Tariffario per l'uso e la riproduzione dei beni del patrimonio del Sistema Museale della Città di Cremona

Versione stampabileVersione PDF
Attenzione
Le tariffe riportate in questa pagina sono IVA esclusa.

 

1. SERVIZI GENERALI

ASSISTENZA TECNICO-SCIENTIFICA
in orario di apertura al pubblico: € 20 all'ora
in orario di chiusura al pubblico: € 35 all'ora

 

2. SPESE DI RIPRODUZIONE
Richiedenti non soggetti al pagamento dei diritti di riproduzione (vedi Titolo 2, art 3 comma 6 del Regolamento per la disciplina dell'uso e della riproduzione dei beni appartenenti al patrimonio artistico, storico, archeologico e demoetnoantropologico del Sistema Museale della Città di Cremona) e tenuti al solo rimborso delle spese di riproduzione.

IMMAGINI DIGITALI (BASSA DEFINIZIONE, 72 DPI)
CADAUNA: € 1
oltre le 50: € 0.70/cadauna

NOLEGGIO IMMAGINE DIGITALE AD ALTA RISOLUZIONE
immagine digitale ad alta risoluzione (tiff, 300dpi, A4): € 15.00

Le immagine digitali dopo l’uso devono essere cancellate dai propri archivi e non possono essere riutilizzate senza autorizzazione.

Su richiesta, può essere consentito che le riproduzioni fotografiche, video-cinematografiche e televisive, siano eseguite a cura del richiedente. In tal caso il richiedente dovrà rimborsare le eventuali spese di assistenza tecnico-scientifica alle riprese (secondo quanto stabilito nel presente tariffario).

In questo caso l'effettuazione delle riproduzioni è sottoposta a quanto previsto nel Titolo 2, art. 1 (in particolare comma 9) del Regolamento.

Le riprese potranno essere effettuate solo negli orari indicati e secondo le modalità definite dall'Amministrazione.

Salvo accordi particolari, non sono consentite le riprese delle opere in corso di restauro.
É fatto obbligo al richiedente di consegnare di norma una copia di ogni prodotto e elaborato finale realizzato (v. Regolamento, Titolo 2, art. 5).

 

3. DIRITTI DI RIPRODUZIONE
Richiedenti soggetti al pagamento dei diritti di riproduzione per edizioni di carattere scientifico (vedi Titolo 2, art. 3 comma 2 del Regolamento)

Diritti di riproduzione per edizioni a stampa: € 50 per ogni bene riprodotto

Il pagamento dei diritti di riproduzione dà diritto all'uso, in via non esclusiva, non cedibile e trasferibile a terzi, per un'edizione in una lingua fino ad un massimo di 1000 copie.

Per ogni lingua ulteriore la tariffa è maggiorata del 20%.

Per un numero di copie superiori la tariffa è maggiorata del 50% ogni ulteriori mille copie.

Per edizioni ulteriori la tariffa corrisponde al 50% della prima edizione.

Noleggio immagini ad alta definizione (tiff, 300 dpi, A4)

l pagamento dei diritti di riproduzione dà diritto, se richiesto e se disponibile, al noleggio gratuito di una immagine ad alta risoluzione dell’opera.

Al termine dell’utilizzo nessuna copia può rimanere in possesso del richiedente o essere utilizzata senza autorizzazione.

Diritti di riproduzione per edizioni multimediali, informatiche, video-cinematografiche e televisive: € 50 per ogni bene riprodotto

In caso di riprese d'insieme video-cinematografiche e televisive è possibile versare un corrispettivo forfettario giornaliero pari a € 250.

Il pagamento dei diritti di riproduzione dà diritto all'uso, in via non esclusiva, non cedibile e trasferibile a terzi, a seconda dei casi:

  • per un'edizione in una lingua fino ad un massimo di 1000 copie
  • per un singolo sito web in una lingua
  • per un singolo passaggio televisivo in una lingua

Per ogni lingua ulteriore la tariffa è maggiorata del 20%.

Per un numero di copie superiori la tariffa è maggiorata del 50% ogni ulteriori mille copie.

Per edizioni ulteriori la tariffa corrisponde al 50% della prima edizione.

Per ogni ulteriore passaggio televisivo la tariffa è maggiorata del 25 %.

Su richiesta, può essere consentito che le riproduzioni fotografiche, video-cinematografiche e televisive, siano eseguite a cura del richiedente, previo comunque il pagamento dei relativi diritti di riproduzione dei beni. In tal caso il richiedente dovrà rimborsare le eventuali spese di assistenza tecnico-scientifica alle riprese (secondo quanto stabilito nel presente tariffario).

In questo caso l'effettuazione delle riproduzioni è sottoposta a quanto previsto nel Titolo 2, art. 1 (in particolare comma 9) del Regolamento.

Le riprese potranno essere effettuate solo negli orari indicati e secondo le modalità definite dall'Amministrazione.

Salvo accordi particolari, non sono consentite le riprese delle opere in corso di restauro.

Il richiedente inoltre dovrà rimborsare le eventuali spese di assistenza tecnico-scientifica alle riprese (secondo quanto stabilito nel presente tariffario).

E' fatto obbligo al richiedente di consegnare di norma una copia di ogni prodotto e elaborato finale realizzato (v. Regolamento, Titolo 2, art. 5).

 

4. USO OCCASIONALE DEGLI SPAZI MUSEALI (vedi Titolo 2, art. 2 del Regolamento)

Riprese fotografiche in occasione di nozze: € 300 per ogni singola sede museale comprensivo di ingresso gratuito per 20 persone
Ospitalità di iniziative di particolare rilievo: € 1000 al giorno

L'evento potrà essere effettuato solo negli orari concordati, negli spazi stabiliti e secondo le modalità definite dall'Amministrazione, in modo da non recare pregiudizio alle normali attività del Museo stesso.

 

5. CAUZIONE (vedi Titolo 2, art. 4 del Regolamento)

La cauzione è fissata in € 500 per ogni tipo di attività svolta in spazi esterni e in € 1000 per ogni tipo di attività svolta in spazi interni.