Una bottega per la lavorazione di oggetti in osso

Versione stampabileVersione PDF
Una bottega per la lavorazione di oggetti in osso

Per presentare le novità che stanno emergendo dallo studio delle migliaia di reperti portati alla luce dallo scavo di Piazza Marconi, in attesa della prevista pubblicazione complessiva, presso il Museo Archeologico sono programmati tre incontri su temi particolarmente importanti legati sia alle produzioni artigianali documentate nell'area, sia alla lussuosa domus con la fontana monumentale (ninfeo), da cui ha preso il nome.
In collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Lombardia

‘Una bottega per la lavorazione degli oggetti in osso'. E' questo il
titolo del primo appuntamento del ciclo di incontri ‘Tesori svelati
dallo scavo di piazza Marconi' in programma giovedì 21 marzo, alle ore
16, al Museo Archeologico di San Lorenzo. Intervengono Silvia Di Martino
e Paolo Andreatta, naturalisti e liberi professionisti, che si occupano
di studi archeozoologici delle faune protostoriche e storiche, con
particolare attenzione ai siti archeologici italiani.

Dopo una breve introduzione sul significato dell'archeozoologia e sul
contributo di questa disciplina agli studi archeologici, i due relatori
presenteranno i risultati ottenuti dallo studio del materiale
archeozoologico proveniente dalla bottega di lavorazione dell'osso
rinvenuta nel corso dello scavo effettuato in piazza Marconi.
L'abbondante materiale ritrovato, l'ottimo stato di conservazione ed il
recupero di resti di notevole interesse storico e scientifico, come un
palco d'alce lavorato (primo rinvenimento in età romana in Italia),
rendono questo laboratorio una realtà unica per importanza, non solo a
livello italiano, ma anche europeo.

In particolare, Silvia Di Martino e Paolo Andreatta spiegheranno come lo
studio di questi reperti abbia fornito uno spaccato davvero molto
interessante di quello che era un atelier di duemila anni fa,
permettendo inoltre di comprendere come gli artigiani di Cremona
lavorassero osso e palco, ottenendo una notevole varietà di oggetti di
pregevole fattura, tra cui pettini, stili per scrivere su tavolette
cerate, pedine da gioco ed elementi di cerniera per mobili e porte.

Leggi il comunicato stampa

Condividi o salva tra i preferiti

Date dell'evento: 

21/03/2013

Ore 16.00

Museo Archeologico San Lorenzo via San Lorenzo, 4 - Cremona
Cremona
IT

Prezzo: 

Ingresso gratuito

Organizzatori: 

Evento nella Rassegna: 

Tipologia
Eventi
Categoria di Eventi