Richiesta di rimborso e rateizzazione dei tributi comunali (IMU - TASI - ICI - TARI - TARSU)

Versione stampabileVersione PDF
ATTENZIONE
ICI - Imposta Comunale sugli Immobili: in vigore fino al 31/12/2011
Ta.R.S.U. - Tassa sui Rifiuti Solidi Urbani: in vigore fino al 31/12/2013

Per l'ICI e per la TARSU resta in vigore per cinque anni la possibilità:
- per il Comune, di accertare e recuperare dai contribuenti eventuali somme non versate;
- per il contribuente, di richiedere rimborsi al Comune se ha versato somme superiori al dovuto.

Dal 1° gennaio 2014 è stata istituita la IUC (Imposta Unica Comunale) (vedi la scheda informativa nella sezione "Ti potrebbe interessare anche").

RIMBORSO

Il contribuente che ritiene di aver diritto al rimborso di tutto o di una parte del tributo può fare domanda, compilando l'apposito modulo.

RATEIZZAZIONE

- IMU/TARI
I contribuenti che si trovano in una situazione temporanea di obiettiva difficoltà economica possono richiedere la rateizzazione del pagamento dovuto fino ad un massimo di 48 rate mensili ovvero la sospensione della riscossione per un anno.
Si ricorda che l'avviso di pagamento TARI è già rateizzato in 3 rate.
La situazione di difficoltà economica deve essere dimostrata allegando alla domanda di rateizzazione/sospensione idonea documentazione.
Attenzione: per situazione di obiettiva difficoltà si intende tutto ciò che comporta una diminuzione del reddito imponibile di almeno il 25% rispetto l'anno precedente. Il carattere temporaneo della situazione di obiettiva difficoltà è riferito all'anno precedente alla presentazione della domanda.
Non si procede a dilazione in caso di importo inferiore ad € 100,00 per le persone fisiche e ad € 400,00 per soggetti che svolgono attività economiche titolari di partita IVA.

La rateizzazione delle somme dovute viene concessa nel rispetto dei seguenti limiti:
- da € 100,00 fino ad € 400,00: fino a 6 rate mensili;
- da € 400,01 fino a € 1.000,00: fino a 12 rate mensili;
- da € 1.000,01 fino ad € 2.000,00: fino a 20 rate mensili;
- da € 2.000,01 fino ad € 4.000,00: fino a 30 rate mensili;
- da € 4.000,01 fino ad € 6.000,00: fino a 36 rate mensili;
- da € 6.000,01 fino ad € 10.000,00: fino a 45 rate mensili;
- per importi superiori ad € 10.000,00: fino a 48 rate mensili.
Per importi uguali o superiori a 20.000,00 € viene richiesta apposita garanzia bancaria o assicurativa sulla base dell'importo dilazionato.

Non può essere concessa rateizzazione, ovvero sospensione per un anno, a coloro che siano morosi rispetto a precedenti rateazioni e a coloro che al momento della presentazione della richiesta risultino soggetti a procedure esecutive (es. fermo amministrativo, pignoramento, ipoteche, ecc.).

Nel caso di mancato pagamento della prima rata, o successivamente, di tre rate, il debitore perde automaticamente il beneficio della rateazione e l'intero importo, ancora dovuto, è immediatamente e automaticamente riscuotibile in unica soluzione.

- Nel caso di avvisi di accertamento (*) IMU -TASI - ICI - TARI - TARSU, per fare domanda di rateizzazione, in aggiunta alla documentazione di cui sopra, il contribuente deve allegare all'istanza copia della ricevuta di pagamento relativa alle sole sanzioni.

(*) Gli avvisi di accertamento sono emessi dal Comune di Cremona e vengono inviati ai contribuenti, che risultano inadempienti nei confronti dell'Amministrazione, per i seguenti motivi: errata o mancata denuncia, parziale od omesso pagamento.

 

Comunicazione di reclami e suggerimenti al Servizio Entrate:
- se vuoi segnalare un problema o un disservizio
- se vuoi fornire un suggerimento
- se vuoi esprimere un complimento
compila il modulo per le segnalazioni del Servizio Entrate. Il modulo può essere presentato di persona oppure inviato tramite posta tradizionale, fax o e-mail al Servizio Entrate o a SpazioComune.
Scarica il modulo per la comunicazione di reclami e suggerimenti nella sezione "modulistica" di questa scheda.

 

Quando richiedere il servizio: 

RIMBORSO
La richiesta di rimborso deve essere presentata entro cinque anni dal pagamento oppure dalla data in cui si è accertato il diritto al rimborso.

RATEIZZAZIONE
- La richiesta di rateizzazione per IMU/TARI deve essere presentata dal contribuente almeno 30 giorni prima del termine del pagamento.

- Nel caso di avvisi di accertamento IMU - TASI - ICI - TARI - TARSU, la richiesta di rateizzazione deve essere necessariamente presentata entro 60 giorni dalla data di notifica dell'avviso.

Come accedere al servizio: 

Per fare richiesta di rimborso/rateizzazione si consiglia di compilare gli appositi moduli disponibili nella sezione "modulistica" di questa scheda.

 

Termine fissato per la conclusione del procedimento: 

Rimborsi: 180 giorni.
Rateizzazioni: 30 giorni.

ATTENZIONE
Responsabile del provvedimento finale:
- per rimborsi: Mario Vescovi
- per rateizzazioni: Paolo Viani

Per maggiori informazioni vedi la sezione "Responsabilità e tutela" di questa scheda.