Presentazione del Sindaco

Versione stampabileVersione PDF
Foto del Sindaco Perri

Il Comune di Cremona è stato fra i primi in Italia ad adottare Sistemi di misurazione, di quantificazione e di Valutazione delle prestazioni fornite dai propri Servizi e dal proprio personale.
Ancor più, con l'entrata in vigore del D.Lgs 27 ottobre 2009 n. 150, normativa in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e di efficienza e trasparenza delle pubbliche amministrazioni, questa Amministrazione ha scelto di rappresentare i propri programmi e i propri progetti con una descrizione concreta dei risultati prima attesi e poi ottenuti dalle proprie strutture. Non a caso la Giunta Comunale, già nella seduta del 29 dicembre 2010, ha adottato il Regolamento del Sistema di Performance Management (formato PDF) che recepisce i principi normativi del Titolo II "Misurazione valutazione e trasparenza della performance" e dal Titolo III "Merito e Premi", del D.Lgs 150/2009 suddetto. La scelta di adottare un Piano della Performance ha voluto significare una grande attenzione verso la cittadinanza e verso tutti gli stakeholder (portatori di interessi) rappresentata dalla volontà di comunicare gli obiettivi strategici scelti dall'Amministrazione individuando il modo di rendere noti (a cadenze anche intermedie in corso d'anno) i risultati raggiungi attraverso indicatori utili alla comprensione più concreta dei risultati ottenuti.
Tutto ciò per garantire alla cittadinanza una trasparente conoscenza dei programmi/progetti scelti per l'anno in corso e per il triennio di riferimento, sempre all'interno del programma di mandato del Sindaco - v.allegati (formato pdf - 222 Kb) e delle linee operative adottate dal consiglio comunale, ritenendo il cittadino il principale stakeholder dei programmi e dei progetti dell'Amministrazione e che lo stesso possa quindi assumere funzioni di "soggetto sostenitore" o di "soggetto critico" delle iniziative e della qualità dei Servizi.
Per tale motivo l'ambito di valutazione della scheda dedicata alla performance organizzativa, delegata ai dirigenti dell'Ente, permette momenti di verifica delle politiche attivate sulla soddisfazione finale dei bisogni della collettività attraverso rilevazioni di customer esterna con l'utilizzo di strumenti di rilevazione specificatamente dedicati. Ed è proprio l'attenzione alla qualità e l'esigenza di intervenire laddove i servizi necessitano di innovazione e miglioramento dei processi che ha indotto questa Amministrazione ad assumere decisioni di prospettiva circa la programmazione di interventi di accreditamento e di certificazione dei servizi. L'intento sarà quello, attraverso modelli di verifica delle procedure, dei processi e delle prassi, di soddisfare e corrispondere ai requisiti organizzativi richiesti per affermare sempre di più la centralità del cittadino nella pubblica Amministrazione e nel governo dell'Ente.

Contemporaneamente, non tralasciando la funzione di ascolto della cittadinanza che viene ritenuta comunque fondamentale per orientare e di modificare eventualmente le scelte in corso, l'Amministrazione, non solo ha definito nell'ambito della Performance Organizzativa dell'Ente un'area dedicata alla customer ed ai sondaggi d'opinione, ma con il parere unanime del Consiglio Comunale, ha costituito anche i Comitati di Quartiere, Organismi di ispirazione democratica che, proprio del corso dell'anno 2011, potranno garantire ancor di più al Sindaco, alla Giunta e al Consiglio Comunale, un attento ascolto della cittadinanza teso a raccordare costantemente le scelte dell'Amministrazione con le esigenze del territorio.

GIUNTA COMUNALE

Allegati: