Attività di acconciatore

Versione stampabileVersione PDF

L'attività di acconciatore comprende tutti i trattamenti per modificare, migliorare, mantenere e proteggere la bellezza dei capelli.
Sono compresi: i trattamenti tricologici che non richiedono interventi medici o sanitari, il taglio e la cura della barba, la manicure e la pedicure, l’applicazione di parrucche e posticci ed ogni altro servizio inerente o complementare.
La vendita o cessione alla propria clientela di prodotti cosmetici, parrucche ed affini, beni accessori inerenti i trattamenti e servizi effettuati non è subordinata alle disposizioni relative alla vendita in sede fissa ai sensi della legge 17 agosto 2005, n. 174.

Chiunque intende esercitare nell'ambito del territorio comunale l'attività di acconciatore deve essere in possesso dei seguenti requisiti:

1. designare almeno un responsabile tecnico, in possesso dei requisiti professionali, per ogni sede dell'impresa dove viene esercitata l'attività di acconciatura (Legge 17/08/2005, n. 174, art. 3). Il ruolo di responsabile può essere svolto da: il titolare, un socio partecipante al lavoro, un familiare aiutante o un dipendente dell'impresa.
2. conformità dei locali ai requisiti urbanistici (agibilità dei locali e destinazione d'uso dei locali);
3. conformità ai requisiti igienico-sanitari dei locali.

Il responsabile tecnico deve essere sempre presente durante lo svolgimento dell'attività e deve essere iscritto nel Repertorio delle notizie Economico-Amministrative (REA) contestualmente alla trasmissione della segnalazione certificata di inizio attività.

Quando richiedere il servizio: 

L'attività oggetto della segnalazione può essere iniziata contestualmente alla presentazione della stessa all'Amministrazione Comunale.

Come accedere al servizio: 

Sono soggette alla Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) imprese individuali o aventi forma societaria di persone e capitali di acconciatore, che intendono:

  • iniziare una nuova attività;
  • trasferire la propria attività.

Sono soggette alla comunicazione le imprese individuali o aventi forma societaria di persone e capitali di acconciatore, che intendono:

  • subentrare ad un'attività già esistente
  • cessare l'attività

Le SCIA e le COMUNICAZIONI devono essere presentate esclusivamente per via telematica al SUAP, tramite la piattaforma nazionale impresainungiorno.gov.it, completa della documentazione richiesta
In caso di avvio di attività è necessario effettuare tramite un'unica operazione sia la registrazione presso il Registro delle Imprese che l'invio della SCIA al Suap, in questi casi è necessario selezionare “ComUnica” (SCIA contestuale alla Comunicazione Unica)”.

ATTENZIONE
E' estremamente importante compilare in modo corretto e completo la segnalazione. Le false dichiarazioni comportano la denuncia all'Autorità Giudiziaria con possibili conseguenza penali a carico del dichiarante.

Costo del procedimento: 

Per l'istruttoria della pratica è previsto il pagamento di diritti istruttori - verifica il valore consultando il tariffario.

Il pagamento dei diritti istruttori è possibile direttamente sul portale impresainungiorno, durante la compilazione della procedura (il portale rimanda alla piattaforma pagoPA).