Concorso per agenti di polizia locale: bando per pre-selezione e corso di preparazione

Versione stampabileVersione PDF

Data di pubblicazione: 

02/03/2006

Data di Scadenza: 

31/03/2006 - 12:00

BANDO DI AMMISSIONE ALLA PRE-SELEZIONE (codice PAG343/CE) E ALLA 4° EDIZIONE DEL CORSO DI PREPARAZIONE AL CONCORSO PER AGENTI DI POLIZIA LOCALE: "Propedeutica al ruolo" (Modulo 1) (codice PAG0605/AE) – ambito provinciale: Cremona

La Città di Cremona aderisce alla sperimentazione regionale per la formazione degli Agenti di Polizia Locale e, in tale contesto, di concerto con la Regione Lombardia e con l’I.Re.F. (Istituto Regionale lombardo di Formazione per l’amministrazione pubblica) promuove ed organizza la quarta edizione del Corso sperimentale di preparazione al concorso per agenti di Polizia Locale: "Propedeutica al ruolo" (Modulo 1), ambito provinciale di Cremona.

Le procedure di preselezione, di ammissione e di organizzazione dei Corsi di preparazione al concorso per agenti di Polizia Locale sono stabilite dalla L.R. 4/2003 e dalla deliberazione della Giunta regionale n. VII/11856 del 13 gennaio 2003. Le modalità di gestione del corso, la nomina della Commissione esaminatrice e le prove finali sono disciplinate dalla deliberazione della Giunta regionale n. 4050/2001, punti D, E ed F.

Il numero massimo di partecipanti provenienti dalla pre-selezione alla 4^ edizione del corso è fissato in 25 allievi.

Il corso ha come obiettivo di formare del personale di Polizia Locale sempre più qualificato e di fornire, allo stesso tempo, ai cittadini interessati un valido ausilio per la preparazione ai concorsi per Agenti di Polizia Locale.

La quarta edizione del corso sperimentale avrà luogo a Cremona. Si svolgerà con la cadenza di 4 incontri settimanali (2 pomeridiani, 1 serale e 1 antimeridiano il sabato) nel periodo maggio – giugno 2006. Avrà la durata di complessive 120 ore.

Destinatari del Corso

Possono chiedere l’ammissione al Corso tutti i cittadini di ambo i sessi che, alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda (scadenza 31 MARZO 2006) siano in possesso dei requisiti e titoli indicati nel presente bando.

Requisiti e titoli richiesti

Per la partecipazione al corso di cui al presente bando, sono richiesti i seguenti requisiti e titoli:

  1. cittadinanza italiana;
  2. età non inferiore ad anni 18;
  3. godimento dei diritti civili e politici;
  4. assenza di condanne penali o procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica amministrazione, salvo l’avvenuta riabilitazione;
  5. assenza di provvedimenti di destituzione o dispensa presso una Pubblica amministrazione, per persistente insufficiente rendimento, ovvero provvedimenti di decadenza da impiego statale ai sensi dell’art. 127, comma 1, lettera d), del D.P.R. 3/1957;
  6. titolo di studio: diploma di maturità. I diplomi conseguiti all’estero devono essere riconosciuti equipollenti al corrispondente titolo di studio italiano secondo le modalità previste dalla normativa vigente;
  7. possesso della patente di guida di categoria B);
  8. patente di guida di categoria A) senza le limitazioni di cui all’art. 117 C.d.S. Il candidato che risulti ammesso al Corso, entro la data di conferma dell’iscrizione al corso, a seguito del superamento della pre-selezione psico-attitudinale deve dimostrare il possesso di tale requisito. Nel caso in cui il candidato medesimo ne risulti sprovvisto, si procederà allo scorrimento della graduatoria nell’ordine di ammissione al Corso. Risulta sufficiente il possesso della sola patente di categoria B) se conseguita anteriormente al 26.4.1988;
  9. conoscenza di una lingua straniera e di strumenti/applicazioni informatiche. Si ricorda che l’art. 37, del d.lgs n. 165 del 30/3/2001, stabilisce che nelle procedure concorsuali per le assunzioni a tempo indeterminato sia accertata la conoscenza e l’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse e di almeno una lingua straniera.
  10. idoneità fisica alle mansioni di Agente di Polizia municipale e provinciale che sarà accertata dall’Amministrazione locale al momento dell’assunzione; (Per idoneità fisica si intende il possesso di sana e robusta costituzione immune da imperfezioni fisiche pregiudizievoli allo svolgimento dei compiti di istituto (in particolare si richiedono: normalità del senso cromatico e luminoso; acutezza visiva; conservata capacità uditiva).
  11. requisiti necessari, ai sensi della L. 07/03/1986 n. 65 "Legge quadro sull’ordinamento della Polizia Municipale", per poter svolgere servizio di Polizia Locale (in qualità di Agente di Polizia Locale), di polizia giudiziaria (in qualità di Agente di Polizia Giudiziaria), di polizia Stradale e di pubblica sicurezza.

