Nuova mensa alla Scuola Elementare "Stradivari"

Versione stampabileVersione PDF

Prevedendo un aumento delle richieste del tempo pieno per gli anni a venire e di fronte alle attuali richieste degli utenti, l'Amministrazione Comunale ha ritenuto di migliorare il servizio offerto alla Scuola Elementare "Stradivari" dotandola di una nuova mensa al piano rialzato. Un intervento strutturale ritenuto improcrastinabile dato il progressivo aumento di posti a tempo pieno e tenendo conto che le attuali sei classi effettuavano la refezione in spazi situati nel seminterrato con standard di superficie e comfort non adeguati. Anche la cucina inoltre, realizzata per distribuire un numero di pasti modesto, non era più in grado di garantire un servizio efficiente nel caso di aumento degli utenti.

La mensa si trova ora localizzata nell'ala nuova, disposta a sinistra dell'ingresso principale, e può contare su una cucina completamente riallestita e di dimensioni idonee a sostenere un futuro aumento di pasti. L'intervento è stato completato con la modifica dell'attuale servizio igienico del piano rialzato riqualificando i servizi igienici per il personale docente e creando un servizio ed uno spogliatoio riservato al personale di cucina. Per quanto riguarda la conservazione delle caratteristiche architettoniche e tipologiche dell'edificio - ritenuto una significativa testimonianza di architettura scolastica progettata tra le due guerre - è da segnalare che la cucina è stata realizzata senza modifiche murarie nel vano un tempo usato come ingresso. Sempre per rispettare l'originaria struttura dell'immobile, sono state impiegate partizioni in cartongesso e porte finestre interne in legno.

Questi i principali interventi eseguiti per la realizzazione della nuova mensa:

Nella cucina

  • predisposizione per l'installazione del nuovo lavello in acciaio inox con comandi a leva lunga o a pedale;
  • levigatura e lucidatura dell'attuale pavimento;
  • posa di nuovi rivestimenti;
  • installazione di due forni elettrici a vapore per il riscaldamento dei cibi;
  • posa di tramezzature in cartongesso;
  • revisione delle attuali porte in legno con posa di nuovi vetri;
  • posa di nuove porte interne vetrate;
  • completa tinteggiatura interna;
  • posa di apparecchiature meccaniche per l'estrazione dell'aria;
  • fornitura di apposita pattumiera in acciaio inox con apertura a pedale;
  • fornitura di piani e mensole in acciaio inox;
  • arredo vario

Negli spazi refezione

  • demolizione della parete (non portante) di separazione tra un'aula ed il servizio igienico docenti;
  • ripristino e rifinitura delle parti demolite;
  • applicazione alle pareti di rivestimento lavabile realizzato con smalto murale;
  • posa di un controsoffitto insonorizzante

Nei servizi igienici

  • demolizione del vecchio servizio;
  • modifica del servizio igienico esistente riqualificato con servizio completo per disabili;
  • creazione di un nuovo servizio igienico riservato al personale di cucina;
  • creazione di un locale spogliatoio sempre per il personale di cucina;
  • posa di nuovi pavimenti e rivestimenti in materiale ceramico;
  • posa di apparecchiature meccaniche per l'estrazione dell'aria.

Il progetto esecutivo è stato redatto dall'arch. Ruggero Carletti (dirigente del Servizio Edilizia Pubblica e Gestione Impianti) e i lavori sono stati aggiudicati in via definitiva nel settembre del 1999 all'impresa Secchi Costantino s.r.l. di Cremona. La consegna e l'inizio dei lavori sono avvenuti nell'ottobre 1999, mentre l'ultimazione risale al dicembre 1999. L'importo complessivo dell'opera è stato di L. 200.000.000 finanziati attraverso alienazioni patrimoniali. Il coordinamento dei lavori è avvenuto a cura del Servizio Edilizia Pubblica e Gestione Impianti del Comune.

Tipologia
News
Categoria di News
Percorsi di navigazione
Mi Interessa