Giardini del Boschetto: via Verdello e piazza degli Alpini

Versione stampabileVersione PDF
Questa pagina fa parte della sezione:

giochi inclusivi per bambinipanchine

I giardini - via Verdello di circa 3.600 mq – Parco degli Alpini di circa 3.700 mq, sono situati nel Quartiere 2 (Boschetto - Migliaro).

ATTREZZATURE E SERVIZI

  • Giardino di via Verdello
    • Panchine
    • Giochi per bambini
       
  • Parco degli Alpini
    • Panchine
    • Giochi inclusivi per bambini

SPECIE ARBOREE

  • Giardino di via Verdello
    • Robinia pseudoacacia "Bessoniana"
    • Tilia Cordata
    • Platanus occidentalis
    • Fraxinus ornus
    • Fraxinus angustifolia
    • Carpinus betulus
    • Carpinus betulus "pyramidalis"
    • Pyrus calleriana "chanticleer"
    • Celtis australis
    • Acer campestre
  • Parco degli Alpini

    • Prunus cerasifera "nigra pissardii"
    • Quercus coccinea
    • Tilia europaea
    • Salix alba
    • Celtis australis
    • Robinia pseudoacacia "Bessoniana"
    • Quercus rubra
       

STORIA e CARATTERISTICHE TECNICHE

A nord della città di Cremona si sviluppa il quartiere Boschetto; al suo interno sono presenti due aree verdi attrezzate con giochi per bambini realizzate in momenti differenti a seconda dello sviluppo edilizio e demografico del quartiere.

Giardino di via Verdello

Realizzato nel primo decennio del XXI° secolo da soggetti privati in seguito agli interventi delle nuove lottizzazioni residenziali del comparto via Verdello-via dei Sabbioni e poi successivamente ceduto al Comune, il giardino si presenta come un grande tappeto erboso attraversato da un sentiero in autobloccanti illuminato lungo il quale si trovano delle piazzole di sosta attrezzate con panchine e cestini porta rifiuti. Il sentiero permette di raggiungere una zona circolare che custodisce i giochi per bambini lungo il cui perimetro si schierano le sedute destinate ai nonni che spesso accompagnano i nipotini al parco.

Il giardino è situato nella zona più tranquilla del quartiere, lontano dal traffico veicolare, protetto dai campi coltivati e dal retro delle case a schiera.

Parco degli Alpini

Il parco si sviluppa all'angolo tra le vie Fratelli d'Italia, Formis e della Castella.

Adiacente alla scuola dell'infanzia del quartiere Boschetto, il giardino attrezzato è spesso frequentato dai bambini che, prima di tornarsene a casa dopo l'uscita di scuola, si fermano a giocare in questo spazio a loro dedicato. Il parco è attraversato da un sentiero in autobloccanti che divide il giardino in due aree ben distinte: la zona a nord dedicata allo svago e al divertimento dei più piccoli, mentre la zona a sud si presenta come un grande prato dove i ragazzi possono correre in assoluta tranquillità tirando magari qualche calcio al pallone. Le panchine sono distribuite in tutto il parco, ma si concentrano prevalentemente lungo il sentiero e l'area giochi.

Intitolazione del Parco degli Alpini
Il Corpo degli Alpini viene fondato il 15 ottobre 1872 su progetto del Capitano Giuseppe Perrucchetti al fine di preparare truppe destinate alla difesa dei confini montani. Gli Alpini propriamente detti sono il più antico corpo di fanteria da montagna più antico al mondo. I meriti del Corpo degli Alpini, conquistati in passato per l’amor di patria dimostrato sui campi di battaglia, sono vivi ancora oggi grazie ai numerosi interventi di solidarietà al verificarsi di calamità naturali sia in Italia che all’estero. E’ ancor vivo l’affetto ed il calore umano che i cremonesi, solitamente così misurati, hanno esternato in occasione dell’Adunata Nazionale degli Alpini svoltasi a Cremona nel maggio 1999.