Ai sensi del D.C.P.M. 07/02/1994 n. 174, sono ammessi al concorso i cittadini degli Stati membri della U.E. in possesso dei seguenti requisiti:

  1. godimento dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza;
  2. tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini italiani, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana;
  3. adeguata conoscenza della lingua italiana scritta e parlata.

ATTENZIONE: Si ricorda che gli Enti locali, sulla base della loro autonomia regolamentare, potranno prevedere nelle procedure concorsuali per l’assunzione a tempo indeterminato di Agenti di Polizia locale, ulteriori requisiti e titoli rispetto a quelli indicati nel presente bando.
Si ricorda inoltre che gli Enti Locali, nell’ambito delle procedure di assunzione degli agenti di Polizia Locale provvederanno a verificare l’ottemperanza agli obblighi di leva od alle disposizioni di legge sul reclutamento e la compatibilità della stessa con lo svolgimento dei compiti di istituto.

Condizioni di esonero dal Corso sperimentale di preparazione ai concorsi per agenti di Polizia Locale

Chi sia in possesso dei seguenti titoli:

  1. Attestato di frequenza a corsi regionali di formazione di base per Agenti di Polizia Locale, conseguiti presso altre Regioni;
  2. Attestato di frequenza ed idoneità conseguito a seguito di corsi di preparazione al concorso per agenti di Polizia Locale organizzati in altre Regioni;
  3. Attestato di frequenza ed idoneità conseguito a seguito di corsi-concorso indetti da Enti locali e/o da Enti delegati a condizione che i corsi frequentati abbiano un programma didattico e un monte ore conformi alle modalità previste dalle normative della Regione Lombardia per i corsi di preparazione ai concorsi;
  4. Attestazione di servizio presso altri Corpi di Polizia per almeno tre anni, a condizione di reciprocità

è esonerato dalla partecipazione al Corso sperimentale di preparazione ai concorsi per agenti di Polizia Locale ed è iscritto, su sua richiesta, direttamente nell’Elenco regionale di cui alla D.G.R. n. VII/11856 del 2003.

Altresì coloro che abbiano partecipato al Primo Modulo delle edizioni sperimentali dei Corsi formazione-lavoro per aspiranti Agenti di Polizia Locale, previste nei piani formativi I.Re.F. approvati con D.G.R. n. 5572/2001 e n. 9747/2002, sono esonerati dalla partecipazione al Corso di preparazione al concorso per Agenti di Polizia Locale "Propedeutica al ruolo", Modulo 1 e sono iscritti, a loro richiesta, direttamente nell’Elenco regionale.

Per ulteriori informazioni circa l’iscrizione all’Elenco regionale gli interessati possono rivolgersi a: Unità organizzativa Polizia Locale e Sicurezza Urbana, via Pola, 20124 Milano e a I.Re.F. – Macro Unità "Servizi per il Territorio", via Copernico n. 38, - 20125 Milano, presso i referenti indicati in calce al presente Bando.

Presentazione delle domande

La domanda di ammissione al corso, redatta in carta semplice ed utilizzando lo schema allegato al presente Bando, dovrà riportare le dichiarazioni relative al possesso dei requisiti e dei titoli richiesti ed essere sottoscritta dal candidato, a pena di esclusione; la stessa dovrà essere presentata direttamente oppure trasmessa tramite raccomandata con avviso di ricevimento, accompagnata da fotocopia di documento di riconoscimento, al Comune di Cremona, Ufficio Protocollo – P.zza del Comune, 8.

La data di spedizione è definita e comprovata dal timbro a data dell’ufficio postale accettante e comunque non oltre il settimo giorno dalla scadenza del bando.

Le domande dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro il giorno 31 MARZO 2006 – ORE 12:00 (30° giorno dalla data di pubblicazione del presente Bando all’Albo Pretorio del Comune di Cremona).

L’Amministrazione non assume alcuna responsabilità per le dispersioni di comunicazioni dipendenti da inesatte indicazioni del recapito da parte del candidato, oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici comunque imputabili a terzi, a caso fortuito o forza maggiore.

