Al via l'iniziativa Dialoghi con Italo Calvino

Versione stampabileVersione PDF

GLI OBIETTIVI

Il "Laboratorio permanente di lettura e scrittura per le scuole" si propone di promuovere tra gli studenti della classi quarte e quinte delle scuole
medie superiori di Cremona l’abitudine e il piacere della lettura e della scrittura, attraverso l’incontro con i più significativi autori italiani contemporanei.

Per l’anno scolastico 2002-2003, insieme al gruppo dei docenti coinvolti, si è deciso di dedicare il laboratorio all’opera di Italo Calvino,
autore tra i più importanti del secondo Novecento che offre molteplici stimoli alla lettura e che può essere accostato a diversi livelli da ragazzi di diversa età e
preparazione.

I PROMOTORI

"Dialoghi con Italo Calvino" è un’iniziativa promossa dall’Assessorato alle Politiche Educative del Comune di Cremona in collaborazione con la Banca
Popolare di Cremona, sponsor del concorso per le scuole. Il progetto ha ottenuto inoltre il patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia e dell’IRRE
Lombardia.

I DESTINATARI

Destinatari e protagonisti del progetto sono gli studenti delle classi quarte e quinte superiori del Comune di Cremona insieme ai docenti che li coordinano.

GLI STRUMENTI

Gli obiettivi del progetto verranno perseguiti attraverso una gamma di strumenti e interventi:

  • lettura, analisi e discussione in classe delle opere di Calvino e dei temi caratteristici dell’autore
  • elaborazione di ricerche, relazioni, testi realizzati dagli studenti individualmente o in gruppi, sotto la guida degli insegnanti e di esperti delle diverse tecniche e
    linguaggi
  • conferenze tenute da studiosi e docenti universitari
  • incontri di "laboratorio" per docenti e gruppi di studenti
  • attivazione di partnership - con istituti di credito, referenti istituzionali e mass media locali – per la realizzazione e promozione dell’iniziativa.

LE INIZIATIVE

Il concorso

Agli studenti delle quarte e quinte classi di tutte le scuole superiori cittadine è stata proposta la partecipazione ad un concorso legato all’opera di
Calvino: i partecipanti dovranno leggere ed approfondire alcuni testi dello scrittore, sotto la guida dei propri insegnanti, attraverso discussioni in classe e anche partecipando
alle conferenze appositamente organizzate e ai laboratori. Traendo spunto dalle opere lette e discusse, gli studenti dovranno quindi elaborare propri lavori, individualmente o in
gruppo, facendo riferimento alle quattro tipologie specificamente individuate nel bando di concorso:

  • critica letteraria
  • testo libero
  • opera multimediale
  • opera figurativa..

Per le caratteristiche dell’iniziativa e per le tipologie individuate, i lavori degli studenti potranno essere predisposti secondo il modello della prima
prova scritta e della prova orale dell’esame di maturità, e quindi configurarsi come una vera e propria "palestra" per la preparazione dell’esame.

Gli studenti verranno coinvolti attraverso gli insegnanti di materie letterarie dei singoli istituti. Il ruolo degli insegnanti, infatti, è fondamentale per la
buona riuscita del progetto: ad essi compete l’adesione formale all’iniziativa, l’attività di supporto e coordinamento del lavoro di lettura e scrittura
all’interno dei singoli istituti, la prima valutazione dei lavori.

Ogni Istituto potrà inviare un numero limitato di opere, in proporzione alla quantità di studenti che hanno inizialmente aderito all’iniziativa. Una
commissione si occuperà di valutare i lavori presentati. Agli autori di tutte le opere selezionate andranno i premi messi a disposizione dalla Banca Popolare di Cremona.

Informazioni più dettagliate sulle modalità e i tempi del concorso si possono trovare sul bando, che verrà diffuso nelle scuole e attraverso i mezzi di
comunicazione.

