La Giunta ha deciso: selezione per il conservatore della Pinacoteca e provvedimenti per contenere l'incremento dei piccioni

Versione stampabileVersione PDF

Nel corso della Giunta Comunale, che si è tenuta ieri, sono state trattate, fra le altre, le seguenti comunicazioni per le quali è stato espresso parere favorevole:

  1. Apertura della selezione pubblica per l'assunzione con contratto a tempo determinato di diritto privato di un funzionario conservatore Pinacoteca (cat. D3 - ex 8° qualifica funzionale).

    La Giunta ha dato il via libera all'apertura di una selezione pubblica, che sarà comunicata con un apposito bando su quotidiani a diffusione nazionale, per l'assunzione con contratto a tempo determinato di diritto privato di un funzionario conservatore della Pinacoteca, posto resosi vacante a seguito delle dimissioni del dott. Giovanni Valagussa.

  2. Attività di controllo demografico della popolazione di piccioni urbanizzati ai fini della tutela dell'igiene pubblica.

    A seguito delle numerose richieste d'intervento avanzate dai cittadini, preso atto della particolare attualità dei problemi legati all'incremento demografico dei piccioni in città, l'Amministrazione Comunale ha ritenuto opportuno procedere attivando sistemi di contenimento di questa specie. Poiché, in base alla normativa vigente, è di stretta pertinenza del Sindaco garantire le condizioni igienico-sanitarie dell'ambiente, provvedendo al controllo numerico dei piccioni in centro abitato mediante la cattura e la soppressione eutanasica, se necessario, dei soggetti malati, è stato acquisito il parere del Servizio di Medicina Veterinaria dell'ASL a supporto dei provvedimenti che si intende adottare. A seguito di questo parere - che ribadisce la potenziale pericolosità dei piccioni quali portatori di malattie per l'uomo e che sottolinea la necessità di provvedere allo sfoltimento della popolazione presente - è stata predisposta un apposita ordinanza sindacale, allegata alla presente, con la quale il sindaco dà incarico ad una ditta specializzata nel settore di provvedere al prelievo, alla soppressione di esemplari malati ed alla chemiosterilizzazione attraverso mangime da distribuire in posti strategici. In base all'attuale disponibilità a bilancio è prevista la cattura di circa 5.000 unità (su un totale stimato in circa 15.000 esemplari) per l'anno 2000 e l'impiego di un quantitativo di mangime sterilizzante pari a 3.000 kg. Per una buona riuscita delle operazioni di riequilibrio l'intenzione è quella di ripetere gli interventi per due anni consecutivi in funzione dei risultati ottenuti. Il costo complessivo del servizio è di poco superiore ai 60 milioni. Per quanto riguarda infine gli immobili di proprietà privata è stato predisposto un avviso pubblico - che si trasmette in allegato - con il quale il sindaco invita i cittadini a collaborare con l'amministrazione attivandosi per bonificare, a proprie spese, edifici, porzioni di edifici, abbaini ecc.. in stato di abbandono o comunque divenuti luoghi di nidificazione.

Tipologia
News
Categoria di News
Percorsi di navigazione
Mi Interessa