Selezione delle candidature

L’accesso al corso sperimentale di preparazione ai concorsi per agenti di Polizia locale è subordinato ad una pre-selezione che sarà svolta secondo criteri metodologici e scientifici definiti dall’I.Re.F (Istituto Regionale lombardo di Formazione per l’amministrazione pubblica).

Il numero massimo di partecipanti alla preselezione è fissato in 72 unità. Se il numero di domande sarà superiore alle 72 unità, si darà la precedenza a chi è in possesso della più elevata votazione del diploma di maturità e in caso di parità a chi è più giovane di età.

La preselezione consiste in:

  • somministrazione di test su cultura professionale, capacità cognitive e caratteristiche attitudinali
  • prove di gruppo
  • colloqui individuali.

Il provvedimento di ammissione alla preselezione è di competenza del Dirigente Settore Polizia locale del Comune di Cremona. I candidati ammessi alla pre-selezione riceveranno conferma della loro convocazione tramite telegramma.

Pre-selezione: sede, tempi, modalità di svolgimento

La pre-selezione per l’ammissione al Corso di preparazione al concorso per Agenti di Polizia locale avrà luogo a partire dal giorno 20 aprile 2006 nella Città di Cremona, presso la SALA PUERARI (MUSEO CIVICO)– VIA UGOLANI DATI 4, con inizio alle ore 13.30.

SI PRECISA CHE DETTA COMUNICAZIONE HA VALENZA DI CONVOCAZIONE; PERTANTO AI CANDIDATI NON PERVERRA’ ALCUNA COMUNICAZIONE PERSONALE CIRCA L’AMMISSIONE ALLA PRESELEZIONE, SALVO I CASI DI NON AMMISSIONE O AMMISSIONE CON RISERVA.

La pre-selezione è condotta da una Commissione di valutazione, composta da tre esperti di selezione del personale e di Polizia locale e da un segretario. La Commissione, individuata dal Comune di Cremona di concerto con I.Re.F. potrà avvalersi di esperti tecnici aggiunti e di una segreteria, per gli aspetti organizzativi e logistici delle prove. La Commissione determinerà le modalità, i calendari ed i criteri di valutazione.

A seguito della partecipazione e superamento della pre-selezione, verrà redatta dalla Commissione esaminatrice una graduatoria degli ammessi al corso.

Partecipanti al corso

Tra coloro che avranno superato la pre-selezione, verranno ammessi a partecipare al Corso un numero massimo di 25 unità. Dopo la fase di pre-selezione e prima dello svolgimento del corso verrà verificato il permanere delle condizioni necessarie per l’ammissibilità.

Svolgimento del corso

Le modalità di gestione del corso, la nomina della commissione esaminatrice e le prove finali sono disciplinate dai punti D, E ed F della deliberazione della Giunta regionale. n. 4050/2001. Consegue l’idoneità chi riporterà una votazione finale non inferiore a 60/100. Agli idonei verrà rilasciato un attestato regionale e saranno iscritti nell’Elenco regionale, costituito ed aggiornato dalla Struttura Sicurezza e Polizia locale con il supporto tecnico di I.Re.F.

Elenco regionale

L’accesso all’Elenco regionale è consentito ai soli Enti locali che avranno aderito alla sperimentazione. L’Elenco è suddiviso in sezioni provinciali e redatto in ordine di successione cronologica delle edizioni di corso e, nell’ambito di ciascuna edizione, in ordine di punteggio conseguito. In caso di parità di punteggio avrà la precedenza il più giovane di età. Nella formazione dell’elenco si tiene conto delle preferenze di cui all’art. 5 del D.P.R. n. 487/94.

Per le assunzioni a tempo determinato gli Enti locali che avranno aderito alla sperimentazione attingeranno in via prioritaria alla sezione dell’elenco regionale relativa alla propria Provincia e, in caso di esaurimento della disponibilità, all’Elenco regionale nel suo complesso. Nelle procedure di assunzione si terrà conto dei criteri cronologico, di punteggio e di età oltre alle preferenze di cui all’art. 5 del D.P.R. n. 487/94, che dovranno essere dichiarati dai candidati nella domanda di partecipazione al corso di cui alla D.G.R. n. 11856 del 2003.

Per gli Enti locali aderenti alla sperimentazione, l’idoneità sarà valutata come titolo nei concorsi per l’assunzione a tempo indeterminato degli Agenti di Polizia Municipale/Provinciale. Per l’accesso ai corsi di cui al presente bando si applicano i principi contenuti nella legge 9 dicembre 1977, n. 903 "Parità di trattamento tra uomini e donne in materia di lavoro" e nella legge 10 aprile 1991, n. 125"Azioni positive per la realizzazione per la parità uomo-donna nel lavoro".

