La cantatrice calva

Versione stampabileVersione PDF

di Eugène Ionesco

traduzione Gian Renzo Morteo

con Mauro Malinverno, Valentina Banci, Fabio Mascagni, Elisa Cecilia Langone, Sara Zanobbio, Francesco Borchi

scene e costumi Claudia Calvaresi
progetti luci Roberto Innocenti
musiche Arturo Annecchino

regia Massimo Castri
in collaborazione con Marco Plini

Eugene Ionesco, è con Samuel Beckett, il rappresentante più famoso di quella corrente teatrale contemporanea definita "teatro dell'assurdo" che porta in scena i nodi esistenziali dell'uomo moderno: incomunicabilità, falsità di rapporti, routine, difficoltà a dare un senso all'esistenza.

I protagonisti sono due anonime coppie inglesi - gli Smith e i Martin - rappresentati come gli archetipi della borghesia; parlano ma non comunicano, limitandosi a uno scambio di frasi banali e convenzionali, non pensano perché hanno perso la capacità di pensare, non esprimono emozioni e passioni, né le comunicano agli spettatori. Sono prigionieri del conformismo, simili ad automi viventi, senza alcuna sostanza psicologica. Il risultato è una situazione paradossale, comico-grottesca in cui i protagonisti dialogano sul nulla.

Massimo Castri, scomparso il 21 gennaio 2013, era considerato, con Luca Ronconi, il nome di punta della regia italiana contemporanea. La cantatrice calva è il suo ultimo spettacolo.

Dialoghi con aperitivo intorno al teatro
II edizione 2013.2014
Osteria del Fico - 5 febbraio 2014, ore 18:00
NICOLA ARRIGONI
incontra
GLI ATTORI de La cantatrice calva

Interventi a tavolino
ACG Associazione Culturale Giovanile Controtempo

Ingresso libero
Consumazioni a pagamento

Fonte: Teatro Ponchielli

Date dell'evento: 

da 04/02/2014 a 05/02/2014

20.30

Teatro Ponchielli Corso Vittorio Emanuele II, 52
Cremona
IT

Organizzatori: 

Tipologia
Eventi
Categoria di Eventi