Premio di bontà Lidia Bittanti - Bando

Versione stampabileVersione PDF

Data di pubblicazione: 

26/09/2019

Data di Scadenza: 

31/10/2019 - 12:00

Per iniziativa delle famiglie Bittanti e Antonioli è stato istituito un premio annuale di bontà intitolato alla memoria di “Lidia Bittanti”. Nella sezione Approfondimenti del presente Bando è disponibile una pagina informativa su Lidia Bittanti.

Il premio è stato istituito con deliberazione di Consiglio Comunale n. 7296/126 del 29 marzo 1977.

Su richiesta delle famiglie Bittanti e Antonioli il Comune di Cremona accetta di farsi organo erogatore dei premi di bontà.
Da allora, ogni anno, il Comune di Cremona indice il bando per l'assegnazione del premio.

Allo scopo è istituita una commissione chiamata a valutare le segnalazioni pervenute e sentiti gli interventi dei presenti, decide chi premiare.
Membri della Commissione sono:

  • il presidente nella persona del Sindaco in carica
  • l'Assessore ai servizi sociali in carica
  • i rappresentanti delle famiglie Bittanti-Antonioli
  • il Dirigente dell'ufficio scolastico provinciale di Cremona

Gli eredi delle famiglie Bittanti e Antonioli portano avanti questo bellissimo premio, nato per sottolineare, valorizzare e premiare atti di bontà di giovani e giovanissimi che sanno donare una parte del loro preziosissimo tempo agli altri.

I termini e le condizioni per accedere al premio sono contenute nel bando che il Comune di Cremona rende pubblico ogni anno.

E' prevista l'assegnazione di 2 premi, per l’anno 2019, da € 1.000,00 ciascuno da erogarsi il giorno 18 novembre 2018, anniversario della morte della Signora Lidia Bittanti. Per l’anno in corso la consegna dei premi avverrà Lunedì 18 novembre 2019.

Destinatari del Bando: 

I beneficiari del premio devono:

- essere bambini o bambine, ragazzi o ragazze o giovani che non abbiano superato il 21° anno d'età alla data del 18 novembre dell'anno di erogazione dei premi;

- essere residenti in città o in uno dei Comuni della Provincia di Cremona, compreso chi, pur non residente, vi svolga attività di studio o di lavoro;

- essersi distinti per atti di bontà verso terze persone.

Un'apposita Commissione provvede all'assegnazione dei premi.

In caso di parziale o mancata assegnazione dei premi la Commissione può decidere di assegnare una parte della somma disponibile ad associazioni o istituzioni che operano a favore dei minori, anche fuori dal territorio provinciale.

Posti disponibili: 

2

Modalità di presentazione della domanda: 

Le segnalazioni di atti di bontà che rispondono alle finalità del premio devono essere recapitate, tramite lettera in busta chiusa, alla Commissione del "Premio di Bontà Lidia Bittanti" presso l'Ufficio Gabinetto del Comune di Cremona (piazza del Comune, 8).

Nelle segnalazioni, preferibilmente documentate, lo scrivente deve indicare:

- cognome, nome, età, professione, indirizzo della persona che ha compiuto l'atto di bontà;

- una descrizione del fatto o dei fatti con indicazione della data, del luogo, delle circostanze, ecc.;

- nome, cognome e indirizzo del segnalatore.

Si evidenzia inoltre che la Commissione non prende in esame le domande di sussidio e le autosegnalazioni.

AllegatoDimensione
PDF icon Scarica il Bando 2019109.22 KB