Ore 09.15 replica ore 10.30

 

Teatro Ponchielli
Corso Vittorio Emanuele II, 52
Cremona , CR
Cremona IT

Prezzo: 

Posto unico: € 5,00 Insegnanti / accompagnatori: ingresso gratuito

Organizzatori: 

Evento nella Rassegna: 

Tipologia
Eventi
Categoria di Eventi
Percorsi di navigazione
Mi Interessa
Io Sono