Contributo specialistico di AEM Cremona S.p.A. per la redazione della Variante generale al PGT

Versione stampabileVersione PDF

Attraverso un accordo di collaborazione sottoscritto questa mattina, AEM Cremona S.p.A. fornirà un contributo specialistico alla redazione della Variante generale al Piano di Governo del Territorio (PGT) sul tema dello studio del rischio idraulico del territorio comunale e dell'individuazione del reticolo idrico minore. Verrà inoltre messa a disposizione una borsa di ricerca per il tema del monitoraggio dei rischi ambientali nell'ambito della Variante stessa. Il documento è stato siglato dal vice sindaco ed assessore all'Urbanistica Carlo Malvezzi e da Franco Albertoni, presidente di AEM Cremona S.p.A. Il contributo specialistico predisposto da A.E.M. Cremona S.p.A. rientra all'interno del percorso conoscitivo-partecipativo alla costruzione della Variante generale del PGT ed è pertanto prestato a titolo esclusivamente gratuito da parte della stessa con la fornitura degli studi già realizzati.

Il Comune di Cremona, con deliberazione della Giunta del 18 novembre 2010, ha dato avvio al procedimento per la redazione della Variante generale al Piano di Governo del Territorio (PGT) ai sensi della legge regionale 11 marzo 2005 n. 12. Le linee programmatiche adottate dall'Amministrazione comunale in termini propedeutici all'elaborazione della Variante generale al vigente Piano di Governo del Territorio vedono da una parte i temi legati alla conoscenza del territorio del paesaggio e dell'ambiente come elementi strategici sui quali impostare politiche e strategie per il raggiungimento degli obiettivi prefissati, dall'altra la partecipazione come condizione ineludibile di coinvolgimento dei soggetti sociali, economici ed individuali nei processi di trasformazione qualitativa della città sin dalle prime fasi di analisi ed elaborazione dei contenuti dello strumento stesso. Il processo di valutazione Ambientale Strategica (V.A.S.) è un processo continuo lungo la vita del PGT ed il monitoraggio ambientale è uno strumento efficace per la rilevazione dello stato del territorio e dell'ambiente e degli effetti indotti dalle azioni previste dal Piano. Nell'ottica dichiarata di realizzare un programma di sviluppo partecipato il Comune di Cremona ritiene utile ed opportuno acquisire i contributi di soggetti portatori di competenze dettagliate in particolari ambiti specialistici.

Per la concreta attuazione di questo A.E.M. Cremona S.p.A. è stata individuata quale soggetto portatore delle conoscenze necessarie per sviluppare lo studio del rischio idraulico del territorio comunale e del reticolo idrico minore sia all'interno del Quadro di analisi del Documento di Piano sia all'interno del quadro normativo del Piano delle Regole.

A.E.M. Cremona S.p.A. è infatti, tra l'altro, impegnata nella gestione del ciclo integrale dell'acqua (captazione, distribuzione e vendita di acqua potabile, servizi di fognatura e depurazione). A.E.M. S.p.A. ha espresso il proprio interessamento e la disponibilità ad una fattiva collaborazione in un'ottica di condivisione delle informazioni, delle conoscenze maturate e delle necessità di interventi rilevate nella propria attività, mette pertanto a disposizione le seguenti elaborazioni:

Studio del rischio idraulico

Attraverso questo documento è stato analizzato il rischio idraulico nel Comune di Cremona, in particolare sono stati analizzati i rischi causati da piogge intense sul territorio comunale a cui sono state aggiunte le componenti dovute alle portate idriche provenienti da aree extra comunali. Si ricorda che su Cremona confluiscono (da nord) numerosi canali (Morbasco, Naviglio, Fregalino, Robecco, Pippia) che sollecitano notevolmente ed in alcuni casi mettono in crisi il reticolo idrico e fognario comunale. Sono state inoltre individuate le insufficienze nel reticolo idrico, le aree di espansione ed allagamento, le necessità di nuovi canali soprattutto per deviare fuori Cremona le acque sopra citate.

Individuazione del reticolo idrico minore

Sono stati individuati i corsi d'acqua inseriti nel reticolo idrico minore, di competenza comunale e gestiti da AEM S.p.A. Sono di fatto i corsi d'acqua che smaltiscono le acque meteoriche dell'abitato del Comune di Cremona e più precisamente quelli che sono strettamente interconnessi tramite gli sfioratori di piena alla rete di allontanamento delle acque di pioggia cioè fognature bianche o miste.

Gli elementi ed i dati contenuti in questi documenti saranno ripresi, sintetizzati ed elaborati in un'unica relazione tematica che dovrà dare conto, tramite specifica analisi storico-ricognitiva, delle prospettive e degli scenari possibili ed effettuare una pianificazione strategica del drenaggio urbano. Dovrà pertanto definire le aree non urbanizzate da mantenere quali aree di esondazione dei corsi d'acqua comunali, il percorso di nuovi canali che devino le acque provenienti da nord e le allontanino dalle aree abitate; dovrà fornire inoltre indicazioni tecniche da utilizzare nelle progettazioni relativamente alla gestione delle acque meteoriche urbane (inserimento del principio di invarianza idraulica, riduzione del valore delle massime portate istantanee di acque meteoriche scaricabili in corsi d'acqua o fognature, non accettazione di pozzi perdenti, regolamentazione della realizzazione di ambienti sotterranei in aree a rischio di esondazione e della impermeabilizzazione delle aree private, ecc...). Questa relazione nella documentazione riguardante la Variante generale al PGT in corso di stesura.

A.E.M. Cremona S.p.A. mette inoltre a disposizione una borsa di ricerca per il tema del monitoraggio dei rischi ambientali nell'ambito della Variante al P.G.T. per un importo di euro 5.000 (cinquemila). Questa borsa di ricerca verrà assegnata attraverso apposito bando secondo i criteri fissati dal Comune di Cremona e da AEM S.p.A.. Il lavoro relativo al tema della borsa di ricerca si svolgerà presso gli uffici di AEM S.p.A. in collaborazione con gli uffici comunali incaricati della redazione della Variante generale al PGT.

Tipologia
News
Categoria di News
Percorsi di navigazione
Mi Interessa