Gli incontri di approfondimento

Allo scopo di accompagnare il lavoro di lettura e analisi da parte degli studenti, sono state organizzate due conferenze di studiosi e docenti universitari su
diversi aspetti dell’opera di Calvino. Gli incontri saranno riservati prioritariamente agli studenti che hanno già segnalato la propria adesione all’iniziativa
attraverso l’insegnante-coordinatore.

Le conferenze previste sono:

  • Martedì 5 novembre 2002 ore 11.00: "Un approccio alla lettura di Calvino" - Relatore: Anna Mauceri, Università di Siena
  • Giovedì 28 novembre 2002 ore 11.00 "La produzione saggistica di Italo Calvino" – Relatore: Silvio Perrella

Gli incontri si terranno presso la sala del Cinema "Padus".

Gli incontri di laboratorio

Gli incontri di "laboratorio" rivolti alle scuole partecipanti al progetto hanno la finalità di proporre e condividere un metodo di lavoro nella lettura e
rielaborazione delle opere di Calvino, metodo che potrà essere adeguato ai testi che ciascuna classe liberamente deciderà di affrontare e alle caratteristiche e sensibilità degli
studenti di diversi Istituti.

L’esperto cui è affidato il coordinamento dei laboratori proporrà due incontri aperti agli insegnanti e incontri con piccoli gruppi di studenti, anche di
diverse classi, che lo richiedano (con un massimo di 12 partecipanti per gruppo).

Il ruolo dell’esperto sarà, più specificamente, quello di:

  • ascoltare e comprendere le esigenze e le proposte dei colleghi dei singoli istituti
  • supportare nelle diverse realtà scolastiche il lavoro degli insegnanti per affrontare e superare eventuali problematiche legate al contesto
  • richiamare le implicazioni educative dei laboratori e suggerire eventuali piste di lavoro didattico
  • sollecitare i docenti nel passaggio da un approccio prevalentemente "filologico" (la giusta interpretazione) ad uno di tipo prevalentemente ermeneutica, inventivo e
    ri-creativo, legato alla soggettività, al vissuto e alla creatività del lettore.

Gli incontri di laboratorio proporranno perciò un approccio a tre livelli (o fasi di lavoro), tra loro interagenti: il livello autobiografico; il livello
inventivo-trasformativo; il livello ermeneutica.

Il lavoro svolto nei laboratori viene quindi proposto a sostegno dell’attività degli insegnanti e non la sostituisce. In particolare, il raccordo tra gli
incontri guidati dall’esperto e le attività promosse all’interno delle singole scuole è affidato al coordinamento del gruppo di docenti che aderiranno al progetto.

LA COLLABORAZIONE CON LE LIBRERIE

Anche quest’anno un gruppo di librerie cremonesi ha aderito al progetto, offrendo uno sconto del 10% agli studenti delle classi quarte e quinte superiori
che acquisteranno volumi di Calvino entro il 18 ottobre. Alle stesse librerie verrà chiesto di accompagnare il percorso degli studenti con ulteriori proposte e iniziative.

Le librerie che hanno aderito sono:

  • Libreria del Convegno – Corso Campi, 72
  • Libreria Feltrinelli – Corso Mazzini, 20
  • Libreria di Via Monteverdi – Via Monteverdi, 2
  • Libreria Orsi – Via Palestro 5/A
  • Libreria Ponchielli – Piazza Sant’Antonio Maria Zaccaria, 10
  • Libreria Spotti – Corso Matteotti, 41
  • Libreria Tuttolibri – Piazza Stradivari, 6

IL GRUPPO DI PROGETTO

Il progetto "Dialoghi con Italo Calvino" è stato elaborato e messo a punto, nelle sue varie fasi, dai professori Gianluca Barbieri, Carmine Lazzarini e Vincenzo
Montuori e da Lorena Cattivelli del Servizio Politiche Educative del Comune di Cremona.

Segreteria Organizzativa: Lorena Cattivelli, Servizio Politiche Educative del Comune di Cremona – tel. 0372 407916 – 0372 407284 – fax 0372 407921
– e-mail: politiche.educative@comune.cremona.it

Tipologia
News
Categoria di News
Percorsi di navigazione
Mi Interessa