Presentazione del libro "1946-2016 Il cammino politico delle donne cremonesi"

Versione stampabileVersione PDF

Presentazione del libro

1946-2016 Il cammino politico delle donne cremonesi"  a cura di Angela Bellardi e Emanuela Zanesi

interviene la prof.ssa Maria Luisa Betri - Università degli Studi di Milano

 

"Nella storia del nostro Paese il 1946 rappresenta un anno di grandi cambiamenti. Fu l’anno del Referendum Istituzionale il cui esito sancì l’inizio della Repubblica Italiana, l’anno che vide la nascita dell’Assemblea Costituente e fu anche l’anno in cui le donne ottennero il diritto di voto insieme al diritto di essere votate, un diritto fino a quel momento gradualmente concesso solo agli uomini.
Finalmente anche alle donne veniva riconosciuta la possibilità di rappresentare la comunità all’interno delle Istituzioni e di assumere ruoli pubblici rilevanti.
Nel 1946 si votò a turni successivi per i Comuni. Fu questa l’occasione per molte donne cremonesi di esprimere il loro primissimo voto ma soprattutto di partecipare come candidate. A Cremona città le votazioni si tennero il 24 marzo 1946. Seguì poi il voto del 2 giugno per referendum e Assemblea Costituente.
Quest’anno ricade dunque il settantesimo anniversario di tale importante conquista ed abbiamo convintamente condiviso e sostenuto la realizzazione di questa pubblicazione per ricordare le donne cremonesi che fin dalle prime elezioni libere sono state presenti nei banchi del Consiglio Comunale e nella Giunta, ma anche la storia di un lungo e non facile percorso sul tema delle donne e della politica.
Dall’interessante ricerca di archivio emerge che dal 1946 ad oggi nel Consiglio Comunale della Città di Cremona è sempre stata garantita la presenza femminile così, invece, non è stato per la Giunta. Dopo la spinta del rinnovamento post bellico che ha visto Cremona tra le poche città ad avere una nomina di un’Assessora nel 1951 e un’altra nel 1961 fino al 1965, per vent’anni nessuna donna ha più ricoperto quella carica. Nonostante il grande attivismo civile e sociale delle donne cremonesi per avere di nuovo un’altra donna in Giunta si deve aspettare fino al 1985, da allora la presenza femminile non è più venuta meno e con il passare degli anni è aumentata.
Nel 2016 la parità fra donne e uomini non è ancora una realtà. Le disparità sono prassi consolidate che derivano da numerosi stereotipi presenti nella famiglia, nell’educazione, nella cultura, nei mezzi di comunicazione, nel mondo del lavoro, nell’organizzazione della società. Tutti ambiti nei quali è necessario agire adottando un approccio nuovo e operando cambiamenti strutturali.
Questa pubblicazione vuole essere un omaggio a tutte le donne che hanno lavorato e lottato per aprire la strada a tante di noi, uno stimolo per combattere il persistere e il riprodursi delle disparità e per promuovere una società veramente equa."

La Presidente del Consiglio Comunale
Simona Pasquali

L’Assessora alle Pari Opportunità
Rosita Viola

Date dell'evento: 

11/11/2016 - 17:00
Palazzo Comunale - Sala Quadri
piazza del Comune, 8
Cremona , CR
Cremona IT

Organizzatori: 

Tipologia
Eventi
Categoria di Eventi