Disposizioni per la festa “Primanotte” organizzata in piazza Stradivari per il capodanno 2009

Versione stampabileVersione PDF

IL SINDACO

  • Premesso:
    • che, anche a Cremona, così come nelle principali città del mondo, si è ormai affermata, da qualche anno, la consuetudine di festeggiare il Capodanno con una grande manifestazione pubblica di piazza, a cui i cittadini possono accedere liberamente, per attendere insieme l'arrivo del nuovo anno e scambiarsi reciprocamente gli auguri;
    • che l'Amministrazione Comunale, ritenendo che tale iniziativa possa rispondere agli interessi e alle aspettative di larga parte della popolazione, visto anche il notevole afflusso di pubblico sempre registrato nelle precedenti edizioni, ha deciso di riproporla anche per il prossimo Capodanno, utilizzando ancora la centrale piazza Stradivari;

  • visto il programma dell'evento, predisposto dall'Assessorato alle Politiche Commerciali e al Turismo;
  • rilevata l'opportunità di impartire alcune disposizioni particolari, per la sicurezza ed incolumità del pubblico, tenuto conto delle caratteristiche della manifestazione;
  • ricordato e recepito il parere espresso dalla C.P.V.L.P.S. con verbale n.86/2001 del 23 maggio 2001 in occasione di altra manifestazione pubblica, con analoghe caratteristiche, tenutasi nella stessa piazza;
  • dato atto che non sono previste strutture per lo stazionamento del pubblico;
  • richiamata, infine, la propria ordinanza in data 9 dicembre 2008, P.G. 66106/08 con la quale ha disposto il divieto tassativo di lanciare petardi nella Piazza Stradivari e in tutte le aree adiacenti, anche durante la Festa di cui trattasi;
  • Visti:
    • l'art. 19 del D.P.R. 24.7.1977 n. 616 nonché il T.U. delle Leggi di P.S. approvato con R.D. 18.6.1931 n.773 e relativo regolamento di esecuzione,
    • il Decreto del Ministero dell'Interno 19.8.1996 ed, in particolare, il comma III del titolo IX di quest'ultimo, che detta norme in merito alle manifestazioni occasionali da tenersi in luoghi pubblici e spazi all'aperto;
    • l'art. 10 della Legge Regionale 24.12.2003 "disciplina delle attività di somministrazione di alimenti e bevande", e successive modifiche e integrazioni;
    • l'art. 107 del D.Lgs del 18.8.2000 n. 267;

ORDINA

In occasione dello svolgimento della Festa di Capodanno in programma in Piazza Stradivari il giorno 31 dicembre 2008, dovranno essere osservate le seguenti disposizioni:

  1. tutte le strutture esistenti nella piazza, suscettibili di determinare potenziali pericoli per la pubblica incolumità, sia a seguito di scalata, quali il monumento, la pensilina, ecc., sia per sfondamento, quali le vetrine dei negozi, vengano presidiate a cura dell'organizzazione per tutta la durata dello spettacolo;
  2. il palco sia adeguatamente transennato, in modo tale da evitare contatti accidentali con elementi di tensione dell'impiantistica elettrica;
  3. sia lasciato uno spazio libero in Via Baldesio, come ulteriore via di fuga per il pubblico;
  4. il palco venga utilizzato esclusivamente da artisti e personale addetto, evitando l'accesso del pubblico;
  5. durante lo svolgimento della manifestazione sia garantita la presenza di n.1 ambulanza in assetto di pronto soccorso, da posizionare in Via Gramsci;
  6. sia garantita, durante tutto lo svolgimento della manifestazione, la presenza di persona addestrata in materia di impianti elettrici, in grado di intervenire con tempestività e perizia in caso di guasti o sospensione dell'energia elettrica;
  7. ad eccezione di un eventuale punto di ristoro da allestire nella Piazza Stradivari, a cura del responsabile dell'organizzazione operativa dell'evento, non saranno autorizzate altre attività commerciali e/o di somministrazione, nell'ambito della manifestazione e, in ogni caso, è vietata la vendita di bevande di qualsiasi contenuto alcolico nella Piazza Stradivari;
  8. nell'ambito della piazza non potranno essere distribuite, a qualunque titolo, e neppure gratuitamente, bevande in contenitori di vetro; negli orari della festa, gli esercizi pubblici ubicati in Piazza Stradivari ed entro il raggio di 500 metri dalla stessa non potranno consegnare agli acquirenti bottiglie o altri contenitori di vetro, affinchè li portino fuori del locale;
  9. sia predisposto un servizio d'ordine, con il compito di vigilare sull'osservanza delle prescrizioni imposte, con particolare riguardo a quanto evidenziato in premessa.

RICORDA

che, in base a quanto già disposto con propria precedenza ordinanza n. 9.12.2008, P.G. 66106/08, che si intende qui integralmente richiamata, è tassativamente vietato a chiunque di far esplodere botti e petardi di qualsiasi tipo in P.za Stradivari e in tutte le aree adiacenti, durante la Festa: tale obbligo deve essere reso noto con appositi cartelli, opportunamente distribuiti ed affissi a cura degli organizzatori.

I responsabili degli uffici competenti provvederanno ad adottare gli atti e le iniziative di loro competenza per l'attuazione di quanto qui disposto, in particolare il Comando Polizia Municipale disporrà in merito ai provvedimenti viabilistici.

E' fatto obbligo a chiunque spetti di rispettare e far rispettare la presente ordinanza.

Le relative violazioni, ove la legge non disponga diversamente, sono punite con una sanzione pecuniaria da 50 a 500 €, salva la denuncia all'autorità giudiziaria, qualora l'illecito assuma rilievo penale.

Cremona, 15 dicembre 2008

IL SINDACO

(Prof. Gian Carlo Corada)

Nota: la presente ordinanza è affissa all'albo pretorio del Comune di Cremona dal 24 dicembre al 31 dicembre 2008

Tipologia
Ordinanze
Categoria di Ordinanze
Percorsi di navigazione
Mi Interessa