Presentazione del Sindaco

Versione stampabileVersione PDF
Foto del Sindaco Perri

Il Comune di Cremona è stato fra i primi in Italia ad adottare Sistemi di misurazione, di quantificazione e di Valutazione delle prestazioni fornite dai propri Servizi e dal proprio personale.
Ancor più, con l'entrata in vigore del D.Lgs 27 ottobre 2009 n. 150, normativa in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e di efficienza e trasparenza delle pubbliche amministrazioni, questa Amministrazione ha scelto di rappresentare i propri programmi e i propri progetti con una descrizione concreta dei risultati prima attesi e poi ottenuti dalle proprie strutture. Non a caso la Giunta Comunale, già nella seduta del 29 dicembre 2010, ha adottato il Regolamento del Sistema di Performance Management (formato PDF) che recepisce i principi normativi del Titolo II "Misurazione valutazione e trasparenza della performance" e dal Titolo III "Merito e Premi", del D.Lgs 150/2009 suddetto. La scelta di adottare un Piano della Performance ha voluto significare una grande attenzione verso la cittadinanza e verso tutti gli stakeholder (portatori di interessi) rappresentata dalla volontà di comunicare gli obiettivi strategici scelti dall'Amministrazione individuando il modo di rendere noti (a cadenze anche intermedie in corso d'anno) i risultati raggiungi attraverso indicatori utili alla comprensione più concreta dei risultati ottenuti.
Tutto ciò per garantire alla cittadinanza una trasparente conoscenza dei programmi/progetti realizzati nel precedente anno finanziario, di cui alla Relazione al Piano delle Performance 2011 - v.allegati (formato pdf - 467 Kb e di quelli scelti per l'anno in corso e per il triennio di riferimento, sempre all'interno del programma di mandato del Sindaco - v.allegati (formato pdf - 222 Kb) e delle linee operative adottate dal consiglio comunale, ritenendo il cittadino il principale stakeholder dei programmi e dei progetti dell'Amministrazione e che lo stesso possa quindi assumere funzioni di "soggetto sostenitore" o di "soggetto critico" delle iniziative e della qualità dei Servizi.
Ed è proprio l'attenzione alla qualità e l'esigenza di intervenire laddove i servizi necessitano di innovazione e miglioramento dei processi che ha indotto questa Amministrazione ad assumere decisioni di prospettiva circa la programmazione di interventi di accreditamento e di certificazione dei servizi.
Il concetto chiave che ha sostenuto e supportato l'idea di programmare innovando il Piano della Performance dell'anno 2012, è stato quello di cercare di implementare nuovi strumenti di lettura dei bisogni della cittadinanza, in termini di nuove esigenze e nuove opportunità, sulla base delle esperienze realizzate nell'anno precedente condotte attraverso rilevazioni di customer. Il concetto di "Servizio al cittadino", pertanto si consolida ulteriormente ed assume maggiore visibilità.
L'obiettivo, infatti è quello di procedere all'individuazione e all'introduzione degli "Standard di Performance dei Servizi comunali" e di elaborare "la carta di identità degli indicatori".al fine di poter misurare, monitorare e migliorare l'erogazione delle prestazioni dei servizi pubblici al cittadino.
Nell'anno 2012 si intende consolidare la funzione di ascolto della cittadinanza, avviata l'anno scorso con vari strumenti come, ad esempio: i Comitati di Quartieri, Organismi costituiti e promossi nell'anno 2011 quale modalità di espressione del territorio e di collaborazione diretta tra cittadini e comune. Ed anche relativamente alle indagini di customer satisfaction, focus di rilevazione delle opinioni degli utenti sia interni che esterni, realizzate nell'anno 2011 in tutti i Settori dell'Ente, si intende proseguire con quelle condotte attraverso il sistema web emoticons, sistema d'indagine promosso dal Dipartimento per la Funzione Pubblica, che rileva il gradimento del servizio offerto, attraverso un apparecchio touch screen che funziona premendo una delle tre faccine di colore verde, giallo e rosso. La scelta di proseguire con tale modalità di rilevazione, mantenuta nei tre servizi di maggior rilevanza sportellistica, dotati di tale innovativa tecnologia: il front-office di Spazio Comune, i Servizi Demografici e lo Sportello Unico per le Imprese, ben si integra con l'obiettivo di rilevazione degli "Standard di Performance dei Servizi" che la Giunta Comunale intende condurre nell'anno in corso così come si rileva dal [all=3372] (formato PDF - 3,49Mb) approvato il 5 luglio 2012.

GIUNTA COMUNALE

Condividi o salva tra i preferiti

Allegati: