Al via la campagna "Bollino Blu" 2002

Versione stampabileVersione PDF

Con il mese di gennaio ha preso avvio la nuova campagna di controllo dei
gas di scarico, conosciuta come "bollino blu", istituita dalla Regione
Lombardia tramite specifiche deliberazioni di Giunta.

Si precisa che sono soggetti alla campagna di controllo gli autoveicoli
pubblici e privati, adibiti al trasporto merci e/o persone,
immatricolati in tutte le province lombarde e nelle province non
lombarde, ma di proprietà o in uso ai residenti in Lombardia aventi le
seguenti caratteristiche:

  • motore ad accensione a scintilla (benzina, gpl, gas) ed
    immatricolati dal 1° gennaio 1970 al 1° gennaio 1998;
  • motore con accensione per compressione (diesel) ed immatricolati
    dal 1° gennaio 1970 al 1° gennaio 1998
  • autoveicoli immatricolati dopo il 1° gennaio 1999 e che abbiano
    percorso più di 80.000 km alla data dal 1° marzo 2002;

Ai veicoli immatricolati nell'anno 1998, in sede di revisione, sarà
rilasciata la certificazione dei fumi. La validità del "bollino blu" è
di un anno dalla data di rilascio. Sono esenti dall'obbligo di controllo
dei gas di scarico gli autoveicoli considerati "storici" come
individuati con la circolare della Direzione Generale Motorizzazione
98/90 ­ d.c. IV del 27 luglio 1990. Il costo del controllo fissato dalla
Regione Lombardia per l'anno 2002 è di euro 9,30 (lire 18.000).
Le officine autorizzate al rilascio del bollino sono identificabili
anche da una apposita vetrofania appositamente realizzata dalle
associazioni di categoria.

Si ricorda infine che, non avendo ancora la Regione Lombardia consegnato
per il tramite della Provincia i bollini blu, sono valide ai fini del
controllo da parte delle forze dell'ordine, le "strisciate" della prova
dei gas di scarico rilasciate dalle officine, in quanto è proprio la
"strisciata" il documento certificante il superamento della prova.

Tipologia
News
Categoria di News
Percorsi di navigazione
Mi Interessa