Progetto Socrate per il cablaggio telematico della città

Versione stampabileVersione PDF

In merito alla notizia comparsa su alcuni organi di stampa nazionali e locali circa la decisione della Telecom di abbandonare il progetto denominato Socrate per il cablaggio telematico, il sindaco Paolo Bodini fa presente di avere già chiesto un incontro urgente con la direzione Telecom della Lombardia per avere tutti i necessari chiarimenti sugli aspetti tecnologici della vicenda.

La richiesta fa peraltro seguito ad un fax inviato al sindaco dalla direzione generale della Telecom, a firma dell'ing. Giuseppe Gerarduzzi, in cui si sottolinea che gli interventi di scavo già effettuati e quelli che verranno fatti in futuro da parte della Telecom consentono comunque di avere una maggiore penetrazione di fibra ottica in città, soprattutto per il supporto di servizi avanzati di quella che viene definita Information Comunication Technology per il mondo degli affari e residenziale (in sostanza la fibra ottica potrà essere comunque utilizzata da parte di quei clienti che necessitano di un particolare volume di dati: nel caso di Cremona si pensi alla Tamoil o all'Arvedi per fare solo alcuni esempi).Secondo la Telecom questo costituisce un sicuro vantaggio competitivo per i territori cablati e in ogni caso il lavoro svolto sino ad ora non andrà a vuoto.

Quello in corso viene definito dalla Telecom stessa come un aggiornamento tecnologico del Piano di Sviluppo del Progetto "Larga Banda", progetto che viene confermato in quantità, tempi e scelte tecnologiche così come era stato previsto al momento del suo definitivo consolidamento: la gara europea per l'aggiudicazione lanciata nel '96, a valle della sperimentazione condotta a cavallo fra il '95 e il '96 e la successiva aggiudicazione ai consorzi vincitori. La Telecom sostiene inoltre che nel contratto di aggiudicazione era espressamente previsto l'aggiornamento tecnologico.

In ogni caso il cosiddetto Progetto "Larga Banda" è stato avviato, nella prima fase, utilizzando l'unica tecnologia disponibile a livello mondiale, ribattezzata Socrate. Socrate è dunque da ritenere una fase, la prima fase del Progetto "Larga Banda", l'unica praticabile nel periodo '96-'98.

Oggi però, dopo alcune sperimentazioni e dopo le prime applicazioni a livello mondiale, si è consolidata la disponibilità della nuova tecnologia denominata ADSL (Asymmetric Digital Subscriber Loop), che consente la trasmissione dei segnali a Larga Banda sull'esistente doppino in rame della tradizionale rete telefonica.

L'utilizzazione di tale tecnologia, sostiene la Telecom, prenderà l'avvio quest'anno e sarà largamente utilizzata a partire dal '99, costituendo la seconda fase del Progetto "Larga Banda". Questo significa che, sempre secondo la Telecom, per tutto l'anno in corso continuerà ad essere sviluppato il Progetto Socrate con l'utilizzazione della medesima tecnologia.

D'altra parte la seconda fase (ADSL) non sarà probabilmente l'ultima, in quanto la tecnologia cambia e mira a raggiungere obiettivi sempre più vicini ai bisogni e alle disponibilità del mercato. A tale riguardo la Telecom assicura però che i servizi per i clienti in tutte le fasi del progetto saranno comunque quelli che il mondo dell'Information Comunication Technology richiede: Internet ad alta velocità, telelavoro, telemedicina, teledidattica, pay tv, pay per view ecc.

Il problema in questione non riguarda in ogni caso solo Cremona, ma coinvolge altre città come, ad esempio, Roma, Torino, Lodi. Per tale motivo il sindaco si è già messo in contatto con i suoi colleghi attraverso il coordinamento dell'Anci (Associazione nazionale comuni italiani) in modo da assumere una posizione comune sulla vicenda.

L'impegno dell'amministrazione comunale è comunque quello di fare in modo che la città di Cremona possa essere tra le prime in fatto di alta tecnologia, anche sulla scorta dell'affermazione della Telecom in base alla quale la prima fase del Progetto "Larga Banda", denominata Progetto Socrate, garantisce ai clienti ad esso collegati la caratteristica di "primogenitura" nell'accesso al mondo dell'informazione e comunicazione tecnologica e che la nuova fase garantirà pari prestazioni al più vasto numero di potenziali clienti futuri.

Tipologia
News
Categoria di News
Percorsi di navigazione
Mi Interessa