Cremona dei bambini (2000)

Versione stampabileVersione PDF
Pieghevole

Oggetto

L'esperienza Cremona dei Bambini è nata nel maggio 1996 con i primi laboratori espressivi che hanno offerto occasioni ludiche in spazi della città in cui i bambini con i genitori hanno potuto incontrarsi, giocare ed esprimersi al di fuori dell'ambiente scolastico.
E' una Campagna di comunicazione promossa dal Ministero dell'Ambiente, nel 2000 giunta alla 4° edizione. Cremona dei Bambini promuove dei laboratori di costruzione, manipolazione, lettura che animano le piazze del centro e i giardini scolastici. Lo scopo dell'iniziativa è promuovere il diritto al gioco dei bambini nella loro città.
Il Laboratorio di attività ludiche (in funzione dalle 16.30 alle 18.30) ha proposto numerose attività ai bambini desiderosi di giocare insieme imparando cose nuove e divertenti.
Nel corso della manifestazione, inoltre, la Giunta Comunale ha fissato una data, il 22 maggio, per incontrare i bambini, consiglieri delle scuole elementari Bianca Maria Visconti, Bissolati, Manzoni, Stradivari e Trento Trieste in un consiglio comunale straordinario, all'interno del quale, i piccoli protagonisti hanno rivolto alcune interrogazioni e una mozione al Sindaco e alla sua Giunta.
L'appuntamento del 22 maggio è stato preparato attraverso una serie di incontri preliminari organizzati nelle varie scuole cittadine dall'Ufficio di Presidenza del Consiglio Comunale in collaborazione con il personale del Laboratorio Cremona dei Bambini.
Nel corso di questi incontri è stato spiegato ai bambini come funziona il principale organo di rappresentanza della città e quali sono i poteri e le competenze dei consiglieri comunali.
Tra le attività proposte:
"Il villaggio degli indiani"
"Il Bosco degli alberi della fantasia"
"Nel giardino degli gnomi"
"Pasticcio e m'impiastriccio" (per i piccolissimi)
"Giochi naturalistici nel parco"
"Giardin facendo..."
L'obiettivo principale dell'attività è quello di riconoscere i bambini come cittadini e sceglierli come parametro per lo sviluppo della città.

Il progetto, inoltre, persegue la promozione dei diritti dei bambini e accoglie le loro necessità di: uscire di casa in situazioni sicure, scegliere gli amici, sperimentare, muoversi autonomamente nel quartiere; tiene anche conto del punto di vista del bambino ogni qualvolta si interviene sugli spazi della città o su un quartiere attraverso la progettazione partecipata rendendoli consapevoli della possibilità di poter cambiare la loro città.

Target

Bambini delle scuole elementari Bianca Maria Visconti, Bissolati, manzoni, Stradivari, Trento Trieste

Periodo

Settembre 2000

Strumenti di comunicazione

  • Pieghevoli informativi
  • Carta intestata
  • Buste per i disegni
  • Pagine web sul sito del Comune

Note

Il programma "Cremona dei bambini" viene riproposto ogni anno con varie novità nell'organizzazione delle attività ludico-formative rivolte ai piccoli protagonisti.

Pieghevole
Busta