FOTO-GRAFIE. La cura in un gesto. La dimensione estetica del dolore

Versione stampabileVersione PDF

La mostra è aperta fino al 6 settembre 2015

FOTO-GRAFIE

La cura in un gesto
La dimensione estetica del dolore

Mostra fotografica promossa dall’Azienda Ospedaliera di Cremona in collaborazione con l’Associazione Cremonese Cura del Dolore (ACCD) e il Comune di Cremona.

Il percorso espositivo - caratterizzato da 60 immagini scattate da medici, infermieri, Operatori socio sanitario e volontari dell’Area oncologica e dell’Hospice dell’Ospedale di Cremona - è l’esito finale di un progetto sperimentale di formazione e comunicazione intrapreso dal 2013 ad oggi che trova il suo naturale compimento nella restituzione alla città.
 
Obiettivo del progetto sperimentale di Formazione e Comunicazione (corso costituito da 10 giornate di studio) è stato quello di indagare la “dimensione estetica del dolore” in relazione alla professione sanitaria  e al rapporto con il paziente/persona mediante strumenti inusuali per l’ospedale quali fotografia, arte, letteratura, cinema, teatro.

Date dell'evento: 

da 06/05/2015 a 06/09/2015

Da martedì a domenica 9:00 - 13:00

Museo Archeologico
Via San Lorenzo, 4
26100 Cremona , CR
Cremona IT

Programma: 

PERCHE’ UNA MOSTRA
Per dare valore a quanto accaduto all’interno di un ospedale pubblico, quello di Cremona, e di-mostrare che anche in tempo di crisi, sociale ed economica, è possibile portare a termine progetti “ambiziosi” sotto il profilo della relazione di cura/umanizzazione. Per far sì che il lavoro dei partecipanti al laboratorio diventi “reperto archeologico” contemporaneo desideroso di essere osservato e reinterpretato dallo sguardo di ogni singolo fruitore. Per dare concretezza alla parola condivisone. Per ripartire da un quotidiano fatto sì di difficoltà e dolore, ma anche dalla possibilità di essere vissuto pienamente grazie alla professionalità, all’incontro con l’altro, all’immaginazione e all’ascolto. 
 
PERCHE’ IL MUSEO ARCHEOLOGICO
Per valorizzare il legame fra tessuto cittadino e Ospedale. Perché l’Ospedale non può più essere vissuto come un “non luogo” bensì come parte fondante urbana e sociale, come spazio di relazioni vitali. Perché la cura del dolore e la percezione della malattia sono una questione culturale che ci pone di continuo in rapporto con la nostra storia.
 
ALLESTIMENTO
Per valorizzare la filosofia del progetto e trovare un equilibrio simbiotico con la sede del Museo Archeologico di San Lorenzo, si è privilegiato un allestimento semplice, fatto di materiali “poveri” (ferro e legno, cartone) che pone l’accento sulla corrispondenza tra il fare manuale e pensiero significante. I totem bifacciali che caratterizzano il percorso espositivo rappresentano in chiave metaforica i partecipanti al corso, si fanno così portatori di immagini, presenza e persona che abitano lo spazio senza invaderlo.
L’allestimento è a cura di Stefania Mattioli e realizzato dal laboratorio “Via Soldi 4” di Stefania Cominetti
 

Prezzo: 

Ingresso gratuito per i dipendenti AO di Cremona e i volontari ACCD. Ingresso gratuito presentando il biglietto del Museo Archeologico. I visitatori del Museo Archeologico (biglietto 3 euro) riceveranno in dono il catalogo dell’esposizione sino ad esaurimento delle copie.

Organizzatori: 

Tipologia
Eventi
Categoria di Eventi
Percorsi di navigazione
Mi Interessa
Io Sono