Responsabile del procedimento

Dirigente Settore Polizia Locale del Comune di Cremona. Dr. Franco Chiari

Comune di Cremona – Polizia Locale – P.zza Libertà, 20 – 26100 Cremona, tel. 0372-407421/471 fax 0372-407496, e-mail: pm.comandante@comune.cremona.it

Responsabilità e riferimenti organizzativi dell’iniziativa:

Il progetto e la sperimentazione del "Corso di preparazione al concorso per Agenti di Polizia locale" è promosso da:

U.O. Polizia Locale e sicurezza Urbana, Dirigente Dr Fabrizio Cristalli, via Pola, 12, 20124, Milano; referente Dr Ivan Ugo Bianco, tel. 02 - 67658489

La progettazione e l’organizzazione del corso sono a cura di:

I.Re.F. M.U. Servizi per il Territorio, Direttore Dr Stefano Del Missier, Dirigente Dr Paolo Pinna, via Copernico n. 38, 20125 Milano, tel. 02 – 67507428, fax 02 – 66711701, e-mail: segreteria.area3@irefonline.it; referente organizzativo: Dr Marina Merlini, Dr Paola Franceschi e Dr Miriam Pasinetti, tel. 02 – 67507436.

La quarta edizione sperimentale del Corso viene attuata in collaborazione con:

Comune di Cremona. Comando Polizia Locale, Direttore del Corso di preparazione al concorso: Dirigente Settore Polizia Comandante Dr. Franco Chiari, P.zza Libertà, 20, tel. 0372-407421/471, e-mail: pm.comandante@comune.cremona.it; Coordinatore didattico: Comm. Agg. Mariarosa Bricchi, P.zza Libertà, 20 tel. 0372-40422 fax 0372-407496, e-mail: mariarosa.bricchi@comune.cremona.it

INFORMAZIONI GENERALI: c/o I.Re.F., tel. 02.67507436 Dr Paola Franceschi e Dr Miriam Pasinetti

PER CHIARIMENTI SULLE DOMANDE DI PARTECIPAZIONE:

Comune di Cremona, Ufficio Polizia Municipale, P.zza Libertà, 20 – 26100 Cremona

Riferimento: Comm. Agg. Mariarosa Bricchi tel. 0372-407422; Agente Daniela Lotteri tel. 0372-407471

Il Direttore del Settore
Polizia Municipale
Comandante
F.TO
(dott. Franco Chiari)


Errata corrige

A pagina 3 della domanda di ammissione è stata corretta la dicitura "Di essere in possesso dei requisiti di cui all'art. 5 della legge 07.03.1986 n. 85." con "Di essere in possesso dei requisiti di cui all'art. 5 della legge 07.03.1986 n. 65."

Precisazione

VERIFICATE le parziali incompatibilità tra le condizioni poste nel BANDO al punto 8 del titolo "Requisiti e tìtoli richiesti" ed in particolare tra la possibilità data al candidato di conseguire la patente di guida di cat. A entro la data di conferma dell'iscrizione al corso e all'indicazione che la stessa categoria A non debba riportare le limitazioni di cui all'art. 117 del Codice della Strada,

il punto 8 che recita: "patente di guida di categoria A) senza le limitazioni di cui all'art. 117 CdS. il candidato che risulti ammesso al Corso, entro la data di conferma dell'iscrizione al corso, a seguito del superamento della pre-selezione psico-attitudinale deve dimostrare il possesso di tale requisito. Nel caso in cui il candidato medesimo ne risulti sprovvisto, si procederà allo scorrimento della graduatoria nell'ordine di ammissione al Corso. Risulta sufficiente il possesso della sola patente di categoria B) se conseguita anteriormente al 26.4.1988";

deve intendersi sostituito con il seguente: "patente di guida di categoria A). II candidato che risulti ammesso al Corso, entro la data di conferma dell'iscrizione al corso, a seguito del superamento della pre-selezione psico-attitudinate deve dimostrare il possesso di tale requisito. Nel caso in cui il candidato medesimo ne risulti sprovvisto, si procederà allo scorrimento della graduatoria nell'ordine di ammissione al Corso. Risulta sufficiente il possesso della sola patente di categoria B) se conseguita anteriormente al 26.4.1988;

AllegatoDimensione
PDF icon 060303polizia-bando.pdf358.81 KB
Percorsi di navigazione
Categoria di